Trattamento e prevenzione della pediculosi

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

La pediculosi è una malattia molto comune, dovuta all'infestazione di pidocchi di colore bianco-grigi che attaccano esclusivamente l'uomo e ne succhiano il sangue. Epidemie di questa malattia sono molto frequenti, sia nei paesi ricchi che in quelli poveri e non c'è alcun tipo di correlazione con l'igiene personale. La diffusione di questi parassiti avviene principalmente attraverso il contatto con soggetti già infetti oppure attraverso lo scambio di indumenti o oggetti personali. I più colpiti dalla pediculosi sono i bambini di età compresa tra i tre ed i cinque anni e, principalmente, le bambine sono più colpite rispetto ai maschietti a causa dei capelli lunghi. La prevenzione di questi parassiti è possibile, vediamo quindi alcuni trattamenti facili e veloci.

24

Il primo passaggio per riuscire a trattare questa fastidiosa infestazione è quello di individuare la posizione delle uova dei piccoli ospiti, e saperli distinguere è un importante passo da dover, necessariamente, compiere. Il pidocchio del capo è piuttosto comune e un'accurata ispezione del cuoio capelluto potrebbe essere sufficiente per individuare i piccoli parassiti e le loro uova.
Le più facili da individuare sono le lendini, che solitamente si trovano attaccate ai capelli, nuca e sulle orecchie; alla base dei capelli si trovano le uova, situate dove c'è sempre maggiore umidità.
Il pidocchio del corpo è identico a quello che si trova sul cuoio capelluto, anche se è generalmente più grande. Esso è facilmente distinguibile.
Il pidocchio del pube è individuabile nella zona pubica e la sua infestazione è spiegabile dal fatto che gli uncini dei pidocchi si aggrappano con più facilità ai peli, grossolani e robusti, di queste zone.

34

Generalmente il trattamento di prevenzione della pediculosi vien effettuato illustrando le procedure igieniche da tenere nei confronti delle altre persone, come, per esempio, quella di non condividere pettini, spazzole ed indumenti. Negli adulti, in particolare, un rapporto protetto aiuta la prevenzione di trasmissione di pidocchi ed altre infezioni.
Ruolo importante è svolto dall'igiene personale. Lavarsi giornalmente e cambiarsi con frequenza gli indumenti è importante per prevenire attacchi parassitari di pidocchi.
In commercio sono molti i prodotti che si definiscono "preventivi" nei confronti della pediculosi, tuttavia, a parte gli insetticidi, non esistono prodotti repellenti in grado di evitare l'infestazione ad una persona.

Continua la lettura
44

Una volta accertata l'infezione, si impone il ricorso a prodotti insetticidi. In commercio è presente un grande vastità di prodotti come shampoo, polveri aspergibili, spray o lozioni. Il pettine a denti fitti è un altro mezzo efficace per eliminare uova e pidocchi uccisi tramite insetticidi. In genere sono consigliabili un duplice trattamento con insetticida, il secondo circa 7-8 giorni dopo il primo.
L'infestazione del corpo è ormai poco frequente, tuttavia, il soggetto esposto a questi parassiti dovrà lavarsi accuratamente con lozioni insetticidi e lavare i panni, vecchi e nuovi, con acqua bollente.
Per quanto riguarda i pidocchi del pube la soluzione più rapida potrebbe essere quella di radere la parte contaminata, tuttavia si consiglia sempre l'utilizzo di prodotti insetticidi.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come fare i codini alle bimbe

Le bambine permettono indubbiamente maggiori e variegate possibilità nella cura del "baby Look", sia per quanto riguarda l'abbigliamento, sia per quanto concerne il modo di acconciare i capelli. In questa guida illustreremo come come pettinare i capelli...
Bambino

Come curare i vermi nei bambini

I vermi dei bambini, che vengono chiamati scientificamente ossiuri, sono parassiti facilmente trasmettibili quando si frequentano scuole, ma si possono contrarre anche in ambienti frequentati da altre persone e colpiscono anche gli adulti. Non sono indice...
Bambino

Come e quando controllare la vista ai bambini

La vista è uno dei cinque sensi e come tutti gli altri è importante per conoscere il mondo attorno a noi. È fondamentale dunque fare prevenzione per evitare lo sviluppo di patologie come il glaucoma che se preso in tempo può essere tenuto sotto controllo....
Bambino

5 buoni motivi per vaccinare tuo figlio

Il vaccino è un preparato contenente proteine complesse a DNA eterologo. Lo scopo del vaccino è quello di conferire immunità attiva al soggetto cui viene somministrato. In altre parole, garantire che quest'ultimo, nel caso venga in contatto con l'agente...
Bambino

Come insegnare yoga ai bambini

Nella società attuale ormai quasi ogni momento della vita, è vissuto in modo frenetico alla ricerca di uno pseudo benessere da raggiungere, che molto spesso si concretizza in nulla più che benessere economico. Questa nostra corsa confusionaria coinvolge...
Bambino

Come soffiare il naso ad un neonato

Quando i nostri bambini sono ancora in fase neonatale hanno bisogno di essere aiutati nella pulizia del nasino. In questa fase, il neonato non è ancora in grado di gestire la respirazione con la bocca e specialmente durante la poppata, il nasino deve...
Bambino

5 consigli per prevenire i malanni di stagione nei bambini

Ogni giorno, i nostri bambini, sono alle prese con fattori esterni che provocano diversi malanni per la loro fragile salute. I fattori possono essere molteplici ma è proprio durante il cambio di stagione, che i nostri bambini, sono più propensi ai piccoli...
Bambino

Come accudire i bambini

Accudire un bambino è una grande responsabilità. I bambini vanno curati amati e capiti. E ogni gesto va fatto con la massima attenzione. Quando si diventa mamma l'istinto di proteggere il proprio bambino avviene naturale. Ma i primi insegnamenti, di...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.