Strategie e giochi per educare i bambini all'igiene personale

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Srategie e giochi per educare i bambini all'igene personale come fare: È molto importante educare i bambini ad una corretta igiene personale, poiché si tende ad indirizzarli verso uno stile di vita caratterizzato da elementi positivi, mentre una scarsa igiene provocherebbe diversi disagi in ambito non solo sanitario apportando delle infezioni, ma anche in ambito sociale.
Pertanto è fondamentale impostare degli approcci iniziali, che non devono essere visti dai bambini come delle imposizioni, ma al contrario, devono essere vissuti in maniera serena e tranquilla, al fine di evitare reazioni controproducenti.
Per cui questa guida è rivolta a tutti coloro che hanno bisogno di consigli su giochi e strategie per educare i propri figli all'igiene.
Pertanto è importante adottare degli stratagemmi per rendere le regole un piacere e un divertimento allo stesso tempo.

27

Occorrente

  • dentifricio alla fragola
  • spazzolino colorato
  • pupazzetti colorati
37

Essere pacati e sereni per dare sicurezza al bambino

Il primo obiettivo da raggiungere è caratterizzato dall'idea che la pulizia deve essere vista come un qualcosa di piacevole.
Per cui fare il bagnetto molto spesso diventa una tortura per i bambini. In questo caso è fondamentale il ruolo della mamma, poiché dovrà dimostrarsi pacata e serena nell'affrontare questa situazione.
La prima cosa da fare in questo caso è di riempire la vasca piena di pupazzetti colorati e di giocattoli, magari facendoli scegliere proprio al bambino, mentre si insegna al bambino a lavarsi per bene, è necessario inventare delle storielle con i giocattoli, aiutandoci con la fantasia del bambino stesso, il quale si sentirà più coinvolto se la storia è creata anche da lui, poiché si sentirà partecipe invece di spettatore.

47

Scegliere Spazzoilni da denti colorati e al gusto di fragola

Per quanto riguarda la pulizia dei denti invece, è un problema cruciale per molte mamme, ma non disperate.
Il primo passo da fare consiste nella scelta dello spazzolino, in quanto sarebbe meglio comprarlo colorato con qualche forma particolare, in modo che il bambino lo veda come un giocattolo, magari per coinvolgere ancora di più il bambino, potremmo integrarlo nella scelta dell'acquisto, invece il dentifricio è preferibile prenderlo alla fragola, poiché è un gusto che piace tanto ai bambini.
Per cui nel momento in cui si dovrà lavare i denti, è fondamentale proporre un gioco, ad esempio: fare a gara chi li spazzola più a lungo o a chi crea più schiuma.

Continua la lettura
57

Insegnare ai bambini a lavarsi le mani e usare detergenti delicati

Un altro punto fondamentale riguarda anche la pulizia delle mani.
Infatti è fondamentale insegnare al bambino che prima di mangiare è importante lavare le manine.
È indispensabile usare dei detergenti delicati al fine di non aggredire la loro pelle delicata, e bisogna fargli strofinare le mani per almeno 15 secondi.
In questo caso è bene inventare un altro gioco, ad esempio fare a gara chi arriva prima in bagno a lavarsi.

67

Insegnare al bambino le regole da rispettare

In conclusione, con il gioco dovrete imparare le regole basi dell'igiene personale ai vostri bambini, ma non bisogna credere che in questo modo i bambini non prenderanno sul serio la cosa, perché bisogna sempre ricordare che nonostante per loro sia un gioco, ci sono sempre delle regole da rispettare, che i bambini capiscono ed assorbono; inoltre anche l'utilizzo delle parole è molto importante, infatti è necessario elogiarlo quando il bambino è pulito dopo essersi lavato. Questi sono consigli che io vi do ma che naturalmente sta a voi decidere se seguirli o meno, o reinterpretarli a modo vostro.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come insegnare a un bambino a lavarsi i denti

Lungo i passi che andranno a comporre questa breve guida, andremo a occuparci di igiene personale, collegata anche all'educazione. Infatti, i protagonisti di questa guida saranno i bambini. Proveremo a spiegarvi in pochi passi Come insegnare a un bambino...
Bambino

Come educare il bambino a non dire parolacce

Una delle fondamentali tappe ed anche maggiormente temute da parte dei genitori, che puntualmente si verifica quando vostro figlio ha ormai acquisito una particolare autonomia e anche proprietà di linguaggio relativamente alla probabilità che lui stesso...
Bambino

Come educare il bambino al vasino

Rimuovere il pannolino ad un bimbo rappresenta una tappa estremamente importante sia per lui stesso ma anche per i genitori. Non sempre è un periodo semplice da affrontare, ma è sufficiente attuare le giuste tecniche ed utilizzare alcuni accorgimenti...
Bambino

Come educare il bambino a tavola

Verso il primo anno di età, mangiare insieme a nostro figlio è un'esperienza bellissima e coinvolgente, il grande passaggio dalla simbiosi dell'allattamento o del biberon alla partecipazione attiva nel consumare i pasti. È un momento di svolta nella...
Bambino

Come educare un figlio unico: 10 errori da evitare

Crescere i figli è sicuramente la più ardua sfida (nonché la più bella soddisfazione) che un genitore possa affrontare nella sua intera vita: è vero che tutti i figli possiedono un proprio carattere, vivono e vivranno le loro esperienze e non è...
Bambino

Come educare i figli senza urlare

In questo articolo vi spiegherò come educare i figli senza urlare. Nel passato si usavano le maniere forti per impartire l'educazione ai propri figli. Si è invece confermato che questo non è di certo il metodo migliore per l'educazione dei figli. Per...
Bambino

Come educare i bambini all'ordine

Quella del genitore è un'esperienza ricca di soddisfazioni, malgrado si tratti di un percorso piuttosto impegnativo. Insegnare ai propri figli a mantenere l'ordine, specialmente della cameretta, può risultare abbastanza difficile. Per questo motivo...
Famiglia

Come educare alla genitorialità

Per tutte quante le persone, essere un genitore non rappresenta per niente un compito semplicissimo da eseguire. Diventare genitore, infatti, è una funzione molto complessa che comprende sia degli aspetti individuali che quelli relativi alla coppia,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.