Sonno agitato nei bambini: come affrontarlo

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

In Italia, secondo le stime, circa il 25% dei bambini tra 0 ed 8 anni dorme male oppure non riesce ad addormentarsi: tutto si riversa anche sulla qualità del riposo dei genitori, i quali divengono sempre più nervosi e assonnati. Vi siete mai chiesti perché i vostri piccoli hanno un sonno agitato oppure si svegliano nel bel mezzo della notte? Ebbene, occorre assolutamente ricercare le motivazioni per cui si manifesta questo problema ed affrontarlo. Questa guida vi mostrerà, per quanto possibile, come rimediare alla carenza di sonno notturno dei vostri bimbi.

27

Occorrente

  • Pazienza
37

Intervenire per risolvere il problema

Il sonno del neonato è solitamente agitato per via di questioni fisiologiche: tutti i bambini si svegliano diverse volte durante la notte e, poi, si riaddormentano immediatamente. In altri casi, invece, è necessario il nostro intervento. Esistono differenti fattori che possono influire sul sonno dei più piccoli. I bambini di consueto riescono ad entrare ed uscire dalla fase REM con estrema facilità: può capitare che alcuni sogni possano trasformarsi in incubi spaventosi e il bambino può svegliarsi, non riuscendo a distinguere la realtà dal sogno.

47

Tranquillizzare il bambino

Un ulteriore motivo del risveglio improvviso dei bambini durante la notte può risiedere nell'ansia e in un'apprensione eccessiva della madre. Di fatto, i piccoli sentono il nostro umore e percepiscono il nostro stato psichico. Pertanto se noi adulti trasmettiamo preoccupazione o agitazione, loro non possono far altro che dimenarsi e, addirittura, urlare in preda alla disperazione. Alcune volte, quando il bambino è sicuro che uno dei genitori lo prenderà in braccio (e magari lo porterà a dormire nel lettone), sarà più propenso a fare i capricci durante la notte.

Continua la lettura
57

Organizzare la propria vita lavorativa

Recenti studi hanno evidenziato un ingente aumento di casi di insonnia nei bambini. L'incremento di tale disagio infantile si associa spesso allo stress quotidiano a cui è sottoposto il piccolo. I ritmi frenetici dei genitori, le esigenze del bimbo messe in secondo piano, l'alterazione degli orari e persino l'assenza dei genitori sono le principali cause di questo problema crescente. Per risolvere in qualche modo la situazione, i genitori devono assolutamente organizzare la propria vita lavorativa senza tralasciare i bisogni dei propri figli.

67

Mettere nella culla un peluche

Se però il nostro bambino piange disperatamente, rischiando di far perdere la pazienza persino ai nostri vicini, come dovremmo comportarci? Per tranquillizzarlo, basterebbe mettere nella culla un oggetto magari un peluche oppure una copertina colorata e morbida. In oggetti come questi, il bimbo riconoscerà il calore e la protezione della mamma e si calmerà molto presto. Se si tratta di bimbi molto piccoli, lasciar loro il ciuccio per tranquillizzarli non è una soluzione ottimale.

77

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come aiutare il bambino da 0 a 3 mesi a dormire

Il sonno è fondamentale per la serenità del bambino. L'alternanza tra le ore di veglia e quelle dedicate al riposo assicura al piccolo una corretta scansione della giornata. I neo genitori devono quindi aiutare il bambino a trovare il ritmo adeguato...
Bambino

Sonno: come favorire l'autonomia

Favorire l'autonomia del sonno dei bambini è fondamentale. Un bambino che riesce ad avere un sonno continuo, senza interruzioni, ha sicuramente più possibilità di sviluppare le proprie capacità sia fisiche che psichiche. Durante il sonno continuo...
Bambino

Come far dormire bene i bambini

Una notte serena e tranquilla è spesso, per i neo genitori, un sogno impossibile. Quando i bambini sono molto piccoli, spesso si svegliano la notte o non riescono proprio a voler dormire, e questo accade anche se sono già più grandicelli, conciliare...
Bambino

Sonno leggero nei bambini: come gestirlo

Dormire come un angioletto: un bimbo placidamente addormentato è il simbolo classico del sonno e del riposo. In realtà, come molti modi di dire, anche questo è più mitologico che vero! Spesso i bambini hanno problemi ad addormentarsi o un sonno leggero,...
Bambino

5 metodi per far dormire i bambini

I bambini consumano molta energia durante il giorno e spesso, hanno bisogno di riposare per ricaricarsi come si deve. Far dormire i bambini molto vivaci, non è sempre un'avventura semplice, ma richiede molta calma e parecchia pazienza. In questa breve...
Bambino

Come aumentare le difese immunitarie nei bambini

Durante la stagione invernale i soggetti più deboli sono proprio i bambini. Per loro i principali malesseri del freddo sono la tosse, il raffreddore, il mal di gola e la febbre. Innanzitutto, non bisogna immediatamente ricorrere agli antibiotici perché...
Bambino

Dormire: il metodo Sears

Per molti genitori far dormire il proprio bambino è un'impresa difficilissima, soprattutto se piccolini. È successo lo stesso anche a William Sears, pediatra americano. Trovando difficoltà a far addormentare uno dei suoi otto figli, il medico ha elaborato...
Famiglia

5 errori da non fare al momento della nanna

Tutte i genitori, prima o poi, si trovano, o si sono trovati almeno una volta nella vita, a dover fare i conti con il problema della nanna. Infatti, la speranza di ogni genitore, è che il proprio bimbo una volta addormentatosi, non si risvegli almeno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.