Ricette per lo svezzamento da 9 a 12 mesi

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Lo svezzamento è una fase molto delicata della vita dei bambini: il passaggio da un'alimentazione liquida ad una semi-solida e poi solida, dev'essere ben controllato oltre che graduale. Al fine di scongiurare ogni genere di disturbo esofageo e gastrico, le mamme iniziano tale percorso attorno al quarto mese di vita del proprio bambino, inserendo nella dieta la classica frutta frullata. Durante le ultime fasi dello svezzamento (che vanno da 9 a 12 mesi), le stesse si trovano però non di rado a corto di idee. In questa guida tenteremo di aiutarle presentando alcune nutrienti ricette, semplici da eseguire e saporite al palato delicato dei bambini.

27

Occorrente

  • Verdure, ortaggi e legumi misti
  • Crema di riso, d'orzo, di tapioca, ai 5 cereali. Semolino e pastina micro
  • Olio EVO
  • Sale
  • Frullatore
  • Pentole
37

Il passato di verdure miste

Un ottimo modo per preparare una pappa completa, sostanziosa e nutriente, consiste nella preparazione del passato di verdure miste. Molte sono le aziende che vendono il preparato liofilizzato pronto all'uso ma superati i 9 mesi è meglio evitare queste preparazioni: il bambino deve infatti abituarsi ai sapori dei cibi freschi. Acquistate un mix di verdure, pulitele e lessatele con una piccola dose di sale. Frullatele tutte assieme e allungate la pappa con due cucchiai del brodo vegetale ottenuto dalla loro cottura. Completate con un filo d'olio extravergine d'oliva ed una spolverata leggerissima di formaggio grattugiato. Accompagnate la pietanza con della crema di riso o con una ai 5 cereali (ma vanno bene anche la crema d'orzo, la pastina micro, il semolino e la crema di tapioca), così da assicurare al piccolo il giusto apporto di carboidrati oltre che di fibre e sali minerali.

47

La crema di legumi

Per fare il pieno di proteine vegetali, non c'è niente di meglio di una crema di legumi. Durante i primi mesi di svezzamento con cibo solido, utilizzate le varianti decorticate così da proteggere il delicato sistema digestivo del bambino. Fate cuocere per circa un'ora i legumi in acqua o brodo vegetale e, a parte, bollite una patata insieme ad un pomodoro. Quando tutto sarà cotto, frullate gli ingredienti e completate il piatto con un filo d'olio evo. Attenzione, in questo caso, ad accompagnare la pietanza con carne o pastina: i legumi sono già ottime fonti sia di proteine che di carboidrati quindi non sovraccaricate!

Continua la lettura
57

Il pesce e la carne finemente triturati

I bambini che hanno raggiunto i 12 mesi di vita, possono consumare carne e pesce di consistenza solida, purché vengano finemente triturati dopo la cottura. Molti esperti consigliano di iniziare con la carne di vitello ma non sono rari i casi di bambini che la trovano sgradevole. Per tale motivo, il consiglio che vi proponiamo noi è quello di partire dalla carne di pollo bollita assieme a carote, pomodoro, pochissima cipolla e sale rosa. Questa ricetta è notoriamente apprezzata sia dai palati meno allenati che dai più esigenti ed è particolarmente aromatica. In seguito potrete introdurre anche manzo e cavallo, ma gradualmente poiché i sapori di queste carni sono molto diversi tra loro. Per ciò che concerne il pesce, vanno bene merluzzo, spigola ed orata, purché bolliti, privati delle spine ed insaporiti con dell'olio d'oliva. Quando il bambino dimostrerà di trovare piacevole il pesce, introducente anche sgombro e pesce spada, ma in piccole dosi poiché si tratta di prodotti ittici più pesanti da digerire.

67

L'uovo alla coque e gli spuntini di frutta e yogurt

Un altro pasto molto genuino, che può essere realizzato sia per pranzo che per cena, consiste nel semplice uovo alla coque. Assicuratevi, prima dell'acquisto delle uova, che queste siano bio, fresche ed ottenute da galline allevate a terra. Completate l'alimentazione del piccolo con spuntini a base di yogurt e frutta fresca. Attenzione alla consistenza di quest'ultima: laddove sia necessario, va frullata (si vedano le susine, le albicocche e l'anguria, poiché ricche di fibre difficili da deglutire). Nei casi in cui basti schiacciarla con la forchetta per renderla cremosa (come accade ad esempio con le banane mature), lavoratela in questo modo e servitela subito.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ogni bambino ha gusti personali perciò, se vi mostra di non gradire un particolare alimento, non forzatelo!
  • Attenzione a non somministrare in contemporanea yogurt e pesca: può sopraggiungere una brutta acidità

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come iniziare a svezzare un neonato

Lo svezzamento è la fase della vita di un bambino in cui vengono aggiunti al latte uno o due pasti composti da alimenti diversi. Questo non significa che bisogna interrompere l'allattamento al seno, che deve invece essere mantenuto fino a quando viene...
Bambino

5 ricette per lo svezzamento a nove mesi

Latte materno, certo, ma non solo: la dieta del bambino di nove mesi è ricca e varia. Le linee guida per l'alimentazione nell'infanzia prescrivono quattro pasti giornalieri: due a base di latte o latticini in modo da raggiungere la dose quotidiana raccomandata...
Bambino

Come preparare le prime pappe nello svezzamento

Avere un bambino è sempre un lietissimo evento per ogni coppia, ma prendersene cura non è mai facile. È necessario capire i passi necessari da seguire affinché il neonato possa crescere sano e in forma. Tra le fasi più delicate c'è sicuramente lo...
Bambino

Come procedere con lo svezzamento

L'allattamento al seno o artificiale semplifica il momento della pappa. L'alimento è sempre lo stesso e il bambino lo gradisce di sicuro. Questa forma di nutrimento favorisce il contatto fisico madre-bambino. Il piccolo si sente sicuro e tranquillo...
Bambino

Come introdurre le uova nello svezzamento

Le uova sono uno degli alimenti fondamentali per introdurre proteine all'interno dell'organismo. I medici consigliano di consumarne circa tre a settimana, cucinandole nelle varietà che più si preferiscono, sotto forma di frittate, sode o alla coque....
Bambino

5 pappine per iniziare lo svezzamento

Lo svezzamento è quella fase durante la quale il pargolo progressivamente abbandona l'alimentazione esclusivamente basata sul latte, affiancandovi l'assunzione di altri alimenti, solidi e liquidi. Per conoscere le tempistiche, quantità e qualità dei...
Bambino

Svezzamento: quando è il momento di cominciare

Lo svezzamento rappresenta, sicuramente, un passaggio molto importante nella vita di un bambino. Per ovvie ragioni, costituisce un periodo abbastanza critico per molti genitori, dal momento che i dubbi che li assalgono sono svariati, nonché la paura...
Bambino

5 ricette per lo svezzamento

Lo svezzamento è una fase importante e delicata nella vita dei neonati e dei loro genitori. I bimbi devono fare i conti con gusti e consistenze diverse da quelle del latte. A volte non è facile far abituare i propri figli a tutto questo, compreso il...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.