Ortoterapia: cos'è e a cosa serve

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Ortoterapia è il termine con cui si indica la terapia della coltivazione; si tratta di una pratica riabilitativa che risale alla fine del 1800, quando negli Stati Uniti nacquero le prime serre a scopo terapeutico, per giungere nel secolo scorso a veri e propri master universitari. In Italia è una terapia ancora poco conosciuta, praticata soprattutto in centri per disabili, anziani, carceri e talvolta anche in ospedali e scuole agrarie. Vediamo allora cos’è e a cosa serve.

25

L’ortoterapia rientra fra le terapie dette “occupazionali”: assistiti da personale qualificato, all'interno di progetti specifici, consente di affrontare in maniera alternativa svariate problematiche. Può infatti essere d’aiuto ad anziani e diversamente abili, a chi soffre di disagi psichici, depressione, tossicodipendenze, in sostanza a tutti coloro che necessitano di riabilitazione psicofisica ed inclusione sociale. Le controindicazioni sono praticamente inesistenti mentre i benefici possono essere molteplici.

35

Interagire con le piante in un ambiente rilassante come un giardino o una serra offre di per sé effetti positivi, ma fare giardinaggio non può considerarsi ortoterapia così come il semplice camminare non può definirsi terapia fisica. L’ortoterapia non si limita a farci recuperare il contatto con la natura: è una pratica multidisciplinare organizzata in programmi, che prevedono specifici obiettivi, sottoposti a verifiche e studiati col fine di favorire la riabilitazione, spesso congiuntamente ad altre terapie. Vediamo in che forme.

Continua la lettura
45

L’orto come luogo operativo. A ciascuno vengono impartiti dei compiti, quali attività di semina, raccolta, giardinaggio, cosi favorendo lo sviluppo della motricità e delle capacità di apprendimento. Le attività fisiche aiutano a stimolare il tono muscolare, migliorano la coordinazione ed il controllo di mani e dita. L’orto come impegno. Ogni partecipante si fa carico di specifiche competenze, quali trapiantare, preparare i cartellini identificativi delle colture, annaffiare le sementi.

55

L’orto come universo sensoriale. Mente e corpo vengono curati simultaneamente mentre si stimolano i sensi: osservando colori, sentendo nuovi profumi, ascoltando lo scorrere dell’acqua, percependo il vento fra i capelli, il calore della terra e del sole, particolarmente utili in casi di autismo ed astenia. La terapia “verde” può infine apportare benefici anche a chi, in assenza di particolari disagi o patologie, desidera allentare lo stress quotidiano e sgomberare la mente attraverso un rapporto attivo con la natura.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come aiutare un bambino con difficoltà di linguaggio

Lo sviluppo del linguaggio avviene in tempi diversi. Il bambino apprende le parole più elementari dai genitori, dai fratellini o dalle sorelline. I fattori biologici ed ambientali contribuiscono ad accrescere il suo vocabolario. Tuttavia, si possono...
Bambino

Come fare se il bambino ha la gola infiammata

Come curare il mal di gola e riconoscerne la causa per poterla trattare in modo adeguato? La soluzione migliore è senza dubbio quella di rivolgersi al proprio medico di fiducia, che possa visitare voi o vostro figlio e prescrivere la giusta terapia....
Bambino

Come fermare la diarrea nei bambini

Avere dei figli è uno degli avvenimenti più importanti per una famiglia. L'arrivo di un bambino porta con sé innumerevoli cambiamenti. Le sue necessità sono priorità assoluta, e i primi anni di vita sono delicati per un neonato. È fondamentale tutelare...
Bambino

Problemi di comportamento nei bambini: come affrontarli

Gestire i bambini non è cosa facile! Capiamo come distinguere i problemi di comportamento nei bambini: come affrontarli.Alcune ricerche hanno dimostrato come in età evolutiva si sviluppano maggiormente i problemi comportamentali e relazionali nei bimbi....
Bambino

Come espellere il catarro nei bambini

Nei bambini piccoli è davvero molto facile che si formi del muco e del catarro che vanno a intasare le vie respiratorie, provocando tosse, difficoltà respiratorie, asma e bronchiti di varia entità. Il catarro stagnante, inoltre, può, a lungo andare,...
Bambino

Come coltivare l'orto con i bambini

La scoperta dei fenomeni della natura è, per i bambini, un'esperienza sempre estremamente affascinante; tra le tante attività che possiamo praticare in questo senso con i nostri figli una delle più coinvolgenti è sicuramente la preparazione di un...
Bambino

Come realizzare un orto in cassetta per bambini

Realizzare un orto in cassetta può essere per i più piccoli un'esperienza davvero divertente, nella quale possono mettere in pratica la loro creatività. I bimbi possono cimentarsi in questa attività da soli e sperimentare le proprie abilità o, se...
Bambino

Come interpretare il pianto di un neonato

Capire il perché un neonato piange non sempre è facile ed immediato: questo diviene spesso una notevole fonte di preoccupazione e talvolta addirittura ansia per il papà e per la mamma, specialmente se si trovano ad affrontare la loro prima esperienza...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.