Lo sviluppo del neonato nel sesto mese di vita

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Contrariamente a quanto si possa pensare, un neonato non è affatto un piccolo essere privo di capacità e competenze. In realtà, il neonato è un essere che impara davvero molto in fretta e che compie grandissimi progressi in un breve e limitato arco di tempo. La capacità di apprendimento di un piccolo neonato è davvero sorprendente. Chi sa osservare bene un neonato, sa quanto sia possibile sorprendersi davanti ai suoi continui e quotidiani progressi. In particolare durante il sesto mese di vita, un neonato, è capace di apprendere moltissime cose. Ecco una guida molto interessante ed utile per conoscere lo sviluppo del neonato nel sesto mese di vita.

24

A sei mesi un neonato, oltre a riconoscere il viso della mamma, saprà anche riconoscere ed imitare le sue espressioni facciali. Se la mamma sorride o ride, il neonato di sei mesi, grazie al suo sconvolgente e meraviglioso sviluppo, saprà riconoscere l'emozione positiva della mamma che ride e provare ad imitarne l'espressione gioiosa o divertita. È così che un neonato apprende le diverse emozioni umane ed impara a collegare l'emozione all'espressione corrispondente del viso.

34

Infine, il neonato a sei mesi di sviluppo non sarà ancora perfettamente in grado di stare seduto ma ci proverà, tentando di mantenere la schiena diritta allo scopo di mantenere il contatto visivo con la mamma che lo sorregge tra le sue braccia e con l'ambiente che circonda il bimbo. Il neonato inizia proprio a sei mesi ad esplorare lo spazio circostante per riuscire a comprendere l'uso degli oggetti che vede attorno a sé. Lo sviluppo del neonato è davvero una grande avventura ed è molto affascinante osservare il neonato da vicino, per scoprire come avviene il suo splendido sviluppo!

Continua la lettura
44

Per penultima cosa, con lo sviluppo della vista, a sei mesi un neonato diventa perfettamente capace di riconoscere i volti delle persone che vede ogni giorno e che si prendono cura di lui. Il neonato a sei mesi impara a conoscere e soprattutto a riconoscere, tra tanti, il volto della madre, del padre e dei suoi cari più vicini. Infine a sei mesi di età, il neonato raggiunge un momento di sviluppo tale da scoprire la coordinazione tra il suo sguardo e la sua mano. Ciò significa che per la prima volta, dai sei mesi, il neonato sarà in grado di raggiungere con le sue mani gli oggetti che vede e che catturano la sua attenzione. La mano coordinata all'occhio raggiungerà senza esitazione gli oggetti nello spazio. L'ambiente circostante non sarà più disorientante, per il neonato di sei mesi.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come abituare un neonato al cucchiaio

I figli, si sa, sono la gioia dei genitori ed il frutto del loro amore. Queste piccole creature completano la famiglia, creando unione tra i due partner. A tutto questo si aggiunge l'approccio con il cucchiaio. Per saperne di più sull'argomento, nella...
Bambino

Come comportarsi se il neonato piange la notte

Uno degli eventi più gioiosi del percorso della nostra vita, è sicuramente la nascita di un figlio. Ma adeguarsi al nuovo arrivato non è così facile come sembra. Il suo arrivo, infatti, cambia o sconvolge del tutto i ritmi familiari. Insieme alle...
Bambino

Come far superare al neonato la paura dell'abbandono

I neonati utilizzano il pianto, per poter comunicare in maniera verbale le loro esigenze a coloro che se ne prendono cura, non avendo ancora la capacità di parlare. Ad esempio, essi piangono quando hanno bisogno di mangiare o bere, o anche perché avvertono...
Bambino

Come intrattenere un neonato

Quando nasce un bambino porta tanta gioia nella sua famiglia: ogni nascita viene salutata con entusiasmo ed allegria, e di solito genitori, parenti ed amici acquistano giocattoli e pupazzi per il nuovo nato. Potrebbe sembrare prematuro, invece è importante...
Bambino

Come svezzare un neonato

Lo svezzamento assume un'importanza fondamentale nella vita di un bambino, sia dal punto di vista sensoriale, che nutrizionale, sia psico-emotivo. Trattasi di passare infatti, da un'alimentazione soltanto lattea, alla sperimentazione di sensazioni olfattive...
Bambino

Come lavare i capelli a un neonato

Ci sono neonati che nascono con delle foltissime capigliature, altri invece sono completamente pelati, altri ancora hanno una leggerissima peluria. In ogni caso saranno capelli destinati a cadere. Solo a partire dal sesto mese ricresceranno prendendo...
Bambino

Come alimentare Il Neonato

Dopo il parto l'apparato digerente del piccolo affronta un'esperienza del tutto nuova. Il bebè possiede istintivamente il meccanismo della suzione. Questo ci fa capire il desiderio e la necessità di assumere liquidi. L'allattamento al seno materno è...
Bambino

Come tranquillizzare un neonato

Il neonato ha i propri bisogni e molteplici richieste sin dal primo attimo in cui viene alla luce. Difficile non cogliere i suoi stati fisiologici ed emotivi, soprattutto di malessere, che lui comunica con l'unica modalità a sua disposizione, il pianto....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.