Le 10 frasi che non dovremmo mai dire ai nostri figli

tramite: O2O
Difficoltà: media
111

Introduzione

Per i nostri figli, noi genitori siamo il punto di riferimento e la guida in questa vita; tutto ciò che ci troviamo a dire, viene assorbito e preso in considerazione, come ideologie e modi di pensare. Quindi tutto ciò che pensiamo essere innocuo, anche nel caso di una frase per noi senza valore, o che pregiudica la loro autostima, dobbiamo cercare di ponderare e riflettere, prima di aprire bocca. In questa guida vediamo quali sono le 10 frasi che non dovremmo mai dire ai nostri bambini.

211

Non sai farlo, lascia stare, lo faccio io

Lasciamo che i bambini prendono iniziativa e provano a fare da soli qualche azione, anche se inizialmente sbagliano e non eseguono qualcosa come noi vorremmo, facciamoli portare a termine una loro idea, rendendoli in un certo senso autonomi; se invece interveniamo, con frasi del genere, non facciamo altro che farli sentire incapaci, timorosi e non idonei a svolgere determinate iniziative.

311

Fai ciò che vuoi basta che ti calmi

Questa frase è la tipica situazione, dove noi mostriamo il nostro punto debole, che di fronte alle sue lamentele, siamo propensi a cedere perché esausti della situazione. In questo caso i figli pensano che questa è una tattica vincente per ottenere qualcosa.

Continua la lettura
411

Smetti immediatamente

Questo imperativo categorico, è troppo brusco e fa sentire il nostro figlio, impotente e senza alcun diritto di replica; se protratto a lungo, questo nostro atteggiamento, può causare un senso di estraniazione nel figlio, che chiudendosi in se stesso, non ci coinvolge più nelle sue sensazioni e stati d'animo, meglio quindi armarsi di pazienza ed argomentare sempre.

511

Non lo rifare o te ne faccio pentire

Questa è la tipica minaccia, con la conseguente punizione, che solitamente non viene messa in pratica. Quindi è solo un modo per far risaltare la nostra autorità nei confronti dei figli, che non in tutti i casi è giusta; ricordiamoci che lo scambio di opinioni è sempre alla base delle giuste relazioni, questo vale anche per i nostri figli.

611

Devi capire e sapere che

Ogni qualvolta che ci rivolgiamo ai nostri figli, non dobbiamo inizializzare un discorso con questa frase, perché da subito un senso di sermone genitoriale; se i bambini sono arrabbiati è inutile dilungarsi con spiegazioni dettagliate e infinite, sicuramente non ci ascoltano e non percepiscono gli insegnamenti.

711

Gli altri maschi o femmine non si comportano così

Non tarpiamo le ali dei sogni dei nostri figli, intrappolandoli negli stereotipi; così dicendo rischiamo di creare dei complessi e non sostenendoli nelle loro idee, rischiamo di causargli inutili indecisioni, che in futuro possono ripercuotersi nelle varie scelte di vita.

811

Non te la prendere

Se nostro figlio ci comunica una sua delusione, non sminuiamo o ridicolizziamo le loro perplessità, invece ascoltiamoli e cerchiamo di fargli capire che la situazione è si spiacevole, ma non è la fine del mondo. I loro problemi anche se ci sembrano leggeri, per il loro mondo invece, sono importanti.

911

Sei cattivo e noioso

Anche queste frasi così decise, tendono a condurli in uno stato d'animo di profondo poca autostima; se ci stanno raccontando una loro situazione capitata nell'arco della giornata, per loro piacevole e continuano a ripetercela continuamente, non usiamo mai la frase sei noioso, rischiamo di trasmettergli insicurezza. Le frasi vanno ponderate e dobbiamo essere bravi a non precludere le sue gioie.

1011

Non ho soldi, non lo possiamo comprare

Questa frase, la pronunciamo ogni volta che il figlio ci fa delle richieste su eventuali acquisti poco utili. Facciamogli capire il valore dei soldi, senza dirgli una frase del genere, che rischia solo di creargli delle insicurezze economiche, in cui ricade la famiglia.

1111

Sbrigati

I bambini non hanno ancora la cognizione del tempo e non sempre sanno scegliere delle tempistiche riguardo le cose da fare; ma cercare di mettergli fretta con delle frasi del genere, può essere solo deleterio, nel caso in cui facciamo tardi ad un appuntamento. Tentiamo invece di fargli capire che i ritmi dei bambini sono molto più lenti rispetto alle azioni svolte dai grandi.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Psicologia dello sport nei bambini: aumento dell'autostima

È nella prima infanzia che si gettano le basi dello sviluppo dell'autostima. Essa si fortifica attraverso l'esecuzione dei piccoli gesti quotidiani, dai più piccoli ai più grandi. Giorno dopo giorno nell'emulazione delle azioni, il bambino acquisisce...
Bambino

Come rafforzare l'autostima nei bambini

Essere genitori è una grande responsabilità. Ad ogni passo, si ha paura di veder cadere i propri figli e tendiamo a chiuderli in una palla di cristallo per tenerli lontani da ogni pericolo ma ahimè, che ci piaccia o no, cresceranno e rafforzare l'autostima...
Bambino

Come valorizzare vostro figlio

Tutti noi prima o poi vogliamo avere un figlio da crescere ed educare, e che continui la nostra stirpe, ma il mestiere del genitore non è mai semplice, in quanto si è costantemente presi da decisioni che potrebbero influire sulla crescita del bambino....
Bambino

Autoconsolazione: aspetti negativi e positivi

Molte volte capita di essere afflitti da qualcosa: non sappiamo cosa fare né cosa pensare. Sappiamo solo che nel nostro animo c'è qualcosa che non va, oppure qualche evento ha fatto sì che il nostro morale ne abbia risentito negativamente. Bisogna...
Bambino

Le più belle frasi da dire a una neomamma

Diventare mamma e papà è un'esperienza bellissima e sconvolgente... Spesso anche per chi sta accanto ai neo genitori! Non è semplice, infatti, sapere sempre cosa dire o fare di fronte ad un evento così importante. Soprattutto considerando che non...
Bambino

Come spiegare l'omosessualità ad un bambino

L'essere genitori, comporta insieme a innumerevoli gioie altrettante responsabilità. Significa rappresentare il fulcro affettivo e il riferimento educativo del bambino. Ogni spiegazione, regola o insegnamento avrà future ripercussioni sulla sua vita...
Bambino

10 motivi per non dare uno smartphone ai bambini

Al giorno d'oggi, ognuno di noi possiede almeno uno smartphone (i cosiddetti telefonini intelligenti). Esiste una app ormai per tutto: dal meteo al fitness, allo sport e naturalmente intrattenimento e giochi. Oggi si parla di generazione 2.0: i nostri...
Bambino

Come incoraggiare un bambino con un ritardo del linguaggio

L'enorme importanza del linguaggio nei rapporti umani, può portarci a credere che il suo sviluppo sia totalmente a carico di fattori biologici. In realtà, la capacità di esprimersi e la sua naturale evoluzione, è spesso soggetta a notevoli variazioni...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.