Disegnare e dipingere a 2 anni

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Attraverso le prime tracce lasciate sulle cose (come per esempio la bava), prende coscienza della propria esistenza e della possibilità di incidere sull'ambiente che lo circonda. Lo scarabocchiare infatti rappresenta una forma di gioco, un piacere fine a sé stesso. È tra i 2 e i 3 anni che cambia. Egli incomincia a dare un nome al prodotto del suo scarabocchiare. In questo modo, egli vuole attribuire dei significati al proprio disegno. Ecco una guida su disegnare e dipingere a 2 anni.

25

Disegnare e dipingere sono parte integrante dello sviluppo del bambino

Il disegno e la pittura, così come altre attività creative e manipolative, hanno una grande importanza nello sviluppo del bambino, fin dai primi mesi. Il disegno, come le attività artistiche in generale, possono essere per il bambino tra le fasi di gioco più evolute e creative. Tutto questo è possibile per l'immediatezza e per le possibilità di rappresentare concetti e stati d'animo che queste attività creano. Disegnare e dipingere, quindi, sono parte integrante dello sviluppo del bambino. Per i primi anni nell'arco della sua infanzia, il bambino è affascinato dal suo scarabocchiare disordinato, non tenta alcuna immagine visiva e sarebbe quindi errato volerlo portare a rappresentare oggetti reali. A 3 anni il bambino non scarabocchia più per il solo piacere di farlo. Lo fa anche per rappresentare le proprie sensazioni e i propri stati d'animo, che egli vive intensamente. Per i bambini questa fase dello sviluppo può iniziare già all'età di 2 anni e mezzo se l'ambiente è particolarmente stimolante. Verso la fine dei 3 anni i bambini cominciano a disegnare figure simili a una casa o a un sole. Raggiunti i 4 anni iniziano a fare i primi disegni dove vengono riconosciute le forme: è in questa fase che subentrano i primi disegni della figura umana passando così alla fase figurativa.

35

La teoria della dottoressa Rodia Kelly

La dottoressa Rodia Kelly si è occupata di studiare lo stadio del disegno dei bambini: lei infatti sostiene che vi sono diversi stadi fondamentali che differenziano la rappresentazione del disegno. I seguenti stadi si dividino in: tracciati, diagrammi, aggregati, immagini e combinazioni.

Continua la lettura
45

I primi disegni seguono un andamento circolare

Consideriamo adesso il periodo dell'età di due anni: i primi disegni che vengono fatti a quest'età seguono tutti un andamento circolare e ad angolo. Non riesce a convogliare il disegno all'interno dei bordi: questa fase viene però superata già a due anni e mezzo dove il disegno rispetta i margini e il bambino inizia a seguire il disegno con lo sguardo. Raggiunta quest'età infatti il bambino inizia a fare i primi disegni schematici. Nei primi anni è molto importante far disegnare i bambini in quanto riescono a sviluppare la creatività insieme alla manualità. È una fase delicata a cui bisogna prestare attenzione: fornitegli tutti i componenti che servono e vedrete come nel tempo il bambino riuscirà a sviluppare la propria attività passo dopo passo.

55

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Per saperne di più potete consultare dei libri sul disegno infantile.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Attività creative per bambini: suggerimenti

Le scuole sono finite, e i bambini, come del resto i genitori, sono in vacanza. Ma non sempre questa parola è sinonimo di tranquillità e riposo. Infatti un bambino ha bisogno del propri spazio per divertirsi, giocare, creare qualcosa che lo soddisfi....
Bambino

Paura del buio:idee creative per aiutare il tuo bimbo

Le mamme e i papà sanno bene quanto sia difficile mandare a nanna il piccolo di casa, terrorizzato all'idea di rimanere al buio sul suo lettino. Dubbi e timori investono così i genitori che si trovano a dover fare i conti con le inquietudini del bambino,...
Bambino

Come interpretare la svogliatezza del bambino

A volte capita di vedere bambini svogliati, che tendono a chiudersi nel loro mondo e, ad utilizzare la pigrizia come una difesa, da una situazione familiare, o esterna alla famiglia, che essi vivono come frustrante. Ma generalmente il bambino svogliato...
Bambino

Controlli ortopedici: quando effettuarli

In questo articolo vogliamo aiutare tutti i nostri lettori a capire ed imparare come e quando effettuare i controlli ortopedici, nel modo più sicuro e pratico possibile, senza rischiare di incorrere in errori e problemi di salute. Le visite ortopediche...
Bambino

L'oggetto transizionale

L'oggetto transizionale fa riferimento alla condizione di attaccamento tra il bambino e l'oggetto specifico, come un giocattolo o un peluche, che acquista una notevole importanza e che non può essere sottratto al suo giovane possessore. In questa...
Bambino

10 idee regalo per le maestre dell'asilo

Le maestre d'asilo sono una figura importante nella seconda infanzia del bambino, assieme ai genitori provvedono a dare al bambino un sistema di valori e nozioni che lo accompagneranno nella sua evoluzione e nello sviluppo delle sue potenzialità. È...
Bambino

5 idee per una serata con bambini piccoli

Trascorrere il tempo libero insieme ai nostri figli è molto importante perché ci permette non solo di instaurare con loro un rapporto solido, ma anche di divertirci dedicandoci ad attività ludiche e creative. Non è sempre facile però trovare attività...
Bambino

Come capire il tuo bambino dal linguaggio del corpo

Sin dalla più tenera età, i bambini cercano di comunicare ed interagire con il mondo esterno. Per farlo impiegano tutti i modi che sono a loro disposizione. Non hanno ovviamente la possibilità di parlare, ma attraverso versi, gesti ed atteggiamenti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.