Cosa fare se il bambino si sveglia spaventato

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Se il piccolo si sveglia all'improvviso di notte, piangendo spaventato, come è consigliabile comportarsi? Il genitore dovrà trovare dentro di sé le parole giuste per consolarlo e nel contempo tranquillizzarlo. Queste esperienze, per quanto spiacevoli specialmente per un bambino, fanno parte della sua crescita. Leggendo questa guida, potrai meglio comprendere i problemi del sonno nelle diverse età del bambino..

26

Incubi nell'infanzia

Se il bambino è ancora in età infantile e ha avuto un incubo, è consigliabile non prendere in braccio il bambino per evitare di aumentare in lui il terrore, ma parlargli dolcemente lo aiuta a tranquillizzarsi e riprendere la normale attività notturna del sonno.
Poiché il bambino non capirebbe eventuali spiegazioni, si può solo coccolarlo con un tono di voce soave, magari accennando una melodia per cercare di fargli avvertire la vostra vicinanza.

36

Risvegli notturni in età scolare

Se il piccino ha un'età di 5-8 anni, ditegli serenamente che si tratta solo di un brutto sogno.
Probabilmente in questa età, molto complicata a causa dell'inizio di nuove fasi di vita, il bambino potrebbe essere particolarmente "stressato" manifestando questo stato attraverso incubi spiacevoli. Fatelo parlare, perché raccontandovi il suo brutto sogno si potrà liberare meglio delle paure che ha suscitato in lui.

Continua la lettura
46

Cause e rimedi

Accade che questi improvvisi risvegli abbiano le loro radici in fatti accaduti durante la vita diurna. Un improvviso cambiamento, o una frase detta avventatamente da uno dei genitori un po' esasperato, possono provocare nel bambino un carico d'ansia spropositato. A ogni effetto, come potete vedere, corrisponde una causa. Il mio suggerimento allora è semplicemente di agire all'origine, utilizzando sempre parole e comportamenti tranquillizzanti con i vostri figli.

56

Il pavor nocturnus

Passiamo ora ad esaminare il caso del "pavor nocturnus", un disturbo del sonno piuttosto diffuso tra i bambini sotto ai 12 anni. Le sue cause sono ancora sconosciute. Non fatevi impressionare dal risveglio improvviso del bambino, che urla, piange, suda. Per voi sarà certo un'esperienza traumatica ma dovete evitare di toccarlo, per non generare in lui ancor più paura. Parlategli invece dolcemente finché la crisi non sarà passata. Di solito dura tra 10 minuti e mezz'ora. A volte il bambino ha gli occhi aperti e per questo si direbbe in tutto e per tutto sveglio, ma in realtà non lo è. Risulta quindi indispensabile non svegliarlo all'improvviso. Dopo essersi riaddormentato, il mattino seguente non serberà ricordo di questa brutta esperienza.

66

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come capire se il bambino dorme tranquillo

Generalmente i bambini, soprattutto se neonati, possono riscontrare qualche problema di sonno. Le motivazioni per cui il bambino non dorme possono essere varie, ma nel caso dei neonati il fatto di svegliarsi ogni 3 o 4 ore si ricollega alla fame. Le ore...
Bambino

Come affrontare la caduta del primo dentino

In un bambino, la caduta dei primi dentini rappresenta il passaggio dai denti da latte a quelli definitivi che si porteranno per tutta la loro vita. Questo evento, pur essendo una cosa naturale, procura nella maggior parte dei più piccoli un certo dolore...
Bambino

Come comportarsi se il bambino non vuole andare a scuola

Educare un bambino non è mai semplice, soprattutto per un novello genitore. Per questo alle volte dei buoni consigli potrebbe aiutare a fare le scelte giuste che vi permetteranno di compiere delle scelte ponderate. Solo così potrete riuscire a crescere...
Bambino

L'oggetto transizionale

L'oggetto transizionale fa riferimento alla condizione di attaccamento tra il bambino e l'oggetto specifico, come un giocattolo o un peluche, che acquista una notevole importanza e che non può essere sottratto al suo giovane possessore. In questa...
Bambino

Come giocare con i cinque sensi

Crescere dei bambini è un impegno molto serio. Ogni futuro genitore dovrebbe essere cosciente e responsabile verso i propri figli. I piccoli hanno tantissime esigenze. Nei primi anni di vita non sono autonomi e avranno bisogno di tutte le nostre energie....
Bambino

Come regolarizzare il sonno di un neonato

La prima settimana di vita è per il neonato caratterizzata da innumerevoli cambiamenti. Tocca ai genitori indirizzare il loro tesorino verso una crescita beata ed equilibrata. Partendo proprio dalla nanna, che è uno dei momenti più critici che ci si...
Bambino

Come fare se un bambino non dorme

Le cause per cui un bambino si sveglia spesso, possono essere diverse e ciò fa preoccupare non poco i genitori poiché pensano che il neonato sia malato o, peggio, che non siano all'altezza di svolgere il loro compito. Tutto ciò non fa altro che accrescere...
Bambino

Come far dormire il neonato

Il sonno è uno dei problemi più complessi che i genitori devono affrontare quando nasce un bambino. Già da piccolo ogni bambino manifesta un proprio temperamento, sue particolari necessità e quindi le regole circa la durata del sonno non possono essere...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.