Consigli su come organizzare i tempi dopo la scuola

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il tempo libero per i bambini è sempre meno, perché aumentano sempre più le attività extrascolastiche, quindi è necessario organizzare perfettamente tutte le attività in calendario, per massimizzare i profitti dei ragazzi, senza al contempo stressarli troppo. In questa guida andremo quindi a vedere alcuni consigli su come è possibile organizzare i tempi dopo la scuola.

26

Un pranzo leggero

Se il bambino torna a casa da scuola per pranzo è opportuno fargli trovare un pranzo leggero ma nutriente, per predisporre la mente allo studio. Bisogna quindi evitare il più possibile pietanze pesanti o troppo elaborate, le quali possono appesantire il ragazzo, inducendo sonnolenza e togliendogli la voglia di studiare.

36

Prima le materie più pesanti

Appena terminato il pranzo, con una rinnovata carica di energia, il bambino potrà svolgere i compiti più difficili e che richiedono lo sforzo maggiore. A seconda delle sue inclinazioni naturali, potrete quindi scegliere di svolgere le materie per lui più ostiche, aiutandolo laddove ha più difficoltà. Dal momento che è fresco e riposato, troverà maggior giovamento e riuscirà magari a capire anche i concetti più difficili.

Continua la lettura
46

A metà pomeriggio l'attività fisica

Se il bambino pratica uno sport, è la seconda metà del pomeriggio il momento ideale per farglielo praticare. In questo modo l'energia repressa durante lo studio delle materie più complicate potrà liberamente avere il suo sfogo naturale e il ragazzo potrà riprendere poi con più calma lo studio.

56

Poi una merenda fresca e leggera

Appena terminata l'attività fisica è giusto ritemprare il corpo con una buona bevanda dissetante, accompagnata da una merenda leggera e nutriente, che possa però anche appagare il gusto del bambino. In questo lasso di tempo potrete concedere al bambino anche la visione del suo programma televisivo preferito o un attimo di svago con i videogiochi. In questo modo potrà arrivare predisposto in miglior misura alla seconda parte del pomeriggio di studio, che si protrarrà fino all'ora di cena.

66

Prima di dormire un po' di lettura

Il momento ideale per fare leggere il vostro bambino sarà prima di andare a letto. In questo modo potrà continuare la tradizione della favola della buonanotte, cambiando via via i testi e arriverà a percepire la lettura come un momento di relax e di felicità. Inoltre la lettura prima del sonno, concilia il riposo e distende i nervi, allontanando le energie negative e lo stress accumulati durante la giornata. Con questi semplici accorgimenti, riuscirete ad organizzare la giornata del vostro bambino, concedendogli la sicurezza della ripetitività e facendogli svolgere con serenità tutte le attività, senza opprimerlo troppo.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come gestire la gelosia del figlio adolescente verso il fratello

La gelosia tra fratelli è naturale, c'è sempre stata, e ci sarà sempre perché fa parte del processo di crescita. Ogni bambino o adolescente che sia avverte spesso questo sentimento nei confronti del proprio fratello. In modo particolare, l'adolescenza...
Famiglia

5 cose che un padre non dovrebbe dire a suo figlio

Il compito dei genitori è quello di crescere i figli nel miglior modo possibile. Tale compito non è un impresa semplice, in quanto riuscire ad inculcare i giusti valori alle nuove generazioni in modo che da gradi possano essere degli uomini migliori,...
Famiglia

Nonni: 10 errori da evitare con i nipoti

Essere nonni è il mestiere più bello del mondo. Possibilità di trascorrere la vecchiaia senza pensieri, potersi godere la pensione dopo un'intera vita a lavorare. Per qualcuno poi c'è anche l'opportunità di trascorrere del tempo con i propri nipoti....
Bambino

Come dire ai propri figli che si aspetta un bambino dal compagno

Tra le coppie odierne ci sono sempre più separazioni e divorzi. Molto spesso le coppie separate hanno già figli che si ritrovano coinvolti nelle storie dei genitori e nei loro nuovi rapporti di coppia. Quando poi, ci si mette di mezzo una nuova gravidanza,...
Bambino

come proteggere un figlio dal complesso del figlio unico

Nel panorama sociale ed economico odierno si assiste ad un notevole calo delle nascite. Il sostentamento di un figlio richiede molte risorse che non sempre sono a disposizione delle giovani coppie, inoltre il modo di vivere la maternità è decisamente...
Bambino

Come capire se si è pronti per diventare papà

Se una coppia è insieme da tempo, desiderare un figlio è un sentimento naturale. Quando non accade vuol dire che alla base ci sono dei blocchi psicologici o fisici. Forse la donna sente prima del maschio l'esigenza di una maternità, ma può arrivare...
Famiglia

Come convincere il proprio figlio a leggere

Molti bambini risultano poco motivati e coinvolti nella lettura. Sia che si tratti dei compiti o semplicemente di leggere un libro, non riescono a portare attenzione nella lettura. Questo può dipendere dal fatto che magari la materia non risulta tra...
Famiglia

Come rafforzare il legame con i figli

Avere un buon rapporto con i propri figli, è senza dubbio lo scopo che ogni genitore si pone ogni qual volta si relaziona con loro. Rafforzare il legame con i nostri ragazzi, è un cammino che va alimentato giorno per giorno, iniziando soprattutto nei...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.