Come Tonificarsi Dopo Il Parto

di M. R. difficoltà: facile

Come Tonificarsi Dopo Il PartoLeggi In questo articolo vogliamo aiutare le neo mamme, che desiderano tornare in forma dopo il parto. Si sa che sono tante le donne, che dopo aver partorito il proprio bambino, tendono a mantenere quei chili di troppo che sono stati presi in quei nove mesi che caratterizzano una gravidanza. In genere dopo il parto, molti dei chili vengono persi, ma altri restano li, fermi magari a formare quei tanto odiati cuscinetti che spesso caratterizzano noi donne. Tutte le neo mamme dopo il parto, si sentono felici ma anche molto demoralizzate per il proprio fisico e proprio per questo motivo, vogliamo aiutarle a ritornare in forma e a tonificarsi e rassodare dopo aver messo al mondo il loro bambino. La ginnastica in casa o anche all'aperto, in questo periodo è utilissima. È bene cominciare subito, infatti il corpo deve riprendere l'aspetto normale e certi muscoli hanno bisogno di essere particolarmente tonificati. Seguite questa guida, molto utile e semplice da realizzare.

1 Iniziamo subito con il parlare degli esercizi che possono essere eseguiti iniziando dal terzo fino al decimo giorno, dopo il parto. Dobbiamo sdraiarci sul letto, pieghiamo alternativamente le gambe, e stendiamole, cercando di mantenere l'arto in questa posizione, flettiamo, estendiamo e ruotiamo i piedi. Questo esercizio è molto utile per evitare l'insorgere di vene varicose e per tonificare i muscoli del nostro addome, che con la gravidanza e quindi con l'aumento di volume della pancia, ha subito non poche modifiche.

2 Ora possiamo passare al secondo esercizio, in cui dobbiamo sederci sul letto e congiungere le mani davanti allo sterno. Da questa posizione dobbiamo premere con forza i palmi, e contemporaneamente contrarre i muscoli interni delle nostre cosce. Questo semplicissimo esercizio è utile per tonificare i muscoli del petto, che hanno particolarmente bisogno di essere irrobustiti per sostenere le mammelle ingrossate, pronte ad emettere il latte per il bambino che allatta.

Continua la lettura

3 Come terzo esercizio, sempre stando sedute sul letto, dobbiamo tenere le gambe larghe leggermente flesse, le braccia alte e tese e da questa posizione cerchiamo di flettere il busto in avanti, avvicinando la testa alle ginocchia ed espirare profondamente.  Ritorniamo lentamente alla posizione di partenza, ricordandoci di inspirare.  Approfondimento 10 buoni motivi per fare un corso preparto (clicca qui) Questo esercizio è funzionale oltre che per la respirazione toracica, anche per l'elasticità della colonna vertebrale. 
È bene che la neo mamma ripeta ognuno di questi esercizi almeno due volte il primo giorno e gradatamente ne aumenti il numero fino a 6 volte.  Occorre eseguirli 3 volte al giorno: al mattino, al pomeriggio e alla sera prima di addormentarsi.. 

Parto cesareo: quando é necessario Quali esercizi sono consigliati per una donna in gravidanza Parto in casa: vantaggi e svantaggi Guida al parto assistito

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili