Come stimolare i bambini allo studio

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
14

Introduzione

Temporeggiare nel fare i compiti, rimandarli a più tardi, fantasticare ad occhi aperti sul libro, interrompere e frammentare lo studio con pretesti banali, opporsi apertamente ed eseguire i compiti in modo frettoloso e impreciso, questi sono alcuni dei comportamenti che mettono in difficoltà le mamme. Motivare i bambini allo studio molto spesso risulta molto difficile poiché al giorno d'oggi essi sono soggetti a mille distrazioni, come internet, la TV, gli amichetti e i videogiochi. Vediamo allora come stimolare i bambini allo studio.

24

Motivare un bambino allo studio è molto più semplice appena egli si approccia alla scuola, ovvero sin dalla prima elementare, mentre risulta ben più difficile quando è in quarta o in quinta. Se sei genitore di un bambino che è in prima il tuo compito sarà quello di farlo sentire importante elogiandolo e complimentandoti con lui quando è ordinato, svolge le prime operazioni oppure scrive e legge correttamente. Tuo figlio allora, sentendosi stimato da te, cercherà sempre di far di più per non deluderti. Stai attento però a non caricare di troppa responsabilità il tuo bambino, altrimenti corri il rischio che si stanchi e che a lungo andare ti dica bugie sui voti che prende a scuola.

34

Se invece sei genitore di un figlio che è agli ultimi anni delle elementare le cose un po' cambiano. Cerca di fargli capire che senza la scuola non sarà in grado di vivere e che le persone si approfitteranno di lui con più facilità. Riportagli l'esempio della matematica illustrandogli che senza destrezza nei calcoli avrà difficoltà a svolgere le più semplici faccende come prendere il resto al supermercato oppure in farmacia ad esempio. Fagli capire che servono anche le lingue e che se non le studierà non sarà mai in grado di visitare l'estero, che come è ben noto, offre con le sue città ed i suoi paesaggi degli scorci meravigliosi.

Continua la lettura
44

In genere i bimbi preferiscono giocare e praticare sport e questo è fisiologico, naturale e sacrosanto. Per questo è importante suddividere il tempo dello studio e quello delle attività libere, facendo comprendere che la gestione del tempo, attuata in modo routinario, è una regola importante. È bene quindi, suddividere l'orario pomeridiano in tempo per lo studio e tempo per il gioco e mantenere gli orari con fermezza. Inoltre, il nostro atteggiamento come genitori deve essere improntato al sostegno. Sedersi accanto al bambino, essere pazienti, comunicargli la tua fiducia nelle sue capacità. Se sbaglia, non etichettarlo e non umiliarlo mai.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Bimbi: 10 regole d’oro per un felice rientro a scuola

La fine delle vacanze estive e l'inizio di un nuovo anno scolastico tra i banchetti di legno è sempre un momento un abbastanza particolare ...
Bambino

10 trucchi per aiutare il bambino a finire i compiti delle vacanze

Mettiamo subito le cose in chiaro: ogni esperienza vissuta può essere un'importante occasione di apprendimento e crescita, questo vale per tutti noi e vale ...
Famiglia

5 motivi per mandare un bambino in vacanza studio

Oggi ci sono parecchie attività didattiche in grado di stimolare i bambini su diversi fattori in grado di farli crescere a livello non solo di ...
Bambino

Compiti a casa: come motivare i propri figli

Sempre maggiore è l'attenzione posta verso i nostri figli e il loro approccio allo studio. Studiare è ritenuto da sempre importantissimo, negli ultimi anni ...
Bambino

Come stimolare l'intelligenza del tuo bambino

Nonostante si ritenga che l'intelligenza del bambino sia collegata esclusivamente a fattori di tipo genetico e non agli stimoli forniti giorno dopo giorno dai ...
Bambino

Come comportarsi se il bambino non vuole andare a scuola

Un problema che che prima o poi tutti i genitori devono affrontare è quando i propri figli non vogliono andare a scuola. Mentre quelli più ...
Bambino

10 motivi per cui i bambini non dovrebbero abusare di tablet e smartphone

Viviamo in un'epoca in cui la tecnologia avanza giorno dopo giorno e coinvolge ogni aspetto della nostra quotidianità. Non possiamo più uscire di casa ...
Bambino

5 frasi da non dire ai figli

Comunicare con i bambini, nel rispetto della loro fase di sviluppo e delle loro peculiarità, è molto importante. I bambini, possiedono, infatti, una loro modalità ...
Bambino

Come gestire il momento dei compiti a casa

Con l'inizio dell'anno scolastico, i genitori si ritrovano a fronteggiare un momento decisivo dello sviluppo dei figli: quello dei compiti a casa. Coniugare ...
Bambino

Come incuriosire i bimbi a suonare il pianoforte

Il pianoforte è davvero uno strumento affascinante e impegnativo da suonare. Come in ogni circostanza, i bambini apprendono gli insegnamenti con più facilità. Quindi, sarebbe ...