Come rimproverare i bambini senza traumi

tramite: O2O
Difficoltà: facile
15

Introduzione

Quante volte è capitato che il tuo bambino facesse i capricci, urlando a squarciagola, sbattendo i piedi o addirittura rotolandosi per terra? Quante volte abbiamo cercato, utilizzando le buone maniere, di calmarlo senza riuscirci? E quante volte siamo stati sul punto di perdere la pazienza al punto da dargli un bello "scappellotto"? Quante volte l'abbiamo fatto per poi pentircene? È davvero molto difficile capire qual è il modo migliore di comportarsi in queste situazioni. C'è chi dice che i bambini vanno presi con sempre le "buone" e per nessun motivo "toccati", c'è chi invece dice che uno "schiaffetto" ogni tanto aiuta a indurre un bambino a non comportarsi più in un certo modo. Gli studi a riguardo sono davvero tantissimi e, nei passaggi successivi di questa guida cercheremo di capire meglio come sarebbe opportuno comportarsi e rimproverare un bambino in queste situazioni senza generare "traumi" nel nostro piccolo.

25

Innanzitutto, la prima cosa che devi tenere presente è la necessità di cercare di dialogare molto con tuo figlio. Trascorri molto tempo con lui e cerca di capire qual è la sua visione del mondo, cercando di giungere a una mediazione (se fai ciò, avrai questo) che risulti gratificante per entrabi. Insegna al bambino ad accettare i propri limiti, a rispettare sì le proprie esigenze ma anche quelle degli altri. È molto importante fargli capire perché è sbagliato il suo comportamento, e mostrare al bambino il perché un certo gesto non puo' essere accettato.

35

Impartisci al bambino delle piccole punizioni, come la privazione di un qualcosa che a lui piace particolarmente, cercando però di fargli capire le ragioni di questo provvedimento e che esistono dei limiti comportamentali che non vanno oltrepassati. È fondamentale che i bambini capiscano che nella vita relazionale è necessario compiere delle rinunce per ottenere dei risultati. A questo punto della sgridata il bambino ha bisogno di riflettere e riflettere, quindi è importante accantonare l'argomento e sopratutto il modo severo con cui si sta parlando.

Continua la lettura
45

Insegna al bambino il valore dell'autorità, la capacità di sapersi imporre con rispetto reciproco. E non esiste miglior modo di insegnarglielo se non dargli il buon esempio affinché il bambino veda che tu stesso, giacché genitore autorevole, mai autoritario, sei capace, oltre che di dialogare anche di saperti imporre. Questo è importante non solo per farti rispettare, ma soprattutto per l'educazione del bambino, il quale imparerà un'importanate lezione di vita. È importante fargli capire che è un bravo bambino, che ha comunque tanti pregi e abbiamo fiducia e stima in lui. Un rimedio consiste anche nel l'insistere fino al momento in cui il bambino abbia mostrato consapevolezza del suo errore. Dovrà quindi chiedere scusa con convinzione, ma sentiti pronto anche tu a scusarti per le maniere brusche o nel caso in cui l'errore non fosse del piccolo.

55

Consigli

Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Parolacce e bambini: ecco che fare

Riuscire a relazionarsi in maniera adeguata con i bambini è sempre un'operazione delicata, soprattutto quando è necessario rimproverarli per una marachella, un comportamento poco corretto o, come nel caso qui analizzato, per aver detto una parolaccia....
Bambino

Come insegnare ai bambini a rispettare i diritti degli altri

Se pensiamo al termine rispetto cosa ci viene in mente? Sappiamo che è una parola molto importante e che ha un significato profondo. Solo a menzionarla siamo indotti a fermarci e a fare qualche meritata riflessione a tal riguardo. Quindi abbiamo ben...
Bambino

Come non perdere la pazienza con i bambini

I genitori spesso si domandano come devono comportarsi con i propri figli. Alcuni sono indecisi se essere permissivi oppure autoritari. Non esiste un codice che permette di non sbagliare e che spiega come interpretare il ruolo di mamma e papà. Si impara...
Bambino

Come capire se il bambino ha problemi di apprendimento

Molte volte i problemi che ha un bambino per quanto riguarda lo studio riguarda l'apprendimento. Questa può essere la parte più dura che provoca la mancata voglia di studiare. Allora a questo punti bisogna adoperarsi e andare incontro a tale problema:...
Bambino

Come educare i bambini all'ordine

Quella del genitore è un'esperienza ricca di soddisfazioni, malgrado si tratti di un percorso piuttosto impegnativo. Insegnare ai propri figli a mantenere l'ordine, specialmente della cameretta, può risultare abbastanza difficile. Per questo motivo...
Bambino

Come gestire un bambino che porta via i giochi agli altri bimbi

Molto spesso capita che in età infantile, il bambino mentre gioca con gli amichetti, porta via in modo presuntuoso e prepotente i giochi agli altri facendoli piangere oppure creando delle situazioni di tensione. Naturalmente, di fronte a questi particoli...
Bambino

Cosa fare per la pipì a letto

Molto spesso, con l'arrivo di un bambino, ci si trova di fronte a piccoli problemi che a lungo termine possono diventare difficili da superare. Uno dei problemi più comuni è l'enuresi notturna, più comunemente chiamata "pipì a letto". Per il bambino...
Bambino

Come aiutare un bambino a non mangiare le unghie: onicofagia

L'onicofagia costituisce un disturbo compulsivo che potrebbe causare gravi problemi alla salute umana ed è famosa come il vizio di mangiarsi le unghie: a differenza di quanto si possa ritenere, ciò rappresenta un disturbo che può nascere anche in tenera...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.