Come rassodare il seno in modo naturale

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

Molto spesso le donne sognano di avere un bel décolleté. In alcuni casi si è dotati di un seno fin troppo voluminoso che a lungo andare rischia d'incurvare le spalle. Ci sono altre circostanze, invece, in cui una donna presenta un seno leggermente più grande rispetto a quello di un uomo. Solo poche fortunate godono di un seno con le dimensioni normali. Avere un décolleté curato e naturale vuol dire, non soltanto sfoderare un'arma di seduzione potente per attrarre e farsi desiderare, ma anche per sentirsi più belle e sicure di sé stesse. Sulla ghiandola mammaria i trattamenti cosmetici, non hanno presa, ma è possibile agire in modo del tutto naturale per mantenere elastica tutta quanta la cute che ricopre il seno fino alle clavicole. In questa semplice ma esauriente guida spiegheremo come rassodare il seno in modo completamente naturale.

24

La prima buona abitudine da seguire è quella di non ricorrere a delle "creme miracolose". Più che altro, il consiglio che vi diamo è quello di dare la massima cura al proprio seno in modo naturale. Questo, infatti, farà in modo che ci sarà tutto da guadagnare, rendendo immuni dalle illusioni e dalle delusioni a cui si andrebbe incontro. Preferibilmente, ci si dovrebbe affidare a dei trattamenti di tonificazione di tutto il busto, ed effettuare della ginnastica che consenta di rafforzare i muscoli pettorali. Tra l'altro, ogni sera dopo aver lavato e ben asciugato la pelle del seno e del décolleté, un altro ottimo consiglio è quello di inumidire la pelle con una lozione astringente, la quale contenga degli estratti di luppolo per favorire la tonificazione cutanea.

34

In secondo luogo, tramite l'ausilio di una spazzola di setole, tonda e provvista di un manico, è necessario eseguire dei giri circolari, partendo dall'ascella e girando sotto il seno fino a raggiungere la clavicola. Questo tipo di massaggio dovrebbe essere ripetuto fino a quando la lozione applicata non si è del tutto asciugata. In ogni caso, in commercio esistono svariate creme e tanti prodotti che funzionano esclusivamente se è stata presa anche la buona abitudine di abbinarli a varie attività fisiche, concentrandosi abbastanza anche sugli esercizi per le braccia e per il busto. Alcuni esercizi che si possono eseguire li andiamo ad elencare a seguire. Un esempio, può essere quello di congiungere le proprie mani all'altezza dello stomaco, per poi spingere con forza l'una contro l'altra. Questo esercizio, per esplicare la sua funzione, deve essere ripetuto almeno venti volte, per poi rilassarsi completamente. In alternativa, con le braccia ben stese ed i pugni stretti, è consigliato effettuare dei movimenti circolari, all'indietro ed in avanti.

Continua la lettura

Approfondimento

Come compensare le poppate
44

Per le più coraggiose, è anche possibile tonificare la propria pelle del seno sciacquando con un po' di acqua fredda, oppure passarci sopra dei cubetti di ghiaccio, con molta delicatezza. Addirittura, è anche consigliata l'applicazione quotidiana, generalmente al mattino, di una fiale o di una noce di crema bioattivante, esercitando un massaggio delicato dalla parte inferiore a quella superiore del seno. Tramite questi semplici consigli, vedrete che il risultato sarà sorprendente.

Potrebbe interessarti anche

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Consigli per evitare la mastite durante l'allattamento

Il periodo dell'allattamento al seno è uno dei momenti più belli nella vita di ogni donna. Tale momento, però non è sempre privo di ...
Bambino

Come e quando usare il tiralatte

La maternità è di certo uno degli aspetti più belli ed appaganti della vita di una donna. Ma talvolta essere una madre è anche sinonimo ...
Bambino

Come fare se il bambino non si attacca al seno

La maggior parte delle ragazze fantasticano fin da bambine sull'essere una mamma. Ma quando si diventa grandi, delle volte si accantona tale pensiero, mettendolo ...
Gravidanza

Come cambia il corpo dopo la gravidanza

Durante tutto l'arco della nostra vita, il nostro corpo, chiaramente subirà col passare del tempo, tantissimi cambiamenti, che possono essere da un punto di ...
Bambino

Come capire se si ha abbastanza latte materno

Prima della nascita del bambino e durante l'ultimo trimestre di gravidanza, il seno della futura mamma si prepara a produrre il latte materno che ...
Bambino

5 accessori essenziali per l'allattamento

L'allattamento è la fase della maternità in cui il neonato si attacca al seno materno per la propria alimentazione. Il latte materno è molto ...
Bambino

Come allungare i tempi tra una poppata e l'altra

Sempre più donne stanno diventando consapevoli dei vantaggi dell'allattamento al seno per i loro bambini e per se stesse. L'allattamento al seno sviluppa ...
Bambino

Consigli per facilitare la suzione del latte da parte del neonato

Per un neonato il latte materno è sicuramente il migliore esistente in natura, specie se somministrato nel primo anno di vita; infatti, non solo riesce ...
Bambino

Ragadi al seno: come si presentano

In questa guida vedremo di dare alcuni consigli sulle ragadi al seno. Si tratta di un effetto collaterale che si presenta durante l'allattamento del ...
Bambino

Come mantenere la produzione di latte materno

È ormai risaputo che non c'è al mondo alimento migliore del latte materno per far crescere i propri figli sani e forti. Per il ...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Banzai Media S.r.l., quale editore degli stessi, non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.