Come pulire la cucina con prodotti naturali

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Eccoci qui, pronti a proporre dei metodi del tutto naturali e semplici da realizzare per pulire, nel modo migliore e perfetto, la propria cucina, con l'utilizzo di alcuni prodotti che sono presenti normalmente nelle nostre dispense.
Per pulire la propria casa è opportuno evitare di utilizzare prodotti chimici inquinanti, anche per la concreta possibilità di respirarne eventuali vapori nocivi. Oltretutto, solitamente si tratta di preparazioni notevolmente costose. Nella presente guida vi spiegheremo come fare per mantenere perfettamente linda la vostra cucina senza l'impiego dei detergenti specifici del supermercato: mettendo in pratica i prossimi suggerimenti, otterrete sicuramente ottimi risultati. (Immagine presa da: atcasa. Corriere. It). Vediamo dunque come pulire la cucina con prodotti naturali.

27

Occorrente

  • aceto
  • sale
  • bicarbonato
  • detersivo per piatti
  • oli essenziali
  • limone
37

Come pulire forno e fornelli

Uno dei punti maggiormente difficili da pulire è il forno. Per pulirlo facilmente e in modo naturale, dapprima con carta assorbente inumidita oppure con una spugna (che potrete riutilizzare più volte per il medesimo impiego) togliete i vari schizzi 'freschi' di grasso e unto dalle pareti interne. Successivamente versate in una ciotola mezzo bicchiere di aceto bianco e il succo di mezzo limone. Unitevi quindi un bicchiere di acqua ben calda e bagnatevi uno straccio. Insistete su eventuali incrostazioni aggiungendo sullo straccetto ben strizzato un pizzico di sale grosso. Poi sciacquate tutto quanto con un panno bagnato. In presenza di sporco particolarmente incrostato, potete preparare una crema con del bicarbonato e acqua, stenderla sulle macchie e aspettare alcune ore. Successivamente pulirete con una spugna bagnata con acqua calda e aceto. Anche per la pulizia dei fornelli è utilissimo il limone: strofinatene una metà, cospargendola prima di sale fino, sul piano cottura e risciacquate con acqua tiepida: la superficie sarà pulitissima.

47

Come pulire il frigorifero

Anche il frigorifero deve essere periodicamente ripulito: togliete tutti gli alimenti, poggiate nella vasca da bagno o in una capiente bacinella i vari ripiani, cassetti, ecc., cospargeteli di bicarbonato (5/6, cucchiaiate) ricoprendoli di acqua caldissima. Lasciate ogni cosa a bagno per un paio d'ore, poi passatevi un panno e asciugateli. Nel frattempo, le pareti del frigo andranno prima lavate con acqua calda, poi strofinate con della scorza di limone su cui spargerete del bicarbonato. Passate poi uno straccetto inumidito e asciugate. In alternativa potete passare sulle pareti interne del frigorifero un panno bagnato con una soluzione di acqua e aceto e ben strizzato, facendo poi asciugare a frigorifero aperto. I piani d'appoggio della cucina, possono essere sgrassati con l'aceto: diluitene mezza tazzina e aggiungete altrettanta acqua calda. Passate uno strofinaccio bagnato in tale soluzione sulle superfici e completate il lavoro con una spugnetta su cui strofinerete un pezzetto di sapone di Marsiglia. Sciacquate con un panno bagnato e asciugate.

Continua la lettura
57

Come pulire pavimenti e tappeti

Le piastrelle si sgrassano perfettamente con uno strofinaccio inumidito in acqua e alcool, mentre per i pavimenti, è ottimo l'aceto di mele: versatene un bicchiere in un secchio pieno per tre quarti d'acqua tiepida, aggiungete un cucchiaino di detersivo per piatti e procedete nel lavaggio. Fate attenzione ai pavimenti delicati: se avete il parquet trattato, non usate l'alcool ma sciogliete nel secchio dei pezzetti di sapone di Marsiglia e qualche goccia di olio essenziale. Se i rubinetti di metallo sono opachi, prendete uno straccetto e lucidateli con aceto di vino in cui diluirete un pizzico di sale fino. Non preoccupatevi per l'eventuale odore lasciato dall'aceto: sparirà in breve tempo aprendo per una decina di minuti la finestra.
Utilizzare dei prodotti naturali per pulire la nostra cucina, è davvero utile e molto economico.

67

Guarda il video

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Se non sopportate l'odore dell'aceto, dopo il suo utilizzo potete sciacquare le superfici con dell'acqua calda in cui avrete versato qualche goccia dell'olio essenziale a voi più gradito
  • Utilizzate preferibilmente oli essenziali di lavanda o di agrumi , dotati di notevoli proprietà disinfettanti
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come capire quando è il momento giusto per togliere il pannolino

Ogni mamma sa che il momento di togliere il pannolino al piccolo non è semplice. Prepariamoci psicologicamente ai primi problemi, cerchiamo di non obbligarlo con rimproveri o punizioni, questa fase per il bambino non è facile. Per instradare il bambino...
Bambino

Come medicare il cordone ombelicale

Prendersi cura di un neonato non è un compito facile, soprattutto per un neogenitore. Ci sono molti aspetti e dettagli a cui bisogna prestare la massima attenzione. Bisogna stare attenti a tutti gli aspetti riguardanti un neonato. Le neo-mamme diventano...
Bambino

Come idratare la pelle di un neonato

Nel corpo umano, esternamente è presente un tessuto continuo che lo riveste. In questo, se si osserva attentamente, si notano delle naturali aperture che, insieme alla mucosa ricoprono, pure le cavità interne dell’apparato urogenitale, respiratorio...
Bambino

Come capire se il bambino è pronto a togliere il pannolino

Capire se è il caso di togliere il pannolino al proprio bambino non è mai una cosa molto semplice. Ci sono genitori che si basano sull'età, ma, in realtà, la cosa migliore da fare sarebbe quella di basarsi su determinati segnali che vi dà vostro...
Bambino

Come far dormire il bambino nella culla

Quando nasce un figlio, la prima cosa che si prova è un immensa felicità. Felicità che però potrebbe essere ostacolata dalle mille difficoltà che ha ogni genitore, a cominciare dalle notti insonni causate dai pianti del bambino. Per preservare la...
Bambino

Come gestire il pianto del neonato

Ogni neonato affinché possa comunicare con l'ambiente esterno e con tutte le persone che lo circondano ricorre al pianto. Quando un bambino piange infatti può avere tanti significati, bisogna perciò imparare ad interpretare e di conseguenza a gestire...
Bambino

Pannolini notturni: quando è momento di eliminarli

Il pannolini notturni sono degli elemento di fondamentale importanza quando si hanno bambini piccoli, in quanto permettono di raccogliere e contenere eventuali fuoriuscite di urine ed evitare che finiscano sulle lenzuola e sul materasso. Tuttavia, però,...
Bambino

Come invogliare un bambino a mangiare la carne

Fin dai primi anni di vita, la carne è un alimento molto importante per un bambino. Non è facile però convincere nostro figlio a mangiare carne. Da bravi genitori siamo costretti a inventarci qualche stratagemma ingegnoso per non fargli mancare queste...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.