Come proteggere le orecchie di un bambino dall'acqua

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

L'orecchio è l'organo responsabile dell'udito e dell'equilibrio dell'organismo, due compiti molto importanti per il benessere generale dell'essere umano; può essere colpito da varie patologie o disturbi che ne compromettono, a volte anche molto seriamente, la funzionalità. Per questo motivo è sempre meglio prevenire le occasioni di infiammazione, soprattutto se ne sono interessati bambini o ragazzi; in questo caso vedremo insieme come proteggere le orecchie di un bambino dall'acqua.

25

I danni causati dalla permanenza più o meno prolungata di acqua nel condotto auricolare sono associabili prevalentemente ai microrganismi fonte di infezione (funghi e batteri) che proliferano più facilmente in un ambiente umido, e vengono veicolati dal liquido all'interno dell'orecchio dove provocano le infezioni, che possono essere anche molto dolorose. L'acqua non deve dunque mai restare bloccata all'interno dell'orecchio, prevenendolo, se possibile, o attuando le adeguate misure curative se la cosa si sia già verificata.

35

La prevenzione per il ristagno di acqua si basa su una corretta asciugatura delle orecchie dopo ogni contatto con l'acqua, in particolar modo dopo aver nuotato; facciamo inclinare la testa al bambino per agevolare l'uscita del liquido, tamponando con un asciugamano pulito il padiglione auricolare. Esistono in commercio dei tappi antiacqua il cui utilizzo nei bambini deve però essere sottoposto a valutazione pediatrica. Se riteniamo che ci sia ancora acqua nel condotto uditivo utilizziamo l'asciugacapelli dirigendo un getto tiepido (non caldo) verso le orecchie. È utile anche effettuare lavaggi nasali con acqua fisiologica, attraverso il canale della Tromba di Eustachio, infatti, il naso e l'orecchio medio sono collegati tra loro e l'ostruzione nasale influenza la capacità di auto-pulizia delle orecchie.

Continua la lettura
45

Se il bimbo è molto piccolo possiamo adagiarlo su un cuscino con l'orecchio bagnato rivolto in basso, per far fluire totalmente l'acqua, dopo averlo tamponato con una garzetta. Di notte, facciamolo dormire con la testa leggermente sollevata, inserendo un cuscino sotto il materasso. Ricordiamoci di attuare questi accorgimenti dopo ogni bagno prolungato, soprattutto se il bambino ha effettuato dei tuffi o è rimasto sott'acqua a lungo. È invece sconsigliato l'uso dei cotton fioc, che possono provocare piccole lesioni o spingere ancor più in profondità cerume e liquido, come anche l'inserimento di cotone nell'orecchio medio.

55

Se il bimbo è molto piccolo possiamo adagiarlo su un cuscino con l'orecchio bagnato rivolto in basso, per far fluire totalmente l'acqua, dopo averlo tamponato con una garzetta. Di notte, facciamolo dormire con la testa leggermente sollevata, inserendo un cuscino sotto il materasso. Ricordiamoci di attuare questi accorgimenti dopo ogni bagno prolungato, soprattutto se il bambino ha effettuato dei tuffi o è rimasto sott'acqua a lungo. È invece sconsigliato l'uso dei cotton fioc, che possono provocare piccole lesioni o spingere ancor più in profondità cerume e liquido, come anche l'inserimento di cotone nell'orecchio medio.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

La pulizia delle orecchie nei bambini

L'igiene personale è un'attività molto importante che va svolta quotidianamente non soltanto per apparire sempre freschi e profumati, ma anche per evitare alcune problematiche come ad esempio infezioni, arrossamenti della pelle e molto altro ancora....
Bambino

Come fare la misurazione della febbre nei bambini piccoli

Non sempre quando i bambini stanno poco bene, amano farsi misurare la febbre, anche se questa procedura è strettamente necessaria per monitorare le loro condizioni di salute. Solitamente diventano un po' capricciosi, ed è davvero complicato verificare...
Bambino

L'udito nel neonato

L'udito rappresenta il senso più sviluppato, al momento della nascita del neonato. Basti pensare, infatti, che già all'interno del feto il neonato è in grado di avvertire i suoni, anche se naturalmente gli arrivano attutiti ed ovattati, a causa del...
Bambino

6 favole da raccontare prima di andare a letto

Si sa, per i bambini le favole sono come un gioco che risplende nelle loro energiche giornate, insegna una morale, lo aiuta nella sua crescita, tiene impegnati gli ingranaggi della sua mente sempre in movimento e lo accompagna nella vita di tutti i giorni.Ogni...
Bambino

Termometro pediatrico: come sceglierlo

Come tutti i genitori molto probabilmente vi sarete imbattuti in questa guida, con l'obiettivo di valutare quale possa essere il miglior termometro per misurare la febbre al proprio figlio. In questa semplice ed esauriente guida cercheremo di aiutarvi...
Bambino

10 motivi per non dare uno smartphone ai bambini

Al giorno d'oggi, ognuno di noi possiede almeno uno smartphone (i cosiddetti telefonini intelligenti). Esiste una app ormai per tutto: dal meteo al fitness, allo sport e naturalmente intrattenimento e giochi. Oggi si parla di generazione 2.0: i nostri...
Bambino

Come spiegare ai bambini la differenza tra suono e rumore con un gioco

Nel corso dell'età prescolare, i bambini sono molto affascinati da tutto ciò che stimola la loro curiosità ed i loro sensi in pieno sviluppo; giocare diventa soprattutto un'attività di scoperta e, allo stesso tempo, scoprire il mondo che li circonda...
Bambino

Come realizzare un libro tattile per bambini

La guida che state leggendo si occuperà di libri e di bambini, una tematica che potrebbe interessarvi. Come abbiamo già provveduto a indicare nel titolo della guida stessa, il nostro focus si concentrerà nell'andarvi a spiegare come riuscire a realizzare...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.