Come procedere con lo svezzamento

dalla redazione O2O difficoltà: media

Come procedere con lo svezzamento Molte mamme alle prese con lo svezzamento sono piene di dubbi, timore di sbagliare e passerebbero parecchio tempo al telefono col pediatra in cerca di rassicurazioni. Spesso però capita che il pediatra è occupato, è fuori per visite e il bisogno di ricevere consigli rimane insoddisfatto. Questa guida vi può aiutare nel procedere da sole con lo svezzamento anche quando non trovate aiuto.

Assicurati di avere a portata di mano: Crema di riso, crema di mais e tapioca, carota, patata, mele, pere, banane, acqua oligominerale

1 Lo svezzamento inizia all'incirca al sesto mese del bambino, fermo restando che si deve sempre consultare il pediatra prima di prendere iniziative da sole. Ogni bambino ha infatti tempi diversi per iniziare questa fase. Anticamente i bambini venivano svezzati molto tardi, avere tanto latte per una donna era una fortuna e quando il bimbo iniziava ad avere i denti e a staccarsi dal seno della madre, si proponevano al bambino i cibi senza seguire regole precise. Un consiglio è quello di continuare a dare un po' di latte, se disponibile, per distaccare gradualmente il bambino dal seno. Di solito si inizia lo svezzamento con un solo pasto principale, quello di mezzogiorno, per poi passare, quando lo consiglia il dottore, ai due pasti al giorno. Per il resto, se il latte del seno scarseggia o per motivi medici si deve interrompere l'allattamento al seno, gli altri pasti saranno costituiti dal latte in polvere indicato dal pediatra.

2 Un consiglio per procedere bene con lo svezzamento, è quello di non dare mai latte fresco prima del tempo, potrebbe non essere digeribile per il bimbo. Per le prime pappe dovrete fare il brodino vegetale, con acqua oligominerale delle migliori marche di acqua per neonati. Inizialmente si tratterà di un brodino con una sola carota e patata perchè questi due vegetali hanno poco potere allergizzante e hanno un gusto dolce, quindi più facile che il bambino ne apprezzi il gusto. Fate scorta di crema di riso e di mais e tapioca e aggiungete alla pappa un cucchiaino di olio extravergine di oliva. Il fattore del gusto è molto importante nello svezzamento, il neonato deve imparare gradualmente ad apprezzare nuovi sapori. Sarà solo verso il decimo mese di vita che si potranno introdurre i legumi, ma ben passati perchè la pellicina rimane indigesta.

Continua la lettura

3 Dopo un po' di giorni il dottore introdurrà nelle pappe l'omogeneizzato e molte mamme sono nel dubbio sulla qualità delle carni impiegate, ma possono stare tranquille sulla sicurezza in quanto i controlli sono rigidi nella varie fasi di lavorazione del prodotto.  Verso il nono mese si potrà cuocere una fettina di vitello al vapore per poi frullarla e aggiungerla alla pastina.  Approfondimento Come svezzare un neonato (clicca qui) Ad ogni visita di bilancio, il pediatra elenca i nuovi cibi che si possono introdurre.  E' bene però partire da casa con un po' di domande per non tornare a casa con dubbi irrisolti.  Se la nonna o la zia fanno da aiuto, si potranno prendere gli appunti con più tranquillità.. 

4 Particolare attenzione si dovrà prestare a cereali come grano, orzo e farro, che possono sensibilizzare l'organismo per la presenza di glutine. Su indicazione del medico potrete introdurre gradualmente altri vegetali per il brodo, il rosso d'uovo, il parmigiano e altri alimenti. Frutti permessi inizialmente nello svezzamento sono mela, pera e banana.Se il bambino ha la diarrea, sarà meglio proporre la crema di riso e la mela o banana per aiutare la guarigione a partire dall'alimentazione. Da evitare la cioccolata fino al 12° mese di vita, frutti come fragole, frutti rossi ed evitare il sale fino al 2° anno di età. In generale, per procedere bene con lo svezzamento, evitate di proporre cibi ricchi di grassi, di sodio, acque e bibite gassate e di farlo mangiare come un adulto come molti credono erroneamente di poter fare.

Non dimenticare mai: Non prendete iniziative da sole, consultatevi col pediatra.

Cibi da evitare durante i primi mesi di svezzamento Come iniziare svezzare un neonato Svezzamento: quando è il momento di cominciare Come cominciare lo svezzamento

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili