Come preparare i figli al primo giorno di scuola

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Come preparare i figli al primo giorno di scuola. I bambini sappiamo sanno adeguarsi alle nuove esperienze, molto dipende anche dal carattere, ma se abituati all'asilo hanno imparato a convivere e condividere gli spazi con gli altri, noi genitori dobbiamo comunque prepararli cerchiamo di introdurli nel mondo scolastico in modo da non rendere difficile il cambiamento.

25

Prepararlo


Finite le vacanze, cerchiamo di introdurre nell'arco della sua giornata momenti particolari, come per esempio dividere il momento di gioco al momento studio, sproniamolo dicendogli che è diventato grande che le cose sono cambiate e che deve andare a scuola, che non è un posto dove si gioca ma dove si impara a leggere e scrivere. Inizialmente proponiamolo come un gioco, la mamma fa la maestra e lui l'alunno e mostriamogli quello che accadrà quando andrà a scuola, eviteremo traumi psicologici, in questo modo sa cosa gli spetta sarà preparato a questa nuova fase della vita.



Noi genitori a volte siamo forse più nervosi dei nostri bimbi abbiamo più paura di loro, per questo se abbiamo dei dubbi rivolgiamoci a qualcuno che possa darci dei consigli utili per aiutarci ad inserire il nostro piccolo in questo nuovo percorso. Ricordiamoci di dire al nostro bambino che la mamma o il papà non saranno con loro, ma che non saranno soli ci saranno gli amichetti e la maestra che gli insegnerà tante cose nuove, che non si tratta di un posto come l'asilo dove si gioca.

35

Consigli


Per semplificare le cose coinvolgiamoli nell'acquisto di tutto il necessario che gli servirà, lasciamogli la scelta del materiale scolastico che gli serve, non esagerate negli acquisti giusto quello che utile, per abituarlo a non avere più avanti richieste esagerate, attenzione a non cadere nei ricatti: "se non mi compri questo non vado a scuola", cerchiamo di essere fermi, tutto quello che è inutile non serve per andare a scuola. Quando tornerà a casa il primo giorno di scuola mostriamo il nostro interesse per come andata la giornata, chiediamo dei compagni, della maestra, dei libri, mostriamo il nostro entusiasmo per la sua giornata di quanto siamo orgogliosi di quello che sta facendo, facciamogli comprendere che noi saremo pronti ad aiutarlo in qualsiasi momento di difficoltà. Facciamogli anche capire che aiutarlo non vuol dire che saremo noi a svolgere il suo dovere, che i compiti che gli vengono assegnati li deve svolgere da solo, ma che possono contare su un piccolo aiuto, dobbiamo essere fermi e concisi su questo, non facciamoci impietosire dai piagnistei o altro. So che questa è la parte più difficile per un genitore, ma il nostro bambino deve cominciare a capire i suoi doveri e prendersi così le sue piccole responsabilità.

Continua la lettura
45

Coinvolgerli


Per semplificare le cose coinvolgiamoli nell'acquisto di tutto il necessario che gli servirà, lasciamogli la scelta del materiale scolastico che gli serve, non esagerate negli acquisti giusto quello che utile, per abituarlo a non avere più avanti richieste esagerate, attenzione a non cadere nei ricatti: "se non mi compri questo non vado a scuola", cerchiamo di essere fermi, tutto quello che è inutile non serve per andare a scuola. Quando tornerà a casa il primo giorno di scuola mostriamo il nostro interesse per come andata la giornata, chiediamo dei compagni, della maestra, dei libri, mostriamo il nostro entusiasmo per la sua giornata di quanto siamo orgogliosi di quello che sta facendo, facciamogli comprendere che noi saremo pronti ad aiutarlo in qualsiasi momento di difficoltà. Facciamogli anche capire che aiutarlo non vuol dire che saremo noi a svolgere il suo dovere, che i compiti che gli vengono assegnati li deve svolgere da solo, ma che possono contare su un piccolo aiuto, dobbiamo essere fermi e concisi su questo, non facciamoci impietosire dai piagnistei o altro. So che questa è la parte più difficile per un genitore, ma il nostro bambino deve cominciare a capire i suoi doveri e prendersi così le sue piccole responsabilità.

55

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come insegnare i bambini a mangiare da soli

Il momento del pasto significa condivisione, scambio di idee, racconti di vita quotidiana. Durante i pasti si prendono decisioni importanti ed è il momento migliore per i genitori per trasmettere la loro conoscenza e il loro modello educativo. Al giorno...
Bambino

Le 10 frasi che non dovremmo mai dire ai nostri figli

Per i nostri figli, noi genitori siamo il punto di riferimento e la guida in questa vita; tutto ciò che ci troviamo a dire, viene assorbito e preso in considerazione, come ideologie e modi di pensare. Quindi tutto ciò che pensiamo essere innocuo, anche...
Bambino

Come capire quando è il momento giusto per togliere il pannolino

Ogni mamma sa che il momento di togliere il pannolino al piccolo non è semplice. Prepariamoci psicologicamente ai primi problemi, cerchiamo di non obbligarlo con rimproveri o punizioni, questa fase per il bambino non è facile. Per instradare il bambino...
Bambino

10 idee regalo per le maestre dell'asilo

Le maestre d'asilo sono una figura importante nella seconda infanzia del bambino, assieme ai genitori provvedono a dare al bambino un sistema di valori e nozioni che lo accompagneranno nella sua evoluzione e nello sviluppo delle sue potenzialità. È...
Bambino

Come rassicurare un bambino che ha paura

Paura del buio, dei rumori, degli animali, dei tuoni, del dottore, sono solo alcune delle paure che i bambini manifestano nei primi anni d'età ed alcuni anche oltre. Attraverso questa guida vi fornirò alcuni consigli su come rassicurare un bambino qualora...
Bambino

Come inserire serenamente il bambino all'asilo

Per tutti i bambini arriva il momento fatidico dove dovranno essere inseriti all'asilo, e diversi di loro, per esigenze diverse famigliari, affronteranno tale esperienza nuova abbastanza presto, fin dai primi mesi di vita, invece altri, vivono tale realtà...
Bambino

Come gestire il momento dei compiti a casa

Con l'inizio dell'anno scolastico, i genitori si ritrovano a fronteggiare un momento decisivo dello sviluppo dei figli: quello dei compiti a casa. Coniugare i desideri ludici dei bambini con gli impegni richiesti dalla scuola non è semplice. Mamme, papà...
Bambino

5 modi per incoraggiare tuo figlio il primo giorno di scuola

Da che mondo è mondo, i bambini, soprattutto in tenera età, trovano tutte le scuse possibili per non andare a scuola. Ecco che quindi spuntano i classici mal di pancia, mal di testa, mal di denti, sensi di vomito, spesso e volentieri immaginari, ma...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.