Come narrare le fiabe ai bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Le fiabe rappresentano sicuramente uno dei passatempi preferiti dai bambini. Narrarle però non è sempre così facile in quanto bisogna cercare di attirare l'attenzione e coinvolgere il più possibile chi ascolta. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come narrare le fiabe ai bambini.

25

Curare la lettura

Quando devi raccontare una fiaba la strategia da adoperare è quella di curare nel miglior modo possibile la lettura e di non commettere alcun errore nel pronunciare i nomi dei vari personaggi e protagonisti della storia. Usa un'intonazione di voce adeguata al tipo di fiaba ed ai vari personaggi presenti in modo da suscitare delle situazioni di forti emozioni e di enfasi.

35

Conoscere la fiaba

Si può narrare una fiaba solo quando si ha la certezza di conoscerla perfettamente, di non avere nessuna lacuna inerente parti importanti ed essenziali della storia e soprattutto quando si è certi di sapere perfettamente l'inizio, lo sviluppo ed il finale della fiaba stessa. Se non si conoscono tutti questi punti si potrebbe correre il rischio di deludere il bambino per esempio nel caso in cui facesse qualche domanda e non si riuscisse dare una risposta.

Continua la lettura
45

Creare l'atmosfera

Per rendere più rilassante la narrazione dovrai creare la giusta atmosfera per fare in modo che il bambino si immedesimi totalmente nella storia che racconti. Quando inizi a leggere assicurati che il piccolo sia concentrato ad ascoltarti. Il tuo tono della voce dovrà cambiare spesso: per soggetti della storia più cattivi utilizza un tono più brusco e duro mentre per quelli buoni dovrai adottare un tono più gioioso e buono. Nelle situazioni chiave dovrai fare delle piccole e frequenti pause in modo tale che il tuo piccolo ascoltatore possa incuriosirsi sempre di più, dandoti la massima attenzione.

55

Tenere la luce soffusa

Un elemento fondamentale quando si racconta consiste nel far capire al piccolo la differenza tra la fantasia e la realtà. In questo modo capirà ciò che può accadere sia nell'immaginario sia nel mondo reale. Il bambino si potrà soffermare a rielaborare la fiaba analizzando i vari passaggi e facendo volare le ali della fantasia. Quando narri una fiaba a tuo figlio siediti sul divano e fallo salire in braccio a te: la magia della lettura ed il calore del tuo corpo accanto al suo creeranno quel feeling speciale che lo accompagnerà durante l'ascolto della fiaba. Un espediente interessante è quello di abbassare la luminosità della stanza in modo tale che il bambino si possa rilassare.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Viaggio in macchina: come intrattenere i bambini

Quando si deve effettuare un viaggio piuttosto lungo in macchina spesso ci si pone il problema di come fare per poter intrattenere i propri bambini e non farli annoiare. Si tratta sicuramente di un compito non facile ma con gli accorgimenti giusti tutti...
Bambino

Perchè portare i bambini a teatro

Il teatro è un luogo in cui da secoli vengono riprodotte commedie e tragedie; molte volte si riproducono delle favole e delle fiabe, le quali riescono ad entrare perfettamente nella mente dei bambini. Saper recitare è una dote molto importante che...
Bambino

Come raccontare le favole ai bambini

Tutti i bambini amano ascoltare storie classiche o inventate dai loro genitori. Il momento delle favole è sempre speciale per un bambino perché gli consente di dare libero sfogo alla sua immaginazione, elemento fondamentale per un corretto sviluppo...
Bambino

I migliori libri per imparare l'inglese da piccoli

La lingua inglese oggi è diventata indispensabile e bene cominciare da piccoli. È un requisito importante per trovarsi preparati per i percorsi scolastici che si sceglieranno. Vediamo quali sono i migliori libri per imparare l'inglese da piccoli. Proverò...
Bambino

Come creare un libro per bambini

Vediamo come creare un libro per bambini, un modo simpatico, divertente e nello stesso tempo istruttivo. Scegliamo i protagonisti della nostra storia, Invoglia i nostri bimbi a leggere e ad imparare in modo artistico, mettendo in moto la fantasia e le...
Bambino

I migliori libri per bambini piccoli

Accompagnare i bambini nella lettura di un buon libro è un gesto d'amore che ogni genitore dovrebbe fare. La lettura ad alta voce consolida il rapporto adulto-bambino e proietta il piccolo in una realtà immaginaria, descritta dalla voce di mamma o papà...
Bambino

5 idee per scrivere una favola per bambini

La fantasia, il mezzo più potente ed intramontabile per viaggiare ed apprendere, può tornare piacevolmente utile non solo per trascorrere del prezioso tempo insieme ai nostri bambini, ma anche per comunicare loro importanti nozioni che rimarranno nella...
Bambino

Come spiegare ai bambini la festa dei Lavoratori

Il primo maggio è la festa dei lavoratori, una celebrazione nota ai più piccoli perché, a meno che non cada nel fine settimana, non si va a scuola. Ma i bambini sanno perché è un giorno contrassegnato in rosso sul calendario? E come spiegare loro...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.