Come migliorare la calligrafia di un bambino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
18

Introduzione

I bambini apprendono in maniera veloce solo se seguiti. Difficilmente riescono a comprendere alcune nozione senza l'aiuto di un adulto. Molti riescono anche a scrivere a leggere anche prima di andare a scuola. Ma può succedere che la loro calligrafia risulti poco chiara. Per migliorarla occorre utilizzare dei metodi semplici. Cercando di invogliare il bambino a collaborare senza costringerlo. I metodo di correzione che vi suggerisco è molto semplice. Ma conviene insegnarlo al bambino prima che compia i sei anni. Nella seguente guida vi spiego come migliorare la calligrafia dei bambini.

28

Occorrente

  • Pazienza
  • Esercitazione
38

Il bambino, prima di cominciare a scrivere, deve disegnare tanto. In un primo momento dovete dargli un foglio e dei pastelli in modo tale che lui dia libero sfogo alla sua fantasia. Successivamente, dopo un bel po' di tempo, comincerete a fargli fare degli esercizi di pregrafismo. Sin dall'asilo i bambini svolgono in allegria ed inconsapevolmente degli esercizi di pregrafismo, molto utili e finalizzati a sviluppare un'ottima calligrafia. Grazie a questi esercizi, il bambino arriva in prima elementare con una predisposizione ottimale a sviluppare una buona calligrafia.

48

In alternativa, dovreste far fare al bambino alcuni esercizi con lo stesso scopo, come riprodurre figure geometriche, unire più punti che delineano una figura ben precisa. Controllare e dare la direzione giusta al bambino che riproduce una data lettera. Un altro metodo da utilizzare, è quello sillabico. Facendogli ripetere delle sillabe (la, le..) ad alta voce e senza fusione di sillabazione.

Continua la lettura
58

Bisogna proporre al bambino anche la lettura di libri che possono suscitare ed incrementare il suo interesse alla lettura, magari con delle belle figure colorate. Per ottenere ottimi risultati conviene che lo fate esercitare più volte. Fino a quando lo avrà memorizzato. Facendogli ripetere più volte le parole difficili fino a quando la pronuncia diventa più fluida e scorrevole. Spesso i bambini invertono le lettere, specialmente b e p minuscole che confondono con d e q. Dopo qualche mese imparano però a percepire e a ricordare con più esattezza, questi errori diventano sempre più rari alla fine della seconda elementare.

68

Circa il 10 per cento dei bambini ha una maggiore difficoltà nel riconoscere e ricordare l'aspetto visivo delle parole. Per questo motivo continua a invertire molte parole e lettere per alcuni anni. Hanno bisogno di molto tempo per imparare a leggere abbastanza bene e alcuni avranno sempre una certa difficoltà nell'ortografia. Indipendentemente dal numero di ore dedicate all'esercitazione. Se il vostro bambino ha superato la prima elementare ed ha ancora problemi di calligrafia, a casa, oltre a fargli fare i compiti, dovete farlo scrivere e leggere tanto. Proponendogli libri divertenti e stimolanti, come delle schede informative sugli animali che più gli piacciono o sui suoi sport preferiti. Facendogli fare tanta lettura e farlo esercitare con la scrittura. Per poi poter migliorare la calligrafia del bambino.

78

Guarda il video

88

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Provvedere alla correzione della calligrafia del bambino prima che compia i sei anni.
Alcuni link che potrebbero esserti utili:

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come insegnare a scrivere a un bambino

Prendersi cura dei bambini ed educarli al meglio non è compito facile, richiede esperienza, dedizione e moltissima pazienza. Infatti non tutti i bambini imparano velocemente e facilmente, per i casi più difficili c'è bisogno di metodo. Imparare a scrivere...
Bambino

Come insegnare le parole al bambino

Genitore si diventa piano piano crescendo col proprio bambino. Per questo non bisogna accanirsi sul piccolo pretendendo a tutti i costi che lui/lei ripeta le parole che noi vogliamo sentirci dire solo perché magari non vediamo l'ora che dica le due parole...
Bambino

Fratellino in arrivo: 10 modi per dirlo al piccolo

Quando un figlio viene al mondo ci viene affidato un inestimabile tesoro! Le famiglie con un figlio uniscono di più il matrimonio rendendolo bello e caloroso. Tuttavia, cosa accade quando c'è l'arrivo di un secondo figlio? In questo caso la nostra preoccupazione...
Bambino

Come spiegare la forza di gravità ai bambini

Ogni oggetto nell'universo che ha una massa, esercita una forza di attrazione gravitazionale su ogni altro tipo di massa. La dimensione del tiro dipende dalle masse degli oggetti. Si può esercitare una forza gravitazionale sulle persone, dal momento...
Bambino

Come fare i compiti durante le vacanze di Natale

Il Natale si avvicina e le vacanze scolastiche sono attesissime da tutti i bambini. Se le maestre, hanno esagerato lasciando molti compiti per le vacanze ai vostri piccoli di casa, non demoralizzatevi, cercate di spronare i vostri bambini e di organizzare...
Bambino

Come stimolare i bambini allo studio

Temporeggiare nel fare i compiti, rimandarli a più tardi, fantasticare ad occhi aperti sul libro, interrompere e frammentare lo studio con pretesti banali, opporsi apertamente ed eseguire i compiti in modo frettoloso e impreciso, questi sono alcuni dei...
Bambino

Come percepiscono il tempo i bambini

L'articolo che svilupperemo nei passi che comporranno la nostra guida, ha come tematica fondamentale un aspetto davvero importante, che spesso non prendiamo in considerazione: la percezione del tempo. Essendo più precisi, andremo a dedicarci a come percepiscono...
Bambino

Come organizzare una piccola mostra dei disegni dei bambini

Molto spesso non sappiamo come far passare il tempo ai nostri figli o nipoti e preferiamo fargli guardare la televisione o giocare con computer o tablet. Potremo invece cercare di favorire lo sviluppo della creatività e dell'immaginazione del bambino...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.