Come mettere la supposta a un neonato

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Per milioni di persone, disturbi medici come la costipazione del colon richiedono l'inserimento di una supposta rettale. Anche se non è un'operazione difficile da eseguire, questo processo può comportare un certo disagio, soprattutto se a subirlo è un neonato. La maggior parte dei professionisti medici raccomandano una supposta di glicerina lubrificata, per facilitare l'inserimento. L'intero processo dura dai venti a i venticinque minuti, a partire dalla preparazione fino al completamento del movimento intestinale. A questo proposito, vediamo riportati qui di seguito alcuni brevi passi che vi aiuteranno a capire come mettere la supposta a un neonato.

24

La tecnica più semplice da adottare è posizionare il bimbo su un letto o su un fasciatoio a pancia in su, bisogna poi sollevare il sederino, tenendolo dalle caviglie e tirandolo verso su (come quando mettiamo il pannolino), per poi infilare pian piano la supposta. Durante questa operazione potrebbe essere utile l'aiuto anche di qualche altra persona, che possa aiutarvi a tenere il bambino, se si agita un po' di più. O che vi aiuti a distrarlo con dei giochini, tenendolo tranquillo. Non vi sono particolari indicazioni, se la supposta va messa con la punta verso l'esterno o verso l'interno, in realtà non cambia nulla. L'importante è che, dopo che abbiamo introdotto la supposta, teniamo per bene stretto il sedere per una ventina di secondi, per evitare che questa fuoriesca o venga spinta fuori dal bambino. Dopo qualche minuto potete poi controllare se l'ha più o meno espulsa. In questo caso bisogna utilizzarne subito un'altra nuova.

34

L'uso delle supposte è diminuito rispetto al passato, ma rimane un ottimo rimedio, per curare i nostri neonati, con risultati in tempi immediati. Inoltre, molto spesso, è complicato fargli ingerire una medicina oralmente, anche perché molte volte rischiano di vomitare, vanificando così le cure. Nel caso dei bambini più piccoli, la procedura può forse rivelarsi più semplice del previsto, ma dobbiamo stare attenti ad esser delicati e cercando di posizionarlo in maniera comoda e piacevole. Oltre a dover far attenzione che il bimbo non la espella. Prima di iniziare, lavatevi accuratamente le mani con acqua calda e sapone e, se volete indossare un paio di guanti, metteteli immediatamente dopo aver lavato le mani.

Continua la lettura
44

Se nonostante l'accortezza e la delicatezza, il bimbo dovrebbe sentire dolore, basta acquistare in farmacia una cremina lubrificante che vi aiuterà nell'operazione di introduzione e dovrebbe evitare fastidi di vario genere (rossori, dolori).

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come stimolare un neonato pigro

L'allattamento al seno di un piccolo neonato è, di certo, una bellissima esperienza per una giovane mamma. Allattare un bambino è una perfetta occasione di intesa, magica ed irripetibile, tra il neonato e la sua preziosa mamma. Alcuni neonati, però,...
Bambino

Come relazionarsi con un neonato

Dopo nove mesi di attesa, finalmente è arrivato il momento della nascita di vostro figlio e tante sono le emozioni che suscita. Da una parte c'è gioia, sollievo e stupore nei confronti di una nuova vita che viene alla luce, dall'altra però si può...
Bambino

Come pulire il viso ad un neonato

Pulire il viso ad un neonato è un' operazione che richiede delicatezza e che va svolta con competenza. La pelle dei neonati è infatti molto delicata, tende a irritarsi facilmente e va trattata con dei detergenti appositi. Pulire il viso del neonato...
Bambino

5 modi per coccolare il neonato

Il contatto fisico per un neonato è estremamente importante e non bisogna pensare che un bambino appena nato voglia stare sempre in braccio semplicemente per un suo capriccio. Del resto, dopo nove mesi trascorsi nel grembo materno è normale che abbia...
Bambino

Come vestire un neonato: rapporto caldo freddo

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di neonati. Nello specifico, come avete già avuto l'opportunità di cogliere attraverso la lettura del titolo della stessa, ci concentreremo su Come Vestire Un Neonato: Rapporto Caldo Freddo. Esso...
Bambino

Come stimolare il ruttino a un neonato

Impartire una buona alimentazione al bambino già dai primi mesi di vita è fondamentale, in quanto lo farà crescere in salute e lo preserverà da intolleranze e allergie. I neonati non hanno un apparato digerente completamente sviluppato, per cui nei...
Bambino

5 cose indispensabili per un neonato

L'arrivo di un bebè comporta sempre molte novità e cambiamenti all'interno di una famiglia, specie se si tratta del primo figlio. Oltre ad un radicale cambiamento delle proprie abitudini, i neo genitori dovranno mettere in conto anche alcune spese,...
Bambino

5 trucchi per calmare il neonato che piange spesso

Ogni neonato è diverso dall'altro. C'è il bimbo che non piange quasi mai, e quello che, invece, lo fa spesso! Ciò che accomuna tutti, però, è lo scopo del pianto, ovvero: comunicare. Il neonato, infatti, non ha altro modo per far capire che qualcosa...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.