Come inventare una fiaba o favola per i tuoi bambini

tramite: O2O
Difficoltà: facile
17

Introduzione

Questa guida è ideale per padri e madri che hanno dei bimbi con difficoltà di attenzione o ad addormentarsi, per bimbini di ogni età.
Tuo figlio vorrebbe che ogni sera gli narrassi una fiaba diversa prima di addormentarsi? Niente paura, seguendo questa guida potrai inventare e quindi avere a disposizione fiabe sempre nuove da raccontare al tuo bambino. Tieni presente che tutte le fiabe, per quanto fantasiose, si basano su uno schema classico. Questo non significa però che debbano essere ripetitive e incentrate sempre sugli stessi personaggi, come principi e principesse o streghe e folletti. Inventare una favola per i propri bambini non è affatto difficile o noioso, può anzi rivelarsi un'avventura entusiasmante e aiutarti anche a conoscerli meglio.
Vediamo ora in questa guida, come scrivere passo per passo una fiaba per i vostri dolci e teneri bimbi.

27

Occorrente

  • fantasia fervida, buona volontà, interazione con il bambino
37

Scegliere il tempo e il luogo della vicenda

Per inventare un racconto fantastico innanzitutto devi scegliere il tempo e il luogo nei quali inizierà la vicenda, devi cioè creare un'ambientazione. Comincia chiedendo al tuo bambino: “Questa sera preferisci una storia che si svolge nel passato, nel presente o nel futuro? ”. A seconda della sua scelta, coinvolgilo nella definizione del luogo che sarà teatro della fiaba. Se ad esempio tuo figlio ha scelto il passato, invitalo a chiudere gli occhi e ponigli altre domande: “Dove immagini di trovarti, adesso? In un castello abbandonato? Su un galeone in mezzo al mare? Nel buio della foresta? ”.

47

Scegliere protagonista e antagonista

Una volta stabilita l’ambientazione, devi scegliere il protagonista e l’antagonista. Quest’ultimo è il personaggio negativo del racconto, che cercherà in tutti i modi di ostacolare il protagonista nel portare a termine la sua missione. L’eroe o l’eroina della fiaba è invece qualcuno che dovrà eseguire un compito difficile, superare molte difficoltà e vincere sfide pericolose per aggiudicarsi la ricompensa finale.
Vediamo ora come continuare la fiaba con la scelta del personaggio che faccia da mandante.

Continua la lettura
57

Scegliere il personaggio che faccia da mandante

Per iniziare la storia, ti occorre adesso un personaggio che faccia da mandante, ovvero che assegni all’eroe il compito da portare a termine: esempi classici di missioni affidate ai protagonisti delle fiabe sono uccidere un drago, trovare un tesoro, liberare una principessa, sconfiggere un mago cattivo e così via. In questi casi, di solito, il mandante è un re oppure una fata o qualche altra figura che rappresenti l’autorità.
Vediamo ora nell'ultimo passo come svolgere le ultime azioni per scrivere la favola per i vostri bimbi.

67

Scegliere le prove da affrontare

Dopo che l’eroe avrà affrontato una serie di prove, arriverà allo scontro finale con l’antagonista. Per proseguire con l’esempio che abbiamo utilizzato, potrebbe trattarsi di un terribile gelataio che convince i bambini a rimpinzarsi di coni e coppette finché si trasformano in pupazzi di neve perenne. Con la complicità dei suoi aiutanti, il piccolo protagonista riuscirà a resistere alle lusinghe ingannevoli del gelataio, poi si infiltrerà nel suo giardino, dove sono custoditi tutti i pupazzi di neve, e li farà sciogliere grazie a una tempesta di pizze e polpette fumanti, liberando così i compagni di scuola che erano rimasti prigionieri al loro interno…
Spero che questa guida possa essere e ritornare utile in ogni occasione a voi che siate genitori, nonni o fratelli e sorelle e volete intrattenere dei cuccioli terribili!
.

77

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Abbi fiducia nelle tue capacità e inizia a inventare fiabe o favole per tuoi figli!

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come narrare le fiabe ai bambini

Le fiabe rappresentano sicuramente uno dei passatempi preferiti dai bambini. Narrarle però non è sempre così facile in quanto bisogna cercare di attirare l'attenzione e coinvolgere il più possibile chi ascolta. Nella seguente guida pertanto verrà...
Bambino

Come raccontare le favole ai bambini

Tutti i bambini amano ascoltare storie classiche o inventate dai loro genitori. Il momento delle favole è sempre speciale per un bambino perché gli consente di dare libero sfogo alla sua immaginazione, elemento fondamentale per un corretto sviluppo...
Bambino

Come scrivere fiabe per bambini

Scrivere fiabe per bambini costituisce senza dubbio un lavoro che richiede un certo impegno e soprattutto una buona dose di fantasia. Si tratta infatti di un compito piuttosto complesso in quanto la fiaba deve risultare piacevole per il bambino e deve...
Bambino

Le più famose principesse Disney

Se anche voi avete delle figlie dai 4 ai 10 anni, vi sarà capitato spesso di sentire parlare delle magiche principesse Disney. Ma quali sono le più famose, quelle per cui ogni bambina di questa età stravede fino ad arrivare ad identificarsi con esse...
Bambino

Come illustrare le favole

Uno dei momenti fondamentali per un bambino è quando, prima di fare la nanna, i genitori gli raccontano la classica favola della buonanotte. Attraverso il racconto delle favole, l'immaginazione del bambino viaggia, e disegna immaginari incredibili, fantasiosi,...
Bambino

Perchè portare i bambini a teatro

Il teatro è un luogo in cui da secoli vengono riprodotte commedie e tragedie; molte volte si riproducono delle favole e delle fiabe, le quali riescono ad entrare perfettamente nella mente dei bambini. Saper recitare è una dote molto importante che...
Bambino

Sonno: come favorire l'autonomia

Favorire l'autonomia del sonno dei bambini è fondamentale. Un bambino che riesce ad avere un sonno continuo, senza interruzioni, ha sicuramente più possibilità di sviluppare le proprie capacità sia fisiche che psichiche. Durante il sonno continuo...
Bambino

Dieci trucchi per far ridere un bambino

Se è vero che la risata di ogni bambino diventa poesia, è anche vero che il loro ridere è contagioso e spontaneo, pieno di quell'ingenuità che gli adulti non ricordano più. Per questo i genitori adorano far ridere i loro figli. Ecco a voi dieci trucchi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.