Come interpretare la svogliatezza del bambino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

A volte capita di vedere bambini svogliati, che tendono a chiudersi nel loro mondo e, ad utilizzare la pigrizia come una difesa, da una situazione familiare, o esterna alla famiglia, che essi vivono come frustrante. Ma generalmente il bambino svogliato spesso appare passivo. Molto lento in ogni attività che svolge; come se ciò che sta facendo non lo stimolasse e non lo coinvolgesse. Di solito le sue emozioni positive o negative che siano. Sono di difficile comprensione, perché rimangono nascoste dietro un atteggiamento apatico e poco interessato per tutto ciò che gli viene proposto di fare. Queste caratteristiche possono far pensare a un bambino con un comportamento mite e poco richiedente, che difficilmente farà preoccupare i suoi genitori. Comunque c'è da dire che ci sono tanti fattori da valutare. Nella guida che segue vogliamo darvi degli utili suggerimenti su come interpretare la svogliatezza del bambino.

26

Comportamenti legati all'età

Un bambino svogliato presenta dei comportamenti ben riconoscibili e legati all'età: i bambini più piccoli quando si sentono affaticati si lamentano e piangono, mentre crescendo è più probabile che presentino una stanchezza eccessiva e si rifiutino di svolgere qualsiasi attività.

36

Osservazione

Osserviamo attentamente in quali occasioni il bambino si comporta con maggiore svogliatezza. Proviamo ad evitare la noia proponendogli attività interessanti e creative oppure rendendo più stimolanti alcuni impegni come la scuola. Il dialogo è indispensabile per cercare di capire il suo stato d'animo, aiutandolo a trovare le giuste parole e immagini per spiegarsi.

Continua la lettura
46

I ritmi stressanti

Una causa della svogliatezza nei bambini può essere anche una quantità eccessiva di attività, spesso magari con ritmi che possono essere alla lunga stressanti. La scuola, i compiti, le attività extrascolastiche come lo sport sono numerosi impegni che richiedono energia e concentrazione. Cerchiamo di rivedere assieme al bambino quante ore in una giornata rimangono per il riposo e il gioco, cercando eventualmente di rivedere la routine quotidiana se ci sembra eccessivamente pesante da portare avanti.

56

Una malattia stagionale

Il bambino che accusa una eccessiva stanchezza può presentare i sintomi di una malattia stagionale come l'influenza, misurare la febbre può essere un buon modo per capire se c'è un'infezione in corso. Anche la carenza di vitamine o dei valori del sangue non corretti possono rappresentare un problema, parliamone con il pediatra per capire se sono necessari degli esami approfonditi. Se il bambino accusa dei mal di testa oltre che fatica nella lettura e nella concentrazione potrebbe trattarsi di un disturbo della vista: anche in questo caso una visita dall'oculista potrà darci la risposta.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Parla con il bambino e cerca di capire le sue motivazioni

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come interpretare i disegni dei bambini

Una delle attività più diffuse tra i bambini, fin da piccolissimi, è quella del disegno. Però dietro a quelli che potrebbero apparire come innocenti scarabocchi, possono in realtà rivelarsi dei segnali più importanti. Per questo motivo i genitori...
Bambino

Come interpretare il pianto di un neonato

Capire il perché un neonato piange non sempre è facile ed immediato: questo diviene spesso una notevole fonte di preoccupazione e talvolta addirittura ansia per il papà e per la mamma, specialmente se si trovano ad affrontare la loro prima esperienza...
Bambino

Come non perdere la pazienza con i bambini

I genitori spesso si domandano come devono comportarsi con i propri figli. Alcuni sono indecisi se essere permissivi oppure autoritari. Non esiste un codice che permette di non sbagliare e che spiega come interpretare il ruolo di mamma e papà. Si impara...
Bambino

Come Utilizzare Il Metodo Easy Di Tracy Hogg

Non tutti conoscono il nome di Tracy Hogg. Si tratta di un'infermiera proveniente dall'Inghilterra che ha dedicato la sua vita ad occuparsi della cura e lo sviluppo dei bambini sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista psicologico. A questo...
Bambino

Come gestire il pianto del neonato

Ogni neonato affinché possa comunicare con l'ambiente esterno e con tutte le persone che lo circondano ricorre al pianto. Quando un bambino piange infatti può avere tanti significati, bisogna perciò imparare ad interpretare e di conseguenza a gestire...
Bambino

Come capire il tuo bambino dal linguaggio del corpo

Sin dalla più tenera età, i bambini cercano di comunicare ed interagire con il mondo esterno. Per farlo impiegano tutti i modi che sono a loro disposizione. Non hanno ovviamente la possibilità di parlare, ma attraverso versi, gesti ed atteggiamenti...
Bambino

Come si leggono i silent book

I silent book sono, come dice la parola stessa, dei libri silenziosi. Si tratta nello specifico di albi in cui si trovano solo delle immagini che danno vita ad una storia. Quest'ultima possiede una sua logica narrativa, un suo intreccio, con un numero...
Bambino

Come gestire i bambini nervosi e stanchi

Non possiamo pretendere dai nostri figli di essere sempre perfetti e squisiti. A volte anche i bambini possono essere nervosi e stanchi. Così, loro iniziano a fare dei capricci proprio per farci capire la loro stanchezza e nervosismo. Infatti, i bambini...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.