Come interpretare i disegni dei bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
17

Introduzione

Una delle attività più diffuse tra i bambini, fin da piccolissimi, è quella del disegno. Però dietro a quelli che potrebbero apparire come innocenti scarabocchi, possono in realtà rivelarsi dei segnali più importanti. Per questo motivo i genitori o gli insegnanti devono dimostrarsi attenti a saper interpretare cosa ci vogliono dire i nostri bambini con i loro disegni. In questa guida vedremo come utilizzare il disegno per scavare nell'intimo del bimbo alla ricerca di possibili disagi.

27

Occorrente

  • Foglio bianco
  • colori
37

Per interpretare i disegni dei bambini, dobbiamo per prima cosa invogliarli a prendere carta e matita. Facciamogli credere che si tratta di un gioco divertente. Liberiamo il tavolo e spargiamo dei fogli in ordine casuale. Il bimbo dovrà scegliere autonomamente quale preferisce. Infatti la scelta e il posizionamento del foglio sono i primi segnali da interpretare. Se il bambino posizionerà il foglio orizzontalmente denoterà un attaccamento maggiore con la madre; nel caso, invece, di un posizionamento verticale il significato sarà una predilezione per il padre.

47

Ora stimoliamo il nostro bambino a disegnare e verifichiamo da quale parte inizierà a tracciare linee sul foglio. Se preferirà iniziare dall'alto, dal basso oppure dal centro, avranno significati diversi. Nel primo caso dobbiamo fare attenzione ad altri comportamenti se è una manifestazione di un atteggiamento positivo o al contrario se è un tentativo del bambino di estraniarsi dalla realtà e trovare rifugio nella fantasia. Se inizierà dal basso siamo in presenza di un segnale di pessimismo e insicurezza. Pertanto, cercheremo di stare il più vicino possibile al bambino, rassicurarlo ma anche cercare di farlo divenire sempre più indipendente.

Continua la lettura
57

Nel caso in cui il bambino inizierà il suo disegno a partire dal centro, questo sarà un chiaro sintomo di egocentrismo ma anche di sicurezza: probabilmente riuscirà ad acquisire più velocemente autonomia dai genitori rispetto ad altri suoi coetanei. Facciamo attenzione anche al fatto che occupi tutto lo spazio a sua disposizione o meno. Nel primo caso, infatti, il bambino avrà la tendenza alla ribellione e a distaccarsi dai genitori. È però anche un segno di forte personalità. Se, infine, le figure disegnate sono piccole è una chiara manifestazione di paura o di insicurezza circa le proprie capacità. Rassicuriamolo con affetto. Se, invece, le figure e in genere i tratti sono ampi o lunghi sarà al contrario una dimostrazione di sicurezza e tranquillità.

67

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come interpretare la svogliatezza del bambino

A volte capita di vedere bambini svogliati, che tendono a chiudersi nel loro mondo e, ad utilizzare la pigrizia come una difesa, da una situazione familiare, o esterna alla famiglia, che essi vivono come frustrante. Ma generalmente il bambino svogliato...
Bambino

Come capire il tuo bambino dal linguaggio del corpo

Sin dalla più tenera età, i bambini cercano di comunicare ed interagire con il mondo esterno. Per farlo impiegano tutti i modi che sono a loro disposizione. Non hanno ovviamente la possibilità di parlare, ma attraverso versi, gesti ed atteggiamenti...
Bambino

Come posizionare un bambino per allattarlo con il biberon

All'interno della seguente guida andremo a occuparci di bambini. Nello specifico, andremo ad approfondire l'allattamento del bambino. Ci porremo questa specifica domanda: come si deve posizionare un bambino per allattarlo al biberon? La guida sarà molto...
Bambino

Come Utilizzare Il Metodo Easy Di Tracy Hogg

Non tutti conoscono il nome di Tracy Hogg. Si tratta di un'infermiera proveniente dall'Inghilterra che ha dedicato la sua vita ad occuparsi della cura e lo sviluppo dei bambini sia dal punto di vista fisico che dal punto di vista psicologico. A questo...
Bambino

Come non perdere la pazienza con i bambini

I genitori spesso si domandano come devono comportarsi con i propri figli. Alcuni sono indecisi se essere permissivi oppure autoritari. Non esiste un codice che permette di non sbagliare e che spiega come interpretare il ruolo di mamma e papà. Si impara...
Bambino

Come gestire il pianto del neonato

Ogni neonato affinché possa comunicare con l'ambiente esterno e con tutte le persone che lo circondano ricorre al pianto. Quando un bambino piange infatti può avere tanti significati, bisogna perciò imparare ad interpretare e di conseguenza a gestire...
Bambino

Come si leggono i silent book

I silent book sono, come dice la parola stessa, dei libri silenziosi. Si tratta nello specifico di albi in cui si trovano solo delle immagini che danno vita ad una storia. Quest'ultima possiede una sua logica narrativa, un suo intreccio, con un numero...
Bambino

Metodi per placare il pianto isterico del bimbo

il pianto è l'unico strumento a disposizione che un neonato ha per poter comunicare con i suoi genitori. Ogni volta che necessita di qualcosa il bambino piange per segnalare che non sta bene oppure per far capire a chi gli sta intorno che ha bisogno...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.