Come Insegnare Le Tabelline Ai Nostri Figli Senza Sforzo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Molto spesso le tabelline rappresentano un vero e proprio cruccio per i bambini in quanto risultano essere piuttosto complicate da imparare. Esse infatti necessitano di una certa memoria e di una buona dose di costanza e buona volontà. Riuscire ad impararle però non è impossibile come sembra. Nella seguente guida pertanto verrà spiegato, in pochi e semplici passaggi, come poter insegnare le tabelline ai nostri figli senza sforzo.

26

Occorrente

  • fogli bianchi, pastelli colorati
36

Ritagliarsi del tempo

I bambini, in modo particolare durante i primi anni di vita, hanno bisogno di essere seguiti ed aiutati in tutti i loro processi di cresciti. Questo vale anche per l'insegnamento delle tabelline, le quali possono essere davvero complesse da memorizzare. Pertanto un primo consiglio è indubbiamente quello di ritagliarsi un po' di tempo da dedicare al piccolo e piano piano cominciare a ripetere insieme tutte le tabelline, partendo da quelle più facili per arrivare a quelle più complicate.

46

Inventare una filastrocca

Successivamente prepariamo dei fogli con le tabelle vuote senza risultato. Possiamo usare benissimo un foglio stampato, con dei riquadri molto ampi. Sulle colonne verranno messi i numeri in ordine crescente, sulle righe sempre altri numeri in ordine crescente. Ogni fattore moltiplicato verrà messo nei riquadri con uno stesso colore. Associare un colore ad un numero renderà più piacevole questo percorso di apprendimento. Se il bambino ha molte difficoltà possiamo inventarci delle filastrocche simpatiche oppure delle canzoni che potranno rivelarsi molto utili. La musica ed i suoni in generale infatti sono davvero degli ottimi alleati per imparare nuove cose, soprattutto quando si è molto piccoli.

Continua la lettura
56

Usare dei giochi

Inoltre esistono dei giochi di legno che permettono di insegnare al bambino più in fretta le tabelline. Questi giochi consistono in dei tasselli che presentano i due numerini moltiplicati che, se girati, danno il prodotto. L'ultima fase è quella della memorizzazione vera e propria dove, ogni giorno, bisogna porgli i fogli bianchi e successivamente fargli ripetere ad alta voce le tabelline in ordine sparso in modo tale da far funzionare il ragionamento ed evitare che diventi troppo automatico. Senza ombra di dubbio è utile far ripetere il bambino poco prima di andare a letto. Durante il corso della giornata bisogna fargli delle domande per far funzionare al meglio questo apprendimento. Nel giro di poche settimane il bambino ripeterà le tabelline facilmente e in maniera automatica.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come insegnare a leggere al bambino

Come ben sappiamo, quello dei bambini è un universo davvero particolare che si compone di mille e più sfaccettature. I più piccoli si trovano a scoprire il mondo e ne prendono ufficialmente parte quando cominciano la scuola.Un ambiente come quello...
Bambino

5 consigli per insegnare ai bambini a vestirsi da soli

Un attimo prima sono bambini, un attimo dopo sono già piccoli adulti in cerca della loro autonomia: imparare a parlare, a camminare e correre sono sicuramente dei traguardi importanti, ma non gli unici. Per un bambino indipendenza significa anche sapersi...
Bambino

Come insegnare al proprio figlio ad andare in bicicletta

Uno dei compiti di un genitore è quello di trasmettere il proprio sapere ai figli. Si parte dalle cose semplici fino a quelle più complessi. I momenti di apprendimento rendono il rapporto padre-figlio più intenso e creano bei ricordi. Uno di questi...
Bambino

Modi divertenti per insegnare ad un bambino l'alfabeto

Il passaggio dall'età del gioco a quella dell'apprendimento rappresenta una fase molto delicata per lo sviluppo dei più piccoli. Tuttavia, è importante cercare di far capire ai bambini che imparare qualcosa di nuovo non è solo utile, ma anche divertente,...
Bambino

Come insegnare i mesi dell'anno ai bambini

Tutti i bambini sono sempre molto curiosi di imparare continuamente delle cose nuove, e per questo motivo sia gli insegnati che i genitori devono cercare di assecondare in tutti i modi la loro voglia di conoscere ed esplorare. Per facilitare il processo...
Bambino

Come insegnare i numeri al bambino

Fin da piccoli i bambini hanno grandi capacità di apprendimento. Sono molto svegli e curiosi e sono più capaci di assorbire informazioni da piccoli più che da adulti, imparando diverse cose molto in fretta. È importante, pertanto, stimolarli e guidarli...
Bambino

Come insegnare ai bambini a gestire il loro tempo

Per i più piccoli il tempo rappresenta un concetto del tutto astratto, difficile da intuire e maneggiare: il prima e il dopo, ovvero l'ordine cronologico degli eventi, così come la quantità di tempo che si dedica alle varie attività sono acquisizioni...
Bambino

Come insegnare ai bambini a riconoscere le forme geometriche

La geometria, al pari della matematica, è forse la materia più ostica sia per gli alunni delle scuole elementari, sia per coloro che la studiano a livello universitario. Questa difficoltà sta soprattutto nel fatto che ogni concetto è strettamente...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.