Come insegnare la matematica ai bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La matematica è una materia fondamentale con la quale occorre un approccio basilare sin da piccolissimi. Ovviamente insegnare la matematica ai bambini non è facilissimo, ma comunque occorre sforzarsi e trovare dei modi giocosi per fare in modo che il bambino cominci ad imparare. La scuola è il fulcro dell'apprendimento di un bambino, che per deve esercitarsi anche a casa in modo da fissare i concetti. Questa guida si propone appunto di spiegarvi come insegnare la matematica ai bambini.

26

Occorrente

  • Conoscenza dei numeri
  • Avvalersi di strumenti pratici
36

I primi rudimenti di matematica che il bambino acquisisce devono essere di natura pratica, in modo che il procedimento di assimilazione sia automatico e soprattutto naturale. Ad esempio contare le dita di una mano, contare degli oggetti ecc. In questo modo il bambino comprende ed acquisisce il significato concettuale legato ai numeri con la propria pratica, accumulando esperienza in modo rapido. La matematica, proposta come materia astratta, sarà poco comprensibile allo studente. Per questo gli esempi di carattere pratico riusciranno a coinvolgerlo maggiormente e a rendergli più chiari i concetti di base.

46

Una volta che lo studente avrà acquisito la base relativa ai numeri, ed il fatto che essi rappresentino delle quantità ben precise, si potrà passare ad accrescere le sue competenze inserendo il calcolo. L'importante è non avere fretta e aspettare che il bambino abbia appreso la giusta dose di "concetti pratici" come visto nei punti precedenti. Ora si può passare allo spiegare come sommare più oggetti da luogo ad una addizione, mentre toglierli ad una sottrazione. Potremo applicare l'esempio semplice di aggiungere o togliere da un contenitore, delle palline, dei sassolini o dei chiodini, oggetti di piccole dimensioni facilmente gestibili. Se non ne avete a portata di mano, potrete utilizzare i colori a matita che ogni bambino possiede nel proprio astuccio scolastico. Aggiungere un colore significa avere un quantitativo maggiore di colori, togliere un colore, significa avere un colore in meno.

Continua la lettura
56

In un secondo tempo si cercherà di far comprendere al bambino la divisione. Ponendo sempre dei colori sul tavolo li si dovranno dividere tra lui e la persone che gli sta facendo lezione. An class="pas">La divisione potrà essere compresa anche con esempi pratici riguardanti il bambino ed i fratelli, i giochi che si hanno a disposizione e così via. Infine si passerà alla moltiplicazione cercando di spiegare che moltiplicare significa semplicemente ripetere un numero più volte, per se stesso o per altri numeri. Anche in questo gli esempi pratici potranno aiutarci notevolmente. Ora rimane lo scoglio del "valore dei numeri". Far capire al bambino che 10 unità corrispondono ad una decina, e che dieci decine ad un centinaio è un argomento più complesso, ma disegnando dei bastoncini sul quaderno, delle stelline, dei quadratini o dei pallini, si potrà spiegarlo in maniera diretta e sintetica, raggruppando dieci unità in una figura, che chiameremo "decina". Anche la geometria che si inizierà più avanti, si avvarrà di un supporto pratico.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Utilizzate materiale per il gioco se riscontrate un rifiuto

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come insegnare a leggere l'orologio ai bambini

In questo articolo vogliamo aiutarvi a capire in che modo poter insegnare a leggere l'orologio ai nostri bambini. Insegnare ai bambini a leggere l'orologio è molto più semplice di quel che si pensa e può essere anche un'esperienza divertente. Per iniziare...
Bambino

Come insegnare i mesi dell'anno ai bambini

Tutti i bambini sono sempre molto curiosi di imparare continuamente delle cose nuove, e per questo motivo sia gli insegnati che i genitori devono cercare di assecondare in tutti i modi la loro voglia di conoscere ed esplorare. Per facilitare il processo...
Bambino

Come insegnare i numeri al bambino

Fin da piccoli i bambini hanno grandi capacità di apprendimento. Sono molto svegli e curiosi e sono più capaci di assorbire informazioni da piccoli più che da adulti, imparando diverse cose molto in fretta. È importante, pertanto, stimolarli e guidarli...
Famiglia

10 giochi all'aperto da insegnare ai propri figli

Quando la giornata lo consente, è sempre bello dedicarsi ai propri figli e farli giocare all'aria aperta. Passare alcune ore all'interno di un parco o di un giardino può infatti rappresentare un passatempo davvero utile per accrescere le capacità motorie...
Bambino

Come insegnare ai bambini a scrivere

Negli anni passati, per insegnare ai bambini a scrivere, si faceva disegnare loro i "bastoncini". In questo modo i bambini acquisivano dimestichezza nel tenere in mano una penna. Oggi non si utilizza più questo tipo di metodo perché antiquato, ripetitivo...
Bambino

Come insegnare a un bambino a lavarsi la faccia

Insegnare ad un bambino a lavarsi la faccia non rappresenta affatto un'impresa complicata, sopratutto se si riesce a porre il gesto come un'attività ludica. È molto importante se non fondamentale, rispettare assolutamente i suoi tempi e cogliere prontamente...
Bambino

Come insegnare ai bambini a gestire il loro tempo libero

Per tempo libero s'intende quel momento in cui non si hanno più impegni lavorativi. Quindi, non è altro che un tempo da dedicare a se stessi. Oppure ad attività piacevoli e rilassanti. Tuttavia, a volte si finisce per far diventare routine anche questo...
Bambino

Come insegnare a leggere al bambino

Come ben sappiamo, quello dei bambini è un universo davvero particolare che si compone di mille e più sfaccettature. I più piccoli si trovano a scoprire il mondo e ne prendono ufficialmente parte quando cominciano la scuola.Un ambiente come quello...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.