Come insegnare l'orario ai bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Diventerà sicuramente più autonomo, se inizierà a capire come gestire il tempo, il momento del gioco e quello dello studio, sarà insomma più padrone della sua giornata. Imparare a leggere l'ora è, per un bambino, un passo molto importante. Basterà solo avere un po' di pazienza e di fantasia! I bambini apprendono presto, sarà nostro compito trovare il modo più semplice e divertente per insegnare a decifrare l'orario. Ecsco una semplissima e pratica guida su come farlo.

24

Il primo passo da fare sarà quello di spiegare che una giornata è formata da 24 ore, ogni ora da 60 minuti e ogni minuto da 60 secondi. A questo punto, decifrare l'ora da un orologio digitale sarà un gioco da ragazzi. Ma come fare con uno analogico? In realtà è più semplice di quello che si possa pensare. I bambini sono svegli e capiranno subito come fare. Ovviamente, almeno per iniziare, sarà indispensabile usarne uno con tutti i numeri segnati. Sicuramente il primo dubbio sarà: "Ma perché se le ore sono 24, sull'orologio ce ne sono solo 12?". Basterà spiegare che le lancette compiono ogni giorno due giri: da mezzanotte a mezzogiorno e da mezzogiorno a mezzanotte.

34

Possiamo ora spiegare sicuramente come vanno lette. Bisogna far capire che la lancetta delle ore non è sempre posizionata esattamente sopra il numero che indica. Cammina insieme a quella dei minuti, sono cioè sincronizzate e che man mano che la lancetta più lunga scorre, scorrerà anche quella delle ore.

Continua la lettura
44

A questo punto bisognerà spiegare il funzionamento delle lancette, una più lunga per i minuti e una più corta per le ore. Potrebbe essere divertente disegnare un orologio su di un foglio con le due lancette colorate: una più sveglia e sorridente, quella dei minuti, che corre nell'orologio e una invece più corta e cicciottella, con lo sguardo meno sveglio, che cammina lenta lenta, quella ovviamente delle ore. In questo modo rimarrà sicuramente più impressa la differenza delle due e assoceranno meglio le due funzioni. Il passo successivo riguarda la lancetta dei minuti. Iniziamo con 15, 30 e 45. Bisogna spiegare che l'orologio viene diviso convenzionalmente in frazioni di 15 minuti che si chiamano: un quarto d'ora, mezz'ora e tre quarti d'ora. Poi facciamo notare che tra loro ci sono delle linee più piccoline che misurano i 5 minuti. A questo punto siamo pronti a fare le prime prove, disegnando magari più orologi con lancette posizionate in modi differenti. Un gioco a indovinare, insomma. Poi facciamo lo stesso con un orologio vero.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come educare i bambini all'ecologia

Tutti sanno che è estremamente importante al giorno d'oggi rispettare la natura e la l'ambiente circostante. Esso infatti rischia sempre di più l'esaurimento delle sue risorse che sono fonte di vita per l'uomo e tutti gli esseri viventi. Pertanto è...
Bambino

Come insegnare ai bimbi le lettere dell'alfabeto

I bambini piccoli sono paragonabili a delle spugne: assorbono tutto quello che li circonda e lo imprimono nella loro mente, senza che nulla possa eliminarlo. Pertanto, i primi insegnamenti sono fondamentali per la loro crescita. Le lettere, le forme,...
Bambino

Come insegnare a parlare ad un bambino

L'acquisizione del linguaggio è una delle tappe fondamentali nella vita di un bambino. Alcuni genitori possono essere disorientati o addirittura spaventati temendo di non essere in grado di insegnare a parlare ai propri figli. In questa guida illustrerò...
Bambino

Allattamento: 10 errori da evitare

L'arrivo di un bambino per una famiglia è molto importante, perché si ha la possibilità di crescere il proprio figlio e di godersi ogni istante di questa piccola creatura. Tra i vari aspetti più importanti nella crescita di un bambino, bisogna sicuramente...
Bambino

Come insegnare ai bambini a scrivere

Negli anni passati, per insegnare ai bambini a scrivere, si faceva disegnare loro i "bastoncini". In questo modo i bambini acquisivano dimestichezza nel tenere in mano una penna. Oggi non si utilizza più questo tipo di metodo perché antiquato, ripetitivo...
Bambino

Come insegnare a un bambino a lavarsi la faccia

Insegnare ad un bambino a lavarsi la faccia non rappresenta affatto un'impresa complicata, sopratutto se si riesce a porre il gesto come un'attività ludica. È molto importante se non fondamentale, rispettare assolutamente i suoi tempi e cogliere prontamente...
Bambino

Come insegnare ai bambini a gestire il loro tempo libero

Per tempo libero s'intende quel momento in cui non si hanno più impegni lavorativi. Quindi, non è altro che un tempo da dedicare a se stessi. Oppure ad attività piacevoli e rilassanti. Tuttavia, a volte si finisce per far diventare routine anche questo...
Bambino

Come insegnare a leggere al bambino

Come ben sappiamo, quello dei bambini è un universo davvero particolare che si compone di mille e più sfaccettature. I più piccoli si trovano a scoprire il mondo e ne prendono ufficialmente parte quando cominciano la scuola.Un ambiente come quello...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.