Come insegnare a un bambino a lavarsi la faccia

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Insegnare ad un bambino a lavarsi la faccia non rappresenta affatto un'impresa complicata, sopratutto se si riesce a porre il gesto come un'attività ludica. È molto importante se non fondamentale, rispettare assolutamente i suoi tempi e cogliere prontamente i primi segni di ricerca di autonomia, in modo tale da riuscire ad intervenire ed interagire con lui in maniera del tutto naturale. Fondamentalmente non consiste in un gesto da insegnare, in quanto il bambino lo dovrebbe imparare spontaneamente, ricopiando gli adulti, imitando i compagni di gioco più grandi che riescono già in questa impresa, o ancora venendo coinvolti nelle attività che vedono partecipe proprio l'acqua. Ad esempio, lavando il loro orsacchiotto del cuore oppure il giocattolo preferito, può rappresentare un valido aiuto per riuscire a far in modo che il bambino possa lavarsi il viso in totale autonomia. Ciascuna cosa deve essere insegnata con molta pazienza ed attenzione. In questa guida vedremo come insegnare ad un bambino a lavarsi la faccia.

26

Occorrente

  • pazienza
  • attenzione
  • capacità di osservazione
36

Far lavare il viso aiuta a sviluppare un senso di igiene

Lavarsi la faccia consiste un gesto quotidiano automatico di igiene e di pulizia personale. Infatti, la mattina ci si alza, si va in bagno ed automaticamente si apre il rubinetto. Non solo permette di rinfrescare il proprio viso, eliminando le eventuali tracce del sonno, ma aiuta l'individuo anche a svegliarsi completamente. Una delle prime azioni che vengono effettuate dopo essersi alzati dal letto è proprio questa. Per questa ragione è importante insegnare ai bambini, gradualmente e rispettando i loro tempi, a compiere questi primi gesti di igiene personale che successivamente lo accompagneranno durante il processo di crescita. Il bambino, quindi, nelle fasi successive del suo sviluppo tenderà ad accrescere quel senso di igiene sana e rigorosa.

46

Osservare il bambino e tenere conto dei suoi tempi

Naturalmente ciascun bambino ha i suoi tempi, ed occorre partire proprio da questo importante concetto. In secondo luogo, è fondamentale imparare ad osservare i propri figli. Quanto più si saprà osservarli, tanto più i loro genitori li conosceranno accuratamente e saranno in grado di percepire il momento giusto per ogni piccola nuova conquista e scoperta. L'acqua è solitamente molto apprezzata dai bambini. Per questa ragione è buona regola insegnare a lavarsi la faccia, sotto forma di gioco. La domanda che a questo punto ci si pone, è come bisogna comportarsi. Se il bambino mostra la sua voglia di autonomia, già ad un anno oppure ad un anno e mezzo, comincia a vestirsi e svestirsi, anche se si tratta soltanto di mettersi o togliersi le scarpe e la cuffia. Naturalmente, quella di provare ad insegnargli a lavarsi la faccia è una buona idea, anche se va tenuto conto dell'età del piccolo. D'altronde non è difficile, riempirsi le mani di acqua e fare il gesto di lavare gli occhietti, il nasino, la bocca e le orecchie. Non dovrebbe essere complicato nemmeno per il bambino, il quale va comunque aiutato in queste semplici azioni. È molto importante accompagnare il bambino in queste fasi senza mai renderlo totalmente dipendente dal genitore, facendo in modo che lui stesso si ricordi di effettuare certe operazioni importanti per l'igiene personale.

Continua la lettura
56

Utilizzare vari metodi per imparare a lavare il viso

Incominciamo dal momento del bagnetto, anche se molto spesso i bambini non gradiscono getti e schizzi di acqua nel viso e negli occhi. Per questo, una buona idea è quella di schizzarsi il viso su se stessi, in quanto i bimbi tendono ad imitare gli adulti. Per questo motivo, per sfida oppure per pura curiosità, saranno spronati ad approcciare con l'acqua nel viso. Pertanto, una volta andati in bagno con il bambini, è consigliabile mostrargli come ci si prende cura di se stessi. Questo discorso riguarda l'igiene del viso, dei denti, delle mani e di quant'altro. Il bimbo, incuriosito, vorrà avvicinarsi all'acqua e grossolanamente, almeno per i primi tempi, schizzerà dappertutto, ma incomincerà a lavarsi (quasi) la faccia in autonomia. Un'altra tecnica possibile, per insegnare a un bimbo a lavarsi la faccia, è quella di utilizzare i suoi giocattoli preferiti come un'esca. Vi invitiamo, a tal proposito, a provare per credere. Innanzitutto, occorre prendere il giocattolo preferito del proprio figlio e considerarlo come se fosse una persona animata. Quindi, ci si dovrà parlare, dicendogli che è arrivato il momento della pulizia e che ci si deve lavare la faccia. A questo punto, occorre portare in bagno il giocattolo in questione, e mentre si finge di bagnarlo o lo si inumidisce leggermente, è fondamentale ripetere che è semplice lavarsi la faccia, e che l'acqua è contenta di giocare con lui. Naturalmente, ci si può sentire un po' ridicoli facendo tutto questo, ma l'importante è raggiungere l'obiettivo prefissato. Quello che è certo, è che una volta riusciti nell'intento, sarà molto più semplice insegnare al bambino tutte le fasi successive, come vestirsi da solo ed altre cose legate alla propria persona.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • rispettate i tempi del vostro bambino
  • insegnateli a lavarsi la faccia come se si trattasse di un gioco
  • se si bagna o schizza dappertutto non fattevi prendere dal panico

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come insegnare a mio figlio a lavarsi da solo

Dal momento in cui nasce un figlio, i genitori hanno il compito non solo di prendersene cura e di educarlo, ma anche di accompagnarlo nel percorso verso l'autonomia. Spesso, specie per una mamma, risulta un po' difficile abituare il figlio ad avere sempre...
Bambino

Come insegnare ai bambini a lavarsi

L'igiene è una cosa molto importante, sia per gli adulti che per i bambini. Le prime nozioni di base per diventare degli adulti puliti, si imparano proprio da piccoli e spesso questa cosa non risulta essere scontata come dovrebbe. Far apprendere ai piccoli...
Famiglia

Consigli utili per la convivenza tra animali e bambini

Far crescere i bambini con degli animali può essere una bella scuola per insegnare ai propri figli il rispetto per gli altri esseri viventi e iniziare a maturare il concetto di responsabilità.Infatti se è vero che dobbiamo tutelare i nostri figli dall'istintività...
Bambino

Come insegnare l'igiene personale ai bambini

L'igiene personale e la pulizia sono sicuramente due fattori indispensabili per poter vivere bene. La pulizia personale, diventa fin dalla nascita qualcosa a cui non si può mai rinunciare per poter vivere al meglio e per poter mantenere uno stato di...
Bambino

Come insegnare al bambino ad usare il vasino

Una delle cose più importanti da fare, quando il proprio bambino sta crescendo, e si vuole segnare un passo importante nel suo percorso formativo, è proprio quello di insegnargli ad utilizzare il vasino al posto del pannolino per fare i suoi bisogni....
Bambino

Strategie e giochi per educare i bambini all'igiene personale

Srategie e giochi per educare i bambini all'igene personale come fare: È molto importante educare i bambini ad una corretta igiene personale, poiché si tende ad indirizzarli verso uno stile di vita caratterizzato da elementi positivi, mentre una scarsa...
Bambino

7 buone abitudini che ogni bimbo deve imparare

L'educazione di un bambino, specie ai giorni nostri, è divenuta un'attività complessa da numerosi punti di vista. Le condizioni lavorative dei genitori impongono un approccio totalmente differente ai fatti della vita, e quindi anche all'educazione dei...
Bambino

Come fare i travasi con i bambini

I travasi con i bambini sono un'attività molto comune e per questo motivo meritano un'attenzione maggiore, in quanto è un esercizio fondamentale per lo sviluppo senso-motorio dei bambini che sono nelle primissime fasi dello sviluppo. Seguendo i principi...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.