Come gestire un bambino difficile

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

In questa guida verranno dati utili consigli su come gestire un bambino difficile. Come ben saprete, un bimbo di pochi anni nella fase della crescita, ha un temperamento e un modo di fare difficile da controllare. Questo è dovuto da diversi fattori ma, in primo luogo, ciò che si può provare è che il ragazzino tende a doversi approcciare con qualsiasi cosa che lo circonda. Stiamo parlando di persone, oggetti, luoghi che osserva e che frequenta. Tutti questi elementi incidono molto su ciò che sarà il carattere del bambino in futuro. In secondo luogo, la gestione deve essere anche regolata e mantenuta grazie al supporto dei genitori o di persone che possano tenere sotto controllo tale persona. Tramite questi appunti avrete una serie di informazioni che potranno aiutarvi a risolvere questo problema che prima o poi bisogna affrontare.

25

Comprendere che tipo di disagio si celi dietro gli atteggiamenti difficili del bambino

Innanzitutto è importante considerare il fatto che dietro un comportamento molto vivace, a volte irrequieto, si può nascondere una forma di disagio che non va assolutamente ignorata o, peggio ancora, etichettata in qualche modo, bensì accolta e ascoltata. È da comprendere che tipo di disagio si celi dietro degli atteggiamenti "difficili". Ricordiamoci che i bimbi nascono con l'assoluta fiducia che il mondo sia un posto buono e tranquillo e si ritrovano, quasi subito, proiettati in una società fatta di caos e corse a ritmi folli, a volte insostenibili per noi adulti.

35

Prendere in considerazione gli eccessivi capricci del bambino e capirne le motivazioni

Molto spesso gli eccessivi capricci possono essere frutto proprio di un bisogno di fermarsi e di essere maggiormente ascoltati. I genitori quindi dovrebbero tenere in considerazione questo aspetto, ovvero non bisogna fare finta di nulla ma è necessario dare importanza a ogni singolo "allarme" che si viene a creare. Sarebbe utile cercare di passare con il proprio piccolo anche poco tempo, la sera, ma di qualità, evitando quei rimproveri "facili" cui può capitare di cedere per stanchezza e per poca pazienza.

Continua la lettura
45

Organizzate per il vostro bambino difficile delle attività stimolanti e divertenti

I bambini hanno anche bisogno di ritmi regolari del sonno. Infatti, l'irrequietezza può essere un sintomo di stanchezza accumulata. Spesso ci dimentichiamo che sono piccolini e hanno bisogno di orari e regole precise e invece si ritrovano a doversi adattare alle nostre. Molto importante è, anche, organizzare loro delle attività stimolanti e divertenti, delle passeggiate all'aperto e degli spazi in casa dove possano giocare liberamente, senza il continuo controllo dell'adulto, il timore di rompere o sporcare qualcosa.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come interpretare la svogliatezza del bambino

A volte capita di vedere bambini svogliati, che tendono a chiudersi nel loro mondo e, ad utilizzare la pigrizia come una difesa, da una situazione familiare, o esterna alla famiglia, che essi vivono come frustrante. Ma generalmente il bambino svogliato...
Bambino

10 errori da evitare con i bambini piccoli

Occuparsi di un bambino piccolo è un compito meraviglioso, emozionante ma per niente facile. Anche con le migliori intenzioni è facile commettere degli errori educativi. Cedere a capricci e ricatti, essere incoerenti, ma anche errori meno ''ovvi''....
Famiglia

Come affrontare i viaggi con un bambino piccolo

Quando si hanno bambini piccoli, è sempre preferibile evitare spostamenti troppo impegnativi e prolungati, ma, se organizzati con attenzione, i viaggi insieme possono costituire un'esperienza piacevole per tutta la famiglia. Valutando e programmando...
Bambino

5 modi per provare a calmare un neonato che piange

Il pianto di un neonato può essere provocato da diversi fattori quali ad esempio stanchezza, fame, coliche, pannolino sporco, sete, temperatura troppo bassa oppure eccessivamente elevata e molti altri ancora. Il compito, non sempre facile, di chi si...
Famiglia

5 errori da non fare al momento della nanna

Tutte i genitori, prima o poi, si trovano, o si sono trovati almeno una volta nella vita, a dover fare i conti con il problema della nanna. Infatti, la speranza di ogni genitore, è che il proprio bimbo una volta addormentatosi, non si risvegli almeno...
Bambino

Gesti del neonato: come interpretarli

I neonati, essendo particolarmente fragili, hanno bisogno di cure e di attenzioni. Allo stesso tempo, i neonati hanno la capacità di riuscire a creare una situazione di gioia e di felicità nel cuore dei suoi genitori. All'inizio, è particolarmente...
Bambino

Come superare i risvegli notturni

Nei primi tre anni di vita, il bambino attraversa una fase comune a tutti gli infanti: i risvegli notturni. In genere, i piccoli si svegliano notte dopo notte con un pianto inconsolabile. Si tratta di una situazione passeggera, non allarmante. Tuttavia,...
Bambino

Sonno agitato nei bambini: come affrontarlo

In Italia, secondo le stime, circa il 25% dei bambini tra 0 ed 8 anni dorme male oppure non riesce ad addormentarsi: tutto si riversa anche sulla qualità del riposo dei genitori, i quali divengono sempre più nervosi e assonnati. Vi siete mai chiesti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.