Come gestire un bambino che porta via i giochi agli altri bimbi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Molto spesso capita che in età infantile, il bambino mentre gioca con gli amichetti, porta via in modo presuntuoso e prepotente i giochi agli altri facendoli piangere oppure creando delle situazioni di tensione. Naturalmente, di fronte a questi particoli episodi non tuti hanno la giusta esperienza per poterli affrontare con maggiore semplicità. Però, con pochi e semplici consigli potrete provare da soli a correggere questo particolare atteggiamento del bambino, senza rivolgervi subito ad uno specialista il quale vi chiederebbe elevate somme del vostro denaro. Dunque, continuate a leggere con estrema attenzione ed impegno i passi di questa utile guida, per comprendere come gestire un bambino che porta via i giochi agli altri bimbi..

26

Occorrente

  • buone maniere
  • pazienza
36

Ipotesi:

Se il bambino ogni qualvolta che si trova in gruppo, per giocare, strappa gli oggetti dalle mani dei propri amichetti si è di fronte esattamente a due possibili ipotesi: il piccolo manifesta una evidente situazione di prepotenza assoluta oppure il bambino risulta essere precisamente quel che si definisce eccessivamente "viziato". Una situazione che negli altri bambini non si può tollerare soprattutto se la "vittima" è vostro figlio". Rimproverare "l'aggressore", però, non risulta essere sempre una buona mossa poiché, se voi non siete "super partes" (come ad esempio una maestra di entrambi) ed è presente il genitore del bambino prepotente (come accade, ad esempio, a un parco giochi oppure ad una ludoteca) il diverbio potrebbe trasferirsi dai bambini ai genitori creando una situazione di disagio peggiore.

46

Non rimproverare il bambino davanti a tutti:

Il rimprovero non risulta essere affatto una buona mossa nemmeno se ad avere torto è vostro figlio: attaccarlo davanti a tutti potrebbe innescare un meccanismo opposto. Il bambino, infatti, vedendosi solo e indifeso, potrebbe amplificare ulteriormente la sua prepotenza. È bene, invece, rimanere vigili ad osservare la situazione e intervenire soltanto in caso estremo per evitare che si facciano veramente male. Lasciar risolvere ai bambini il conflitto li educa, sin dall'infanzia, a trovare una mediazione e una soluzione condivisa per entrambi. La vittima imparerà a difendersi e l'aggressore che non tutto gli è permesso.

Continua la lettura
56

Dialogo:

Non fate mai l'errore di ostacolare l'atteggiamento del bambino con minacce, rimproveri o, peggio ancora, con qualche sculacciata. Non fareste altro che peggiorare fastidiosamente la situazione. Cercate, piuttosto, sempre la via del dialogo facendo capire al bambino che esistono delle "regole" da seguire: non si ruba il gioco.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Ricordare sempre che l'adulto deve educare il bambino a saper gestire ogni situazione nella propria vita senza l'ausilio di altri

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come fare mangiare la prima pappa ai bimbi

Essere madri comporta l'acquisizione di conoscenze sempre nuove e di compiti sempre più delicati. Una tappa fondamentale, su cui ogni madre deve essere preparata, è lo svezzamento. Molto spesso capita che i bambini rifiutino la prima pappa, vivendo...
Bambino

5 consigli per abituare i bimbi al vasino

Il momento in cui, finalmente, genitori e bambini si liberano del pannolino segna l'inizio di una nuova vita. Niente più borsoni pieni di pannolini, salviettine, cremine emollienti. Niente più ricerche disperate di una superficie dove stendere il proprio...
Bambino

10 idee per prepararsi al Natale coi bimbi

Qual è quel periodo dell'anno in cui dobbiamo essere tutti più buoni, si vedono luci e colori dappertutto, riprende la solita querelle pandoro contro panettone e siamo giustificati se ingrassiamo un po'? Il Natale, ovviamente! E Natale, diciamoci la...
Bambino

Cosa fare in casa con i bimbi piccoli

L'inverno è ormai alle porte e fa troppo freddo fuori per portare i bimbi al parco giochi o a fare una passeggiata. I bambini sono dotati di un'energia e di una voglia di scoprire il mondo incredibili, e non vogliono proprio stare con le mani in mano....
Bambino

5 attività outdoor invernali da fare coi bimbi

Come voi lettori e lettrici ben saprete, il fatto che l'aria aperta faccia molto bene non è sicuramente un mistero: a maggior ragione, per i bambini è importantissimo svolgere delle attività outodoor, per svariati motivi (attività ed esercizio fisico...
Bambino

Motivi per cui mandare i bimbi al nido

Per un genitore ma soprattutto per le mamma molte volte mandare i bimbi all'asilo nido è più una necessità che una decisione volontaria. Tale necessità nasce dal fatto che di questi tempi, ci si gode giusto i mesi della maternità e dell'allattamento...
Bambino

Come gestire tre bimbi piccoli

Avere una famiglia numerosa è una sfida meravigliosa. Durante la crescita, la casa si riempie di grida e di risate. Certamente, non ci sono solo gioie. I genitori si trovano ad affrontare i vari problemi, moltiplicati per due o per tre. Il compito educativo...
Bambino

Come comportarsi in caso di tic nervosi nei bimbi

I tic nei bimbi sono le prime preoccupazioni che hanno i genitori. Molti di questi vengono attribuiti a movimenti che si ripetono continuamente. Tuttavia, i tic sono gesti, movimenti ed espressioni improvvisi. Questi con il passare del tempo possono...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.