Come favorire il bilinguismo nei bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Sono sempre di più, oggi, i bambini nati dall'unione di coppie miste, le quali decidono giustamente di insegnare ai propri figli entrambe le lingue parlate dai due genitori. Sicuramente si tratta di una scelta vantaggiosa per il loro sviluppo e la loro crescita; l'importante è aiutarli e spronarli verso il traguardo del bilinguismo. Come si può favorire questa conquista nei più piccoli? Partiamo dall'ambiente in cui vivono e vengono educati: la famiglia.

24

I due idiomi

Per favorire l'apprendimento nei bambini e il conseguente uso fluente (o esclusiva comprensione) di due lingue, è necessario prima di tutto porre attenzione ad alcune "regole". Il "Code mixing", ossia il mescolare i due idiomi, è un fenomeno comune, che però può essere controllato; capita, ad esempio, che un bimbo italo-spagnolo risponda in italiano alla madre che si rivolge a lui in spagnolo, o viceversa. Per evitare troppa confusione, nell'ambiente domestico e familiare, allora, sarà utile adottare una precisa metodologia. Alcuni optano per la tecnica "Una persona una lingua" (OPOL): ciascun genitore parlerà coi figli nella propria lingua madre, dedicando però quotidianamente un tempo sufficiente a questa attività, in modo tale da rendere possibile una reale assimilazione. Qualche trucco per vincere la pigrizia dei bimbi o le loro difficoltà d'espressione possono aiutare; il comportamento di maggior successo pare essere fingere di non capire le loro risposte, spronandoli a ripetere ciò che hanno detto nella lingua desiderata. Solo allora il genitore dimostra di aver capito. Non è una scelta sempre facile da attuare, ma spesso porta allo sviluppo di una persona bilingue a tutti gli effetti.

34

La lingua minoritaria

Un'altra tecnica piuttosto utilizzata è la "Lingua minoritari a casa" (MLAH): in questo caso tutti i componenti del nucleo familiare si impegnano a parlare la lingua minoritaria, cercando così di rafforzarla e svilupparla. In Italia, ad esempio, sarà usata qualunque altra lingua eccetto l'italiano. Se inizialmente il bambino farà magari più fatica dei coetanei a rapportarsi nella lingua principale utilizzata, presto andando all'asilo, a scuola e frequentando ambienti esterni a casa, avrà modo di recuperare. Avvalersi di metodi già collaudati può aumentare le possibilità di successo, ma talvolta creare un modello "su misura", adatto al caso specifico e alla propria famiglia, si dimostra altrettanto utile.

Continua la lettura
44

Obiettivi realistici

Porsi obiettivi realistici e nutrire aspettative raggiungibili è il primo passo che i genitori devono compiere; ricordiamo infatti che essere bilingue non necessariamente significa saper parlare due lingue differenti, ma è sufficiente riuscire a comprenderle.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come crescere un figlio bilingue

Conoscere più lingue e averne completa padronanza è sicuramente una marcia in più per poter avere successo sia nella vita che in campo lavorativo. Essendo oramai veri e propri cittadini del mondo, le lingue straniere sono la colonna portante per poter...
Bambino

Guida alle attività e agli spazi per bambini a Napoli

Pur tra mille difficoltà, legate principalmente alla scarsità di risorse nelle casse comunali, Napoli è una tra le città in Italia che presta maggiore attenzione all'infanzia. Decine di cooperative gestiscono e promuovono iniziative dedicate ai bambini,...
Bambino

Come aiutare i figli ad accettare le sconfitte

È capitato a tutti di ricevere delle sconfitte e di prenderla male. Tuttavia, quando gli insuccessi riguardano i figli, in definitiva vengono colpiti anche i loro genitori. Non è semplice vedere il proprio bambino stare male, soprattutto se si tratta...
Bambino

Come capire se il bimbo ha fame

La giornata di un bambino molto piccolo è scandita da tre momenti fondamentali per la sua crescita. La nanna, la pappa e i bisogni fisiologici, importanti indicatori della salute del piccolo. Si capisce facilmente se il bambino ha sonno o se deve essere...
Bambino

I migliori cartoni animati per bambini piccoli

Un bambino, oggi, messo di fronte alla televisione ha una vastissima scelta di programmi e contenuti da cui attingere, per poter passare il proprio tempo. Infatti rispetto a qualche anno fa, periodi in cui le reti generaliste erano meno di una decina,...
Bambino

Come insegnare l'inglese ai neonati

I bambini, soprattutto in età neonatale, possiedeono una maggiore capacità di apprendimentodella lingua parlata; in particolare, sono in grado di distinguere le differenze anche molto sottili nella pronuncia e nell'intonazione. Per questo motivo, l'introduzione...
Bambino

Come crescere un bambino trilingue

Al giorno d'oggi, crescere un bambino o una bambina appare come un qualcosa di assai complicato. In particolare, nella società di oggi bisogna tenere conto di una lunga serie di elementi. Nella guida seguente cercheremo di spiegarvi come crescere un...
Bambino

Come aiutare un bambino a superare l'ansia da separazione

Solitamente, attorno agli otto o ai nove mesi i neonati iniziano a rendersi conto di non essere un tutt'uno con la loro mamma e che possono essere separati da lei. In questi momenti possono essere colti da una serie di sensazioni del tutto negative, derivanti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.