Come fare ginnastica con il passeggino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
110

Introduzione

Dopo una gravidanza per qualsiasi donna è fondamentale riappropriarsi della propria forma fisica, così da poter gioire non solo per la grande emozione di esser diventata madre, ma anche di esser tornata desiderabile ai proprio occhi. Ovviamente il nuovo arrivato in famiglia occuperà tutto il tempo a vostra a disposizione, così da non permettervi di frequentare la palestra, ma non demordete, una soluzione a questo problema esiste, ed è più semplice di quel che pensiate. Negli ultimi anni, infatti, si sono diffusi tantissimo dei corsi specifici per le neo mamme, che permettono di fare ginnastica con il proprio bebè, mentre si è al parco per una passeggiata, cosicché gli esercizi e il tempo trascorso con lui possano coincidere. Vediamo insieme come fare ginnastica con il passeggino.

210

Occorrente

Assicurati di avere a portata di mano:
  • Il passeggino con il vostro bebè
  • Scarpe da ginnastica
  • Tuta o abbigliamento comodo
310

Gli esercizi che potranno essere eseguiti a distanza di qualche giorno dal parto avranno perlopiù benefici sull'organismo e andranno a consolidare il pavimento pelvico. Il primo esercizio, che fungerà da riscaldamento e sarà un toccasana per il sistema cardiocircolatorio, consiste in una marcia veloce: restando in posizione eretta, procediamo articolando tutto il piede, dal tallone fino alla punta; camminando, contraiamo e rilassiamo alternativamente, ogni dieci secondi, i muscoli pelvici, regolando di conseguenza la respirazione inspirando dal naso ed espirando dalla bocca.

410

Il secondo esercizio da svolgere subito dopo il riscaldamento ci permetterà di lavorare sui glutei, sulle cosce e sui polpacci. Rallentiamo l'andatura, e cominciamo a fare passi molto più lunghi, in questa maniera le ginocchia saranno entrambe piegate. La posizione corretta prevede che il ginocchio della gamba che sta avanti, si trovi sulla stessa linea della caviglia. Ripetiamo con cautela questo movimento per otto volte.

510

Guarda il video

Continua la lettura
610

Il terzo esercizio è molto importante per irrobustire l'addome, le gambe e la schiena e consiste nel tenere le mani sul passeggino e i piedi in posizione leggermente divaricata. Pieghiamo poco le ginocchia e, da ferme, spingiamo il passeggino in modo da piegare il busto completamente. La posizione corretta prevede che il nostro tronco sia parallelo al suolo. Con cautela, ci risolleviamo tornando nella posizione di partenza.

710

Il nostro allenamento proseguirà con un esercizio che stimolerà il metabolismo e rinforzerà il tessuto connettivo. Mettiamoci in posizione eretta, poggiando le mani sul passeggino e mettendoci in punta di piedi. Facciamo quindi una decina di piccoli passi cercando di aumentare la velocità e poi torniamo a camminare normalmente; alterniamo le due andature per cinque volte, senza però affaticarci.

810

Il prossimo step ci permetterà di mantenere la colonna vertebrale flessibile e di evitare contratture muscolari oscillando leggermente il passeggino. Mettiamoci di fianco, a partire da quello destro, tenendo il passeggino. Con le gambe leggermente divaricate, pieghiamo il braccio sinistro e il nostro busto verso di esso, ripetendo l'esercizio dalle cinque alle otto volte per lato.

910

L'ultimo esercizio, che andrà ripetuto dieci volte, porterà beneficio a schiena, glutei, bacino e cosce. Assumiamo la stessa posizione di partenza del punto quattro e scendiamo con le ginocchia, cercando di fare in modo che l'addome resti parallelo ai piedi e torniamo sù. Non è altro che il noto squat, con l'aggiunta del passeggino, che spingeremo in avanti con le mani durante il piegamento. Abbassandoci, dovremo contrarre i muscoli pelvici che poi rilasceremo tornando alla posizione iniziale. Vedrete che, ripetendo questo allenamento due volte a settimana, riuscirete ad alleviare i dolori alla schiena e a migliorare l'elasticità e la tonicità dei tessuti.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer»”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

10 consigli per scegliere il passeggino giusto

Con l'arrivo di un bambino, è indispensabile avere tutte le attrezzature che possono permettergli di stare in estrema comodità. Tra i vari attrezzi che ...
Bambino

Passeggini: guida alla scelta

La scelta del passeggino è un momento molto importante per garantire la comodità del bambino per almeno quattro/cinque anni. In genere, quando si affronta ...
Bambino

Pedane per passeggini: quali scegliere

Quando si ha un figlio piccolo capita spesso che dopo qualche anno ne arrivi un altro. A parte l'evento gioioso di una nascita, per ...
Bambino

Passeggino: cosa valutare prima della scelta

a! Con la crescita dei bambini, dobbiamo anche adeguare gli accessori, utili per andare a fare delle passeggiate, o per i viaggi; trascorsi circa 7 ...
Bambino

Imparare a camminare con le bretelle

La maggior parte dei bambini inizia a camminare tra i 10 e i 14 mesi. Solitamente si inizia con il gattonamento o trascinando il sedere ...
Bambino

Regali apprezzati per la nascita di un bimbo

I regali più apprezzati per la nascita di un bambino sono indubbiamente quelli cosiddetti "utili", quelli che alleggeriscono il lavoro delle neo-mamme. Nella categoria dei ...
Bambino

Come scegliere la fascia portabebè

Quando si ha un bambino e bisogna portarlo in giro, spesso può essere scomodo avere dietro un passeggino o carrozzina, perché sono ingombranti e pesanti ...
Bambino

Come portare in giro un neonato

Molte paure attanagliano un genitore per la prima volta responsabile in tutto di un piccolo essere umano e portare in giro un neonato, all'inizio ...
Bambino

Carrozzine e passeggini: guida alla scelta

Quando arriva un bambino vi è la necessità di acquistare una serie di articoli in grado di facilitarci un po' la vita e tra questi ...
Bambino

Come organizzare una borsa per il cambio bebè

La borsa per il cambio bebè, che in inglese viene chiamata diaper bag, è un'alleata fondamentale per ogni mamma per tutte le volte in ...