Come far dormire un neonato negli orari giusti

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

L'arrivo di un neonato è sempre una grandissima festa. I genitori, i parenti e gli amici sono sempre entusiasti per la nuova nascita. I genitori però, dovranno superare una dura prova, soprattutto i primi giorni e i primi mesi in genere, poiché dovranno affrontare notti insonni e super attive. Il neonato, giustamente, avrà bisogno di mangiare molto spesso, ogni due o quattro ore e i genitori dovranno chiaramente assecondare le sue esigenze. Vediamo come far dormire un neonato negli orari giusti.

24

Per fare in modo che il bambino si abitui a prendere un certo ritmo nel dormire agli orari giusti, bisogna creare un ambiente particolarmente adatto al sonno del neonato. Devi quindi sistemare per bene la sua culletta o la carrozzina. Certamente non devi riempirla di giocattoli poiché il bambino deve avere spazio e libertà. È importante posizionare il bambino correttamente, magari su un lato, per evitare che possa avere problemi di respirazione. E cosa ancora più importante è bene che venga controllato per evitare che possa sentire troppo caldo o troppo freddo. La temperatura ambiente deve essere settata a venti gradi centigradi.

34

Se il bambino si dovesse svegliare, prendilo subito e prepara il latte artificiale oppure il seno per l'allattamento in base a come avete scelto di effettuare lo svezzamento per il neonato. Quando comincia a svegliarsi, evitate di farlo piangere perché altrimenti si innervosirebbe e si sveglierebbe del tutto. Se potete tenete favorevoli le condizioni per il sonno: non accendete la luce e non gridate. Sussurrando, fatelo mangiare e cambiategli il pannolino se ne ha bisogno.

Continua la lettura
44

State attenti a tutti i suoi movimenti e segnali perché non potendo ancora parlare vi farà comunque capire che ha un problema o che ha bisogno di qualcosa. Se ha sonno per esempio inizierà a sfregarsi gli occhi e le orecchie con le mani. In tal caso bisognerà cullarlo e stare in silenzio per farlo addormentare. Potere usare un carillon o cantargli una ninna nanna. In generale non è difficile trovare gli orari giusti per far dormire un neonato: al ritorno a casa basterà continuare a seguire il ritmo dato in ospedale,. Ad esempio se si desidera allattare da sedute, bisogna cercare di sorreggere bene la testolina del neonato e porgergli il capezzolo nella maniera più naturale possibile, facendo dei massaggi al seno se necessario, proprio come ci è stato insegnato all'ospedale la prima volta che ci hanno portato nostro figlio.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Il neonato nel primo mese di vita

Quando si diventa genitori, ci si trova difronte a mille nuove situazioni e sensazioni che, soprattutto all'inizio, in qualche modo possono stordirci. Anche il neonato, di contro, avendo passato la sua prima fase di sviluppo (nello stato embrionale) protetto...
Bambino

Come preparare il neonato per il viaggio dall'ospedale a casa

Mettere al mondo un bambino crea sempre un po' di timore a tutte le future mamme. Eppure è il momento più atteso anche dagli impazienti papà. Se rientri tra le fortunate che ricorrono alla procedura naturale, rimarrai in ospedale un paio di giorni....
Bambino

Come calmare un neonato che piange

Avere a che fare con un neonato è una delle gioie più grandi che una mamma possa desiderare di provare, anche perché si tratta di un periodo relativamente breve. Molto spesso, però, questa felicità si può trasformare in un incubo anche per i genitori...
Bambino

Come far dormire il neonato

Il sonno è uno dei problemi più complessi che i genitori devono affrontare quando nasce un bambino. Già da piccolo ogni bambino manifesta un proprio temperamento, sue particolari necessità e quindi le regole circa la durata del sonno non possono essere...
Bambino

5 trucchi per calmare il neonato che piange spesso

Ogni neonato è diverso dall'altro. C'è il bimbo che non piange quasi mai, e quello che, invece, lo fa spesso! Ciò che accomuna tutti, però, è lo scopo del pianto, ovvero: comunicare. Il neonato, infatti, non ha altro modo per far capire che qualcosa...
Bambino

Le 5 S per calmare il pianto del neonato

Avete mai sentito parlare delle "5 S" per calmare il pianto del neonato? Si tratta dei 5 trucchi per acquietarlo: "swadding, side/stomach, shushing, swinging, sucking 5 mosse proposte dal pediatra di tutte le mamme vip di Hollywood! Volete sapere in cosa...
Bambino

Come regolare le poppate di un neonato

Avere un neonato nella propria abitazione rappresenta la gioia più immensa per un genitore, ma al tempo stesso, ci sono svariati dubbi che assalgono questi ultimi. Uno di questi riguarda, sicuramente, l'allattamento. Avviare per bene la fase di allattamento...
Bambino

Come e quanto deve dormire un neonato

Le fasi di crescita di un neonato preoccupano sempre i neo-genitori. In particolare, il sonno rappresenta una delle questioni più interessanti. Come tutti, vi chiederete quali siano gli orari più idonei per il bambino, quale sia la durata minima e massima...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.