Come dare entrambi i cognomi al bimbo

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Da qualche tempo a questa parte è diventata sempre più urgente la necessità di dare al proprio figlio il cognome della madre, oltre a quello del padre. Questo sia per l'esigenza legittima delle madri, che desiderano che anche il loro cognome accompagni il bimbo nella vita, sia per la frequenza dei figli nati da genitori non sposati, figli di divorziati o famiglie allargate, casi in cui la madre desidera che sia presente anche il suo cognome. La legge, in Italia, ha sempre garantito l'automatica attribuzione al neonato del solo cognome paterno, in caso di riconoscimento, o il solo cognome materno in caso di mancato riconoscimento del figlio da parte del padre. Dal 2016 è possibile, grazie a una sentenza della Corte Costituzionale che ha stabilito come sia discriminatoria l'attribuzione automatica del solo cognome paterno, dare al proprio figlio anche il cognome della mamma. Vediamo quindi come dare entrambi i cognomi al bimbo.

26

Occorrente

  • Accordo tra i genitori e qualche ora per la registrazione all'Ufficio di Stato Civile
36

La sentenza

La Corte Costituzionale ha stabilito che l'attribuzione automatica del solo cognome paterno fa venir meno il principio di uguaglianza dei coniugi, discriminando in questo modo la figura materna. Oltretutto questa pratica non risultava neppure prevista dalla normativa civile, ma era ricavata da alcuni regi decreti. L'illegittimità di questa prassi, secondo la Consulta, sarebbe determinata anche dal fatto che la presenza del solo cognome paterno "sacrifica il diritto all'identità del minore, negandogli la possibilità di essere identificato, sin dalla nascita, anche con il cognome materno".

46

Le procedure

Per poter dare entrambi i cognomi al bimbo è innanzitutto necessario che ci sia accordo tra i genitori al momento della nascita. Qualora l'accordo non sia raggiunto, al neonato verrà attribuito il solo cognome del padre, come da prassi. La possibilità del doppio cognome vale sia se i genitori sono regolarmente sposati, sia se si tratta di una coppia di fatto, sia se si tratta di un'adozione. Le procedure sono semplici. Entrambi i genitori si dovranno recare presso presso l'ufficio Anagrafe della propria città per la registrazione del neonato. Faranno presente all'Ufficiale di Stato Civile la loro scelta, di comune accordo, affinché al bimbo vengano attribuiti entrambi i cognomi. L'Ufficiale ha l'obbligo di accettare il doppio cognome e menzionerà nell'atto la scelta dei genitori. Il neonato verrà così identificato con il cognome del padre seguito da quello della madre, come stabilito. Qualora la registrazione avvenga da parte di uno solo dei due genitori, quello che si recherà all'anagrafe dovrà munirsi di una dichiarazione sottoscritta dall'altro genitore, non autenticata, in cui risulti l'accordo sull'attribuzione del doppio cognome, nonché di una copia del documento di identità del genitore assente. Questi documenti verranno allegati al fascicolo anagrafico e risulteranno negli atti successivi. Per le adozioni la procedura è solo leggermente più complessa, dovendo tener conto, oltre che di questi passaggi, anche delle eventuali decisioni del Tribunale dei Minori.

Continua la lettura
56

Le procedure in casi particolari

La sentenza della Corte Costituzionale è piuttosto recente e ha valore solo per i nati dopo tale pronuncia. Per i bimbi nati prima di tale sentenza, per i figli maggiorenni, per quelli nati fuori dal matrimonio e successivamente riconosciuti dal padre o in caso di disaccordo dei genitori sull'attribuzione del doppio cognome, le procedure risultano più complesse e burocratizzate. In questi casi, vista la delicatezza delle situazioni, per evitare errori è opportuno rivolgersi ad un avvocato specialista in diritto di famiglia. Questi sicuramente vi potrà dare una consulenza specifica e personalizzata su come dare il doppio cognome al bimbo e su come superare eventuali ostacoli e controversie.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Vista l'importanza dell'accordo tra i genitori per l'attribuzione del doppio cognome al bimbo, è opportuno che l'argomento venga affrontato e discusso per tempo, già durante i primi mesi di gravidanza

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come scegliere il nome del bambino

Ognuno di noi porta il nome che i nostri genitori hanno scelto, per vari motivi. Perché gli piaceva, perché aveva un bel suono, perché era un nome insolito ecc... Insomma i motivi sono tanti. Anche noi prima o poi dovremo compiere questa scelta quando...
Bambino

Come scegliere il nome giusto per il tuo bambino

Scegliere il nome del proprio bambino non sempre può risultare una cosa semplice: c'è chi ha le idee chiare sin dall'inizio, scegliendo il nome sia se si tratta di un maschietto sia che si tratti di una femminuccia, oppure chi possiede l'usanza, o meglio...
Famiglia

Come ottenere il codice fiscale per i nuovi nati

Ogni cittadino deve essere munito di codice fiscale, strumento attraverso il quale egli può essere identificato in relazione ai rapporti con le amministrazioni e con gli enti pubblici. Si tratta di un documento del quale ogni cittadino deve disporre...
Famiglia

Come fare l'iscrizione all'anagrafe per i nuovi nati

La nascita di un bambino è sempre un avvenimento importante sconvolgendo piacevolmente la vita di una famiglia, che per nove mesi ha atteso questo lieto evento. Per tutto questo tempo, tra le altre cose, non si è pensato che al nome da dare al neonato...
Bambino

5 modi per coccolare il neonato

Il contatto fisico per un neonato è estremamente importante e non bisogna pensare che un bambino appena nato voglia stare sempre in braccio semplicemente per un suo capriccio. Del resto, dopo nove mesi trascorsi nel grembo materno è normale che abbia...
Bambino

Consigli per gestire il pianto del bebè durante la notte

Le prime settimane di vita di un neonato sono un periodo piuttosto difficile da affrontare, in particolare quando si tratta del primo figlio ed i genitori non sono del tutto preparati a questo grande cambiamento. Un neonato non ha orari, può dormire...
Bambino

Errori da evitare nella scelta del primo ciuccio

Molti e contrastanti sono i pareri sull'uso o meno del ciuccio, c'è chi sostiene che nei primi mesi di vita è importante per diminuire il rischio delle morti in culla, chi invece è dell'idea che sia un vizietto, in seguito difficile da togliere. La...
Famiglia

Come affrontare i primi giorni a casa con un neonato

Dopo una lunga gravidanza di nove mesi giunge il momento del lieto evento. Avere un bambino è una delle esperienze più rivoluzionarie per la vita di una famiglia. In particolar modo è la mamma a subire più cambiamenti e a sentire le sensazioni più...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.