Come curare la crosta lattea nel neonato

di Elisa Calabro difficoltà: facile

Come curare la crosta lattea nel neonatoLeggi Nei primi mesi, il lattante può avere, non di rado, la comparsa della "crosta lattea". la crosta lattea non è altro che una dermatite seborroica che se non trattata nel modo giusto può durare per parecchi mesi, a volte anche anni. Scopriamone i sintomi e le cure.

Assicurati di avere a portata di mano: olio di mandorle dolci olio di germe di grano olio di calendula cera vergine d'api garze sterili

1 I sintomi: La crosta lattea, nella maggior parte dei casi colpisce esclusivamente il cuoio capelluto dei neonati, ma può anche diramarsi su viso, collo e sopracciglia. E' costituita da piccole croste squamose di colore giallastro.

Le cure: è necessario interrompere l'utilizzo dishampoo e bagnoschiuma, anche se antisebborroici, e sostituirli conbagno-olio, utile per nutrire le zone screpolate e per evitare che lacute possa irritarsi in altre parti. Può essere utile massaggiare lacute del tuo bimbo con olio di calendula o di mandorle dolci.

2 Puoipreparare tu stessa delle miscele che nutrono e rigenerano il cuoiocapelluto e la cute colpita dalla crosta lattea, ecco una ricetta.Procurati della cera vergine, scioglila a bagnomaria, prendine qualchegoccia e mettila in un composto di olio di mandorle dolci 50 ml e oliodi germe di grano 50 ml. Con l'olio preparato massaggia poidelicatamente le zone interessate, sempre la sera e successivamente albagnetto. Lascia agire tutta la notte e il mattino seguente, dopo averlavato il capo al tuo bimbo, rimuovi le croste ammorbidite prima conuna garza sterile, successivamente con un pettine dai denti fitti.

Continua la lettura

3 Se il bimbo è allattato può essere utile che la mamma elimini zucchero e grasso animale, come salumi, perchè favoriscono la proliferazione di micosi cutanee.  Devi consumare invece pesci ricchi di acidi grassi essenziali, ad esempio trota e salmone.  Approfondimento Come elimare la crosta lattea (clicca qui) Assumi e fai assumere al tuo bimbo fermenti lattici.  Se le lesioni infiammatorie sono abbastanza grandi, rivolgiti al pediatra perchè potrebbero esserci infiammazioni batteriche o micotiche, che necessitano l'utilizzo di antibiotici o antimicotici.. 

Non dimenticare mai: Rivolgiti sempre e comunque al pediatra

Come favorire la montata lattea Come cominciare lo svezzamento Cosa fare se il bambino non beve il latte Come Alimentare Il Lattante

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili