Come curare i disturbi del linguaggio del bambino

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Si sa, tutti i bambini che cominciano a pronunciare le loro prime parole incorrono, molto spesso, in "Inceppi", o addirittura al salto di alcune vocali o consonanti. Molti sono i disturbi del linguaggio, come per esempio: 1) il non saper pronunciare alcune parole; 2) il semplice fatto di saltare qualche lettera nella pronuncia, oppure di elidere le finali di una parola; 3) infine, problema più complesso di tutti, la "Balbuzie" che colpisce molti bambini con status di ansia, oppure status di insicurezza o di imbarazzo. Anche io personalmente ho sofferto di balbuzie e, ancora oggi, ne porto i segni perché di tanto in tanto salto qualche "passaggio" per così dire, fermandomi e prendendo fiato prima di riparlare. Questo tipo di problema mi accade quando sono ansioso, quando devo affrontare situazioni difficili oppure un semplice esame di facoltà. Per cui mamme e papà non avete timore per il vostro bambino perché dalla balbuzie si guarisce, seppur non del tutto; basterà solamente dare fiducia al vostro bambino e incoraggiarlo ad essere più sicuro di sé dandogli giorno per giorno i motivi per farlo. Ad ogni modo non temete la balbuzie si può curare e lo si può fare attraverso i passi di seguito descritti.

26

Occorrente

  • Visite mediche, tanta pazienza
36

Allora, per provare una via veloce per far diminuire il problema di linguaggio, noto come balbuzie, basterà solamente non dargli troppo peso, eh si cari lettori proprio così, perché, talvolta, il problema svanisce da solo con l'avanzare degli anni nei quali il bambino acquisterà più fiducia di relazionarsi con gli altri e di entrare nel vivo delle amicizie e delle conversazioni con i compagni di scuola o anche con voi a casa.

46

Ancora, se non si risolve, allora bisogna scavare più infondo, ossia dover pensare a problemi neurologici oppure a dei traumi che il paziente ha subito. Ebbene si potrebbero anche essere presenti traumi di ogni genere, da una forte paura, ad un forte stress, fino ad una forte ansia. Oppure potrebbero essere presenti problemi neurologici di vario genere. Se si arriva a pensare a questi problemi è necessario rivolgersi ad altri professionisti in ambito neurologico oppure ad uno psicologo che aiuterà il paziente ad esternare il trauma oppure a trovare la causa nel suo cervello.

Continua la lettura
56

Concludo dicendo che non bisogna allarmarsi quando un bimbo di 2 anni balbetta, forse sta dicendo le sue prime parole e trova il modo giusto di pronunciarle, oppure sta attraversando solo una piccola fase che lo porterà, crescendo, alla soluzione del problema, o ancora può essere dovuto a delle insicurezze o alla troppa ansia.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Non allarmatevi troppo perché la cura o il rimedio esiste

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Problemi del linguaggio: come affrontarli

Cedere subito all'ansia ed andare in allarme quando il proprio bambino inizia a mostrare delle difficoltà di linguaggio, non sembra essere una buona reazione al verificarsi di una situazione inattesa. Ovviamente come è risaputo ogni individuo, bambino...
Bambino

Come fare i suffumigi ai bambini

Nella stagione fredda tosse, raffreddore, mal di gola e sinusiti sono disturbi che si presentano spesso, impedendo a grandi e piccoli di andare al lavoro e, rispettivamente, alla scuola. In molti casi non servono le medicine. Bastano pochi giorni di riposo...
Bambino

Come far superare ai bambini la paura del dottore

Molto spesso i bambini presentano una paura che si definirebbe quasi innata verso il pediatra: talvolta è solo un po' di timore, ma in alcuni casi può diventare un problema vera, emte serio per le madri. Vediamo quindi insieme, attraverso questa semplicissima...
Bambino

Come affrontare i risvegli notturni

Nei primi mesi di vita tutti i bambini sono soggetti a frequenti passaggi tra le fasi di sonno leggero e di sonno pesante. Questa situazione può provocare una diminuzione della qualità del sonno, con possibili manifestazioni di pianto o momenti di lamento...
Bambino

Come curare i vermi nei bambini

I vermi dei bambini, che vengono chiamati scientificamente ossiuri, sono parassiti facilmente trasmettibili quando si frequentano scuole, ma si possono contrarre anche in ambienti frequentati da altre persone e colpiscono anche gli adulti. Non sono indice...
Bambino

Come comportarsi se il bambino non vuole andare a scuola

Educare un bambino non è mai semplice, soprattutto per un novello genitore. Per questo alle volte dei buoni consigli potrebbe aiutare a fare le scelte giuste che vi permetteranno di compiere delle scelte ponderate. Solo così potrete riuscire a crescere...
Bambino

I difetti visivi nel bambino

I difetti visivi nel bambino possono manifestarsi sin dalla nascita, o sopraggiungere in varie fasi della crescita. Generalmente già in tenera età, circa il 6 / 7 % dei bambini, in una fascia che può essere compresa entro i 5 - 6 anni, presenta disturbi...
Bambino

Cosa fare se il bambino russa

Molta gente pensa che russare durante il sonno è un disturbo riguardante soltanto la popolazione adulta, invece la questione è diversa. Talvolta succede che anche i bambini russino, soprattutto quando hanno le narici molto piccole o sono più robusti...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.