Come congelare e scongelare latte materno

tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Il latte materno, ricco di proprietà nutritive, è un componente fondamentale per la crescita e la salute del neonato. Grazie al latte materno, il bambino può costruirsi una flora batterica intestinale e un sistema immunitario forti, capaci di difendersi dal mondo circostante. Allattando il bambino per almeno i primi sei mesi di vita, svilupperà degli anticorpi in grado di proteggerlo da eventuali allergie, celiachia, obesità, asma, diabete, mellito ma anche da una semplice influenza stagionale. Ai tempi d'oggi, molte mamme sono costrette a tornare agli impegni lavorativi quando il bambino è ancora piccolo e la fase dell'allattamento materno non è ancora terminata. Il dibattito sul congelamento del latte materno trova pareri contrastanti da parte delle mamme e degli specialisti. È importante per questo che quando ci si appresta a congelare ed in seguito scongelare questo alimento, vengano seguite le giuste procedure e prese delle accortezze come ad esempio l'uso di contenitori sterili appositi, in modo che il latte mantenga tutte le sue proprietà nutritive.

25

Occorrente

  • Tiralatte
  • Freezer
  • Contenitori per il latte: bottiglie o sacche apposite
35

Contenitori

Qualora vorreste provare a congelare il vostro latte, dovrete prima di tutto fare attenzione ai contenitori, per ovvi motivi sono da preferire quelli di vetro o di plastica NUOVI (quindi sterili), facilmente reperibili nelle farmacie. Per evitare ovviamente delle contaminazioni batteriologiche, viene vivamente sconsigliato l'uso bottiglie di vetro in cui era contenuto qualsiasi altro genere di bevanda. Valida alternativa per salvare dello spazio nel freezer sono le sacche per il latte materno, anche queste comodamente reperibili in farmacia, sul web o nei negozi specializzati.

45

Procedura di congelamento

Dopo aver tirato il latte materno, proseguire riempiendo il contenitore o il sacchetto facendo attenzione a non riempirlo del tutto poiché durante la fase di scongelamento potrebbe fuoriuscire. Di norma viene consigliato di riempire i contenitori fino al livello indicato oppure se non specificato, a tre quarti. Usare sempre freezer professionali, la cui temperatura si aggiri attorno ai 18° C; evitando di aprire il congelatore continuamente, il latte si può conserve al massimo per un anno. State certe che, seguendo tale procedura, il bambino crescerà ugualmente sano e forte, dal momento che il latte non perde le sue proprietà.

Continua la lettura
55

Scongelamento

Posizionare i sacchetti o i contenitori in fondo al freezer dove la temperatura è più bassa (ideale -15°C); questo tipo di congelamento richiede al massimo 6 mesi di conservazione. Non dimenticatevi di applicare dei memo, utili per ricordarvi la data di congelamento. Per lo scongelamento eseguire queste semplici regole: estrarre il sacchetto, riportarlo a temperatura ambiente gradatamente, ovvero sistemarlo all'interno del frigo per metà giornata, controllare di tanto in tanto lo stato di scioglimento agitando e scuotendo leggermente. Evitare assolutamente di ricongelarlo dopo la fase di scongelamento. Vedrete che dopo qualche giornata di "prova", questa pratica vi risulterà molto semplice ed utile se vorrete uscire con il vostro bambino più a lungo godendovi uno stile di vita molto più rilassato.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come si forma il latte materno

Per il nutrimento di un neonato è sempre preferibile utilizzare il latte materno piuttosto che quello artificiale. È generalmente risaputo, infatti, che il latte della mamma contiene diverse sostanze nutritive utili alla crescita psico-fisica del bambino....
Bambino

Come capire se il latte materno è sufficiente

Essere mamma rappresenta indubbiamente uno dei fenomeni più belli ed entusiasmanti che ci possano mai attraversare la vita di una donna. Si tratta infatti di un'esperienza unica, fatta di gioie ma anche di tantissime preoccupazioni verso il proprio bambino....
Bambino

Come stimolare gli ormoni per la produzione di latte materno

Una delle cose più naturali che la vita può riservare ad una donna è l'allattamento al seno. Questo oltre a nutrire il bambino, consente di creare con lui un rapporto speciale fatto di contatto, amore e nutrimento. Significa alimentarlo in ogni senso,...
Bambino

Come mantenere la produzione di latte materno

È ormai risaputo che non c'è al mondo alimento migliore del latte materno per far crescere i propri figli sani e forti. Per il neonato il latte della madre è perfetto, perché contiene tutto quello di cui egli ha bisogno e perché non provoca le dolorose...
Bambino

Consigli per facilitare la suzione del latte da parte del neonato

Per un neonato il latte materno è sicuramente il migliore esistente in natura, specie se somministrato nel primo anno di vita; infatti, non solo riesce a soddisfare il suo fabbisogno giornaliero, ma è da considerarsi un pasto completo, senza quindi...
Bambino

Come capire se si ha abbastanza latte materno

Prima della nascita del bebè e durante gli ultimi tre mesi di gravidanza, il seno della futura mamma si prepara alla produzione del latte materno che costituirà il principale nutrimento per il nuovo nato. L'allattamento al seno è particolarmente importante,...
Bambino

Latte artificiale: quando preferirlo a quello materno

L'allattamento ricopre per mamma e bambino una grande importanza, il contatto fisico e la trasmissione di anticorpi che avviene sin dai primi giorni di vita, attraverso le prime gocce di colostro, proteggono il bimbo da infezioni e malattie. In alcuni...
Bambino

5 accessori essenziali per l'allattamento

L'allattamento è la fase della maternità in cui il neonato si attacca al seno materno per la propria alimentazione. Il latte materno è molto importante per la nutrizione e la crescita del bambino, soprattutto nei primi sei mesi di vita. Per questo...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.