Come calcolare quanto deve mangiare un neonato

tramite: O2O
Difficoltà: media
14

Introduzione

Molte mamme si chiedono spesso quanto latte materno assuma a poppata il loro bambino. Spesso, infatti, alcune mamme non riescono a somministrare direttamente ai bambini il proprio latte, quindi, utilizzano un tiralatte per estrarre il latte e darlo al bambino, oppure utilizzano del latte artificiale. All'interno di questa guida, vi spiegherò come calcolare quanto deve mangiare un neonato con una semplice formula aritmetica. Procediamo!

24

Segni che indicano una corretta alimentazione sono la pipì frequente (5-6 volte al giorno) e le feci più chiare e acquose (due o più volte al giorno). Oltre a ciò, potrete capire che il vostro bambino sta realmente assumendo il latte quando vedrete che il suo mento, quando la bocca è piena di latte, resta aperto per un po' di tempo prima di richiudersi. La durata di una poppata è molto variabile. L'afflusso di latte non è sempre costante ma può essere più o meno abbondante. Certi neonati tendono a fare una pausa ogni tanto, ma ricordate che la composizione del latte cambia nel corso della poppata. In particolare, il latte più denso e ricco di grassi arriva per ultimo. Questa è la parte più nutriente e dà al bambino il senso di sazietà.

34

Anzitutto, la dose di latte che un bambino deve assumere per poppata dipende dal peso del bambino stesso. Calcolate il peso del vostro bambino in grammi e dividetelo per dieci. Dopo aver fatto ciò, sommate il numero fisso 250 al risultato ottenuto. Questa è la quantità di latte che deve mangiare il bambino nell'arco di 24 ore. Alcuni genitori pesano i loro figli prima e dopo i pasti ma i valori ottenuti, in questi casi, lasciano il tempo che trovano. Inoltre, il bambino dev'essere pesato a digiuno e sempre alla stessa ora: in questo modo, il suo peso dovrebbe aumentare di 150-200 grammi ogni settimana ed entro due settimane, il bambino dovrebbe recuperare il peso perduto nei primi giorni di vita.

Continua la lettura
44

In conclusione, lasciate che sia il bambino a staccarsi naturalmente quando è sazio. Preoccupatevi solo nel caso in cui il bambino continui a poppare per ore anche dopo i primi giorni: può essere indizio che la poppata non avviene in maniera corretta e bisogna allora rivolgersi al pediatra. Normalmente, ogni donna può produrre tutto il latte che occorre. Limitatevi a seguire alcuni accorgimenti: alternate i seni nelle poppate, prediligete la poppata al ciuccio ed il vostro latte a quello artificiale. Infine, ricordate che tanto più latte viene poppato, tanto più latte viene prodotto.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come nutrire il bambino con la poppata artificiale

Il latte migliore per i neonati è senza dubbio quello materno, che possiede tutti quanti i nutrienti e gli anticorpi necessari ad una perfetta crescita del bambino. Infatti, il latte materno apporta circa 700 calorie al litro. Ma non sempre, purtroppo...
Bambino

Come sorreggere un neonato durante la poppata

La poppata è il latte che viene dato ad un neonato attraverso il seno della propria mamma. Si tratta di un momento particolarmente felice per il poppante, nonché altrettanto emozionante anche per la mamma stessa. L'unico problema è che è necessario...
Bambino

Come capire se il latte materno è buono

L’alimento materno è perfetto per rispondere a tutte quelle che sono le esigenze nutritive del neonato. La natura lo ha perfezionato nel corso di milioni di anni, pertanto non solo è sempre adeguato e perfetto per la crescita e la salute del bebè,...
Bambino

Rigurgito del neonato: consigli su cosa fare

Uno dei problemi più frequenti per tutte le mamme che sono alle prese con i loro piccoli è il rigurgito. Esso coinvolge molto spesso il neonato ed è una fonte di preoccupazione per tutti. Ma non ce n'è bisogno: la maggior parte delle volte questo...
Bambino

Come stimolare il ruttino a un neonato

Impartire una buona alimentazione al bambino già dai primi mesi di vita è fondamentale, in quanto lo farà crescere in salute e lo preserverà da intolleranze e allergie. I neonati non hanno un apparato digerente completamente sviluppato, per cui nei...
Bambino

5 accessori essenziali per l'allattamento

L'allattamento è la fase della maternità in cui il neonato si attacca al seno materno per la propria alimentazione. Il latte materno è molto importante per la nutrizione e la crescita del bambino, soprattutto nei primi sei mesi di vita. Per questo...
Bambino

Come regolare le poppate di un neonato

Avere un neonato nella propria abitazione rappresenta la gioia più immensa per un genitore, ma al tempo stesso, ci sono svariati dubbi che assalgono questi ultimi. Uno di questi riguarda, sicuramente, l'allattamento. Avviare per bene la fase di allattamento...
Bambino

Consigli per evitare la mastite durante l'allattamento

Il periodo dell'allattamento al seno è uno dei momenti più belli nella vita di ogni donna. Tale momento, però non è sempre privo di disturbi fisici, infatti nel circa il 10% delle neomamme, può subentrare un infezione del tessuto mammario che provoca...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.