Come allungare i tempi tra una poppata e l'altra

Di:
tramite: O2O
Difficoltà: media
15

Introduzione

Sempre più donne stanno diventando consapevoli dei vantaggi dell'allattamento al seno per i loro bambini e per se stesse. L'allattamento al seno sviluppa una speciale vicinanza tra madre e figlio vantaggiosa per entrambi. Le problematiche dell'allattamento pero', sono tante e non è di certo facile passare ore con il lattante attaccato al seno. Nella seguente guida, in particolare, vedremo come allungare i tempi tra una poppata e l'altra.

25

Informazioni generali

Il latte materno è l'alimento ideale per il bambino, per le sue esigenze nutrizionali e per il suo sviluppo corporeo. L'allattamento al seno avvantaggia il bambino, fornendo una maggiore protezione contro le malattie, le infezioni, le carie e le allergie. Un bambino può semplicemente "rosicchiare" il capezzolo e non bere. La madre dovrebbe allattare prima ad un seno, fino a quando il bambino ottiene effettivamente il latte, utilizzando anche il metodo della compressione del seno. In questo modo si sollecita il bambino a bere e non solo succhiare e si assicura un’assunzione di latte, che può allungare i tempi di distanza tra le poppate.

35

Consigli

Se, dopo aver terminato il primo con il primo seno, il bambino vuole ancora nutrirsi, dovrete offrire l'altro seno, favorendo ancora la compressione ed evitando di stare ore inattive con il piccolo attaccato al seno .
È anche importante capire che ogni volta che il bambino piange non è necessariamente a causa della fame. A volte i bambini hanno solo bisogno di essere coccolati o cambiati. Potrebbero essere annoiati, avere troppo caldo o troppo freddo.
Il bambino ha veramente fame solo quando muove la testa da un lato all'altro, apre la bocca tirando fuori la lingua e ponendo le mani e pugni alla bocca.

Continua la lettura
45

Distrazione per il bambino

E’ necessario provare a aumentare il divario tra le poppate lentamente, distraendo il bambino con il cambio del pannolino, dandogli il ciuccio o portandolo in giro per la casa.
Bastano dai 5 ai 15 minuti per volta. Quando si ottiene il primo avanzamento, poi si inizia a lavorare sul secondo, ancora una volta per 5/15 minuti alla volta.
La cosa più importante è farlo gradualmente in modo che il piccolo non si innervosisca e si abitui.
Non bisogna, però, favorire la dipendenza alla bottiglia, dando inutilmente camomilla o altro. Questo conduce alla cattiva abitudine di portare una bottiglia in giro durante il giorno e la notte.
Inoltre, dando al bambino un sacco di liquidi durante la notte, potreste stimolarlo a far pipì molto più spesso e a farlo svegliare continuamente.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

Come compensare le poppate

Dopo la nascita, l'apparato digerente del bambino comincia a funzionare autonomamente. Il neonato ha fame e spinto da un forte istinto, cerca il seno, succhia e deglutisce: iniziano le poppate. L'allattamento al seno è il modo più naturale oltre che...
Bambino

5 accessori essenziali per l'allattamento

L'allattamento è la fase della maternità in cui il neonato si attacca al seno materno per la propria alimentazione. Il latte materno è molto importante per la nutrizione e la crescita del bambino, soprattutto nei primi sei mesi di vita. Per questo...
Bambino

Come capire se il latte materno è sufficiente

Essere mamma rappresenta indubbiamente uno dei fenomeni più belli ed entusiasmanti che ci possano mai attraversare la vita di una donna. Si tratta infatti di un'esperienza unica, fatta di gioie ma anche di tantissime preoccupazioni verso il proprio bambino....
Bambino

Come mantenere le poppate al seno

Arriva un momento in cui la straordinaria esperienza dell'allattamento al seno finisce. In questi casi si deve educare il piccolo a bere dal biberon e a mangiare le prime pappe. È un passaggio fondamentale della vita e della relazione fra mamma e bambino....
Bambino

Come tenere sveglio un neonato durante la poppata

Durante la poppata, può accadere spesso che il neonato si addormenti. Dopo i primi minuti, infatti, il lattante tende ad abbandonarsi al riposo poiché si è placata parte della sua fame. Questa situazione, per quanto possa apparire di dolcezza infinita...
Bambino

Capezzoli dolenti durante l'allattamento: come attenuare il dolore

La maggiorparte delle donne possono soffrire in generale di dolore ai capezzoli in diversi periodi della loro vita; in particolare esiste un dolore che le contraddistingue che è rappresentato dall'allattamento: molte di loro solitamente quando allattano...
Bambino

Come capire se il bambino mangia bene al seno

Se non ci sono particolari problemi, l'allattamento materno è quello più idoneo per il lattante. Il latte, infatti, composto di acqua, proteine, grassi, zuccheri, sali, vitamine, è completo dal punto di vista nutritivo, facilmente digeribile dal neonato...
Bambino

Allattamento al seno: 10 cose da sapere

Diventare madre è il dono più bello che la vita possa regalare ad una donna. È la più alta espressione della femminilità che non eguaglia nulla al mondo. Una madre instaura un rapporto di amore col proprio figlio che va oltre qualsiasi immaginazione....
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.