Come aiutare il bambino a stimolare la stitichezza

di Lucia C. difficoltà: facile

Come aiutare il bambino a stimolare la stitichezza La stitichezza (o stipsi) indica un disturbo nelle funzioni fisiologiche, sia per quel che riguarda la difficoltà che la frequenza. La stipsi è spesso causata da una dieta povera di fibre e liquidi, e fare attenzione a ciò che il piccolo mangia è un primo importante passo per combatterla, ma ci sono anche altri metodi che potranno alleviare il nostro bambino da questo fastidio. Vediamo quindi come aiutare nostro figlio a stimolare la stitichezza.

1 Innanzitutto consideriamo da quanto si prolunga il disagio e le condizioni generali del bimbo, in caso di eccessivo prolungamento del disturbo o di forti dolori durante l'evacuazione è bene consultare il pediatra. Aumentiamo dunque l'assunzione di acqua e alimenti con fibre nel cibo che somministriamo a nostro figlio, la frutta, mangiata lontano dai pasti, può aiutare nella risoluzione del problema, coma anche la verdura, sia cruda che cotta. Possiamo prevedere un ciclo di integratori di fermenti lattici (meglio se su consiglio del medico) e cerchiamo di incoraggiarlo a fare attività fisica.

2 Come aiutare il bambino a stimolare la stitichezza Un'altra tecnica, utile per il bambino piccolo ancora allattato, o come ulteriore aiuto nel facilitare i movimenti intestinali è il massaggio, da effettuarsi come segue: prima di iniziare, spalmiamoci sulle mani dell'olio per massaggi, in alternativa possiamo usare quello di mandorle dolci. Stendiamo il bambino sul fasciatoio e iniziamo a praticare dei massaggi circolari sull'addome iniziando dall'angolo inferiore destro e, con la mano ben aperta, eseguiamo un dolce movimento rotatorio attorno all'ombelico. Poi appoggiamo le mani perfettamente allineate al centro del suo petto e facciamole scivolare fino alle spalle.
Proseguiamo il massaggio per tutta la lunghezza delle braccia, usando molta delicatezza, in modo che risulti in linea con la spalla. Questo esercizio favorisce una respirazione più profonda e rilassata.

Continua la lettura

3 Adesso mettiamo il bambino a pancia in giù, ed appoggiamo le nostre mani sulla schiena, partendo dalle spalle, con un lungo e ampio movimento, massaggiamo la schiena (lateralmente alla colonna vertebrale), le natiche e le gambe fino ai talloni. 
Continuiamo a massaggiarlo per circa dieci minuti con movimenti molto leggeri, dopo poco tempo il bambino si sentirà molto più rillassato.  Approfondimento Come stimolare un bambino a camminare (clicca qui) Manteniamo sempre una posizione comoda, sia per noi che per il piccolo, per farlo diventare un piacevole momento di coccole e relax, che potremo ripetere ogni giorno con grande soddisfazione di entrambi.. 

Come aiutare un bambino ad esprimersi Come aiutare un neonato stitico Come sviluppare la creatività di un bambino Musica per la gravidanza

Stampa la guida Segnala inappropriato
Devi inserire una descrizione del problema

Altre guide utili