Come affrontare i tic del bambino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Durante la crescita del bambino siamo sempre attenti a qualsiasi evento o malessere che possa turbare la sua serenità. La crescita dei dentini o un semplice raffreddore è sempre fonte di preoccupazione per i genitori. Ci sono anche delle situazioni che abbiamo difficoltà ad interpretare. Si tratta dei tic infantili. In questa circostanza siamo completamente impreparati. Non sappiamo come affrontare il problema. Per avere alcuni semplici chiarimenti vi consiglio di leggere questa guida.

26

Occorrente

  • conversare
  • quaderno
36

Definizione di tic

Prima di affrontare il problema del bambino, è necessario conoscere la definizione di tic. Si tratta di movimenti repentini, a scatti, che non si possono controllare. Si classificano di due tipi: quelli motori, come sbattere le palpebre e quelli vocali, come tirare su col naso. Possono insorgere in qualsiasi momento. Tuttavia, nella stragrande maggioranza dei casi svaniscono con la crescita.

46

Possibili fattori scatenanti

Generalmente, i tic insorgono verso i 5 anni. Preferibilmente si manifestano nei maschietti. I motivi scatenanti sono diversi. In alcuni casi fanno parte della storia familiare. A volte il bambino può imitare un adulto affetto da tic. Queste manifestazioni di origine nervosa possono essere una risposta del nostro bambino ad una situazione di disagio. Il piccolo non si ambienta nella scuola elementare. Non ha superato il cambiamento dei compagni della scuola materna. La nascita del fratellino, gli ha fatto perdere le attenzioni di mamma e papà. Ogni genitore conosce il proprio bambino. È importante dialogare con serenità, per capire eventuali problemi del nostro piccolo.

Continua la lettura
56

Accorgimenti

Un altro modo per affrontare i tic del bambino è quello di tenere un diario delle giornate di tuo figlio. Annota ogni suo comportamento a seconda delle varie situazioni che si presenteranno. Chiedigli come è andata la sua giornata, gli amici che ha conosciuto, la maestra che gli è più simpatica. Cerca di mantenere un'atmosfera quanto più possibile serena. Per far si che tuo figlio si apra con te deve sentirsi a suo agio. Inoltre, lascialo sfogarsi e non instillare in lui aspettative esagerate rispetto alla sua età. È pur sempre un bambino! Col passare dei giorni, annotando ogni cosa, vedrai sicuramente la situazioni con più chiarezza. Potrai capire cosa ha provocato in tuo figlio la comparsa del tic. In caso contrario, è consigliabile consultare il tuo pediatra di fiducia, o se necessario uno psicologo. È importante sapere che un'attività ludico-sportiva potrebbe aiutare ad ovviare il tic. Si consiglia, soprattutto, il nuoto, la pittura o il disegno.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • se individui tic in tuo figlio,non allarmarti

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Asilo nido: come gestire il distacco dalla mamma

Come nel regno animale anche per noi umani arriva il momento in cui dobbiamo distaccarci dall'amore materno. Il primo passo viene effettuato quando il bimbo inizia l'asilo nido. Infatti dopo le coccole e l'amore materno il bambino, andando all'asilo nido,...
Famiglia

Come influiscono i problemi di coppia sui bambini

Che si tratti di litigi o tacito astio, di crisi persistente o problemi transitori, i bambini sono capaci di avvertire ogni sfumatura del rapporto tra i genitori. Fin da piccolissimi, infatti, pur senza comprendere ancora il linguaggio verbale, ne captano...
Bambino

5 frasi di auguri a una neomamma

Una vostra amica, vostra sorella, vostra cugina o cognata hanno appena partorito e l'emozione del momento vi ha reso brilli tanto da non trovare le parole giuste per congratularvi del lieto evento. Vorreste preparare un augurio speciale, fatto con parole...
Parto

Ansia da parto: come tranquillizzarsi

La donna attraversa uno dei periodi più belli ma anche più difficili della sua vita, quando decide di avere un figlio. Durante la gravidanza le ansie che ogni donna sviluppa nei confronti della gravidanza stessa, del parto e della maternità, sono molteplici...
Bambino

Allattamento misto

Capita spesso che durante la fase di allattamento, la donna non abbia latte a sufficienza da dare al neonato. Ciò può dipendere da diversi fattori ma in ogni caso è importante che non si senta in colpa anche perché, esistono dei rimedi. In questi...
Famiglia

Come gestire una famiglia allargata

Il nucleo familiare, come ben sapete, non sempre è formato da 2 o 3 persone, ma il più delle volte anche da tante persone. Infatti in tante famiglie sono presenti anche 4-5 figli ed a volte con genitori paterni o materni a carico nello stesso tetto....
Bambino

Come fare la spesa con i bambini

Che giornata! Sempre di corsa e manca ancora la spesa! I bambini, magari, non sono andati a scuola e devi portarli al supermercato con te. È quasi l'ora di pranzo. Rassegnata, pensi che stai per affrontare uno dei momenti più impegnativi del giorno:...
Bambino

Il neonato nel primo mese di vita

Quando si diventa genitori, ci si trova difronte a mille nuove situazioni e sensazioni che, soprattutto all'inizio, in qualche modo possono stordirci. Anche il neonato, di contro, avendo passato la sua prima fase di sviluppo (nello stato embrionale) protetto...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.