Coliche neonatali: come affrontarle e prevenirle

tramite: O2O
Difficoltà: difficile
16

Introduzione

La nascita di un bambino all'interno di una famiglia, è sempre un esperienza unica e di grande gioia. Molto spesso però, i primissimi mesi di vita del neonato, rappresentano per i genitori un periodo veramente stressante. Specialmente con il primo figlio dove si ha poca esperienza e dimestichezza nel settore e per le persone più ansiose ed apprensive, entrare nel panico più totale durante le crisi di pianto dell'ultimo arrivato, è molto frequente. Nella maggior parte dei casi, le crisi di pianto sono causate dalle ripetute coliche. Questo, però non deve suscitare nessuna preoccupazione inquanto rientra nella norma, infatti queste sono causate dal naturale processo di formarmazione di gas all'interno dell'intestino, comportando un dilatarsi dei tessuti. Questa guida, viene proprio in soccorso ai neogenitori, inquanto in caso di coliche neonatali, spiegheremo come affrontarle e prevenirle.

26

Occorrente

  • Tanta pazienza
36

Cause e rimedi

Le coliche neonatali si presentano generalmente quando il bambino passa dall'allattamento al seno a quello artificiale. Le cause sono sicuramente da ricercare nel tipo latte utilizzato o dal modo in cui il bimbo lo introduce nel proprio organismo. Nel primo caso, il latte può contiene sostanze che il neonato fa fatica a digerire e di conseguenza si trasforma in gas intestinale, quindi in questo caso il consiglio è quello di provare a cambiare semplicemente la marca del latte. Per quanto concerne invece il modo di bere dal biberon del bambino, è possibile che a causa della posizione assunta o del modo di tenere il biberon, si favorisca l'introduzione di aria nella pancia del neonato, provocando le coliche intestinali. Quindi, nasce l'esigenza di cambiare la tettarella del biberon e provare posizioni differenti.

46

Come riconoscerle

È doveroso precisare che, anche se le coliche neonatali in un lattante sono molto frequenti e nella maggior parte dei casi queste provocano le classiche crisi di pianto, può capitare che il bambino abbia altri disturbi. Quindi, al fine di capire se si tratti effettivamente di coliche, il consiglio è quello di portate vostro figlio dal pediatra e farlo visitare. In tal modo avrete la conferma della diagnosi e potrete dormire sogni sereni! Inoltre, per riconoscere una colica intestinale, potrete avvalervi di una famosa regola del "3" coniata più di 50 anni fa da un medico, il Dottor Wessel. In base a questa, si tratta di coliche quando il lattante piange più di 3 ore al giorno, per più di 3 giorni alla settimana, e per più di 3 settimane di seguito.

Continua la lettura
56

Consigli utili

Per aiutare il bambino a superare le coliche, possiamo avvalerci di alcune tecniche che generalmente danno buoni risultati in poco tempo. Una tra queste consiste nell'abbracciare il neonato e favorire il contenimento nella culla, con lo scopo di ricreare un ambiente protetto come nell’utero materno. Potete anche fare un giro in macchina, inquanto il movimento dell'auto favorisce la fuoriuscita dei gas in modo del tutto naturale, oppure delle passeggiate in carrozzina; ma una delle tecniche migliori è quella di tenere il neonato a pancia in giù, magari appoggiato sulle ginocchia, e accompagnato da piccoli colpetti sulle spalle. Oppure, provate con in massaggi sul pancino, fatti con movimenti circolari partendo dall'ombelico, disegnate dei piccoli cerchi con le dita, fino a diventare man mano più grandi.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Fate vedere il bambino al vostro Pediatra

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come gestire le coliche del lattante

Le coliche gassose sono un fenomeno molto diffuso tra i lattanti, soprattutto nei primi mesi di vita. Sono accompagnate da un pianto che sembra quasi inconsolabile che viene scatenato da un dolore acuto che si sviluppa a livello addominale. I genitori,...
Bambino

Come alleviare le coliche dei neonati

Prendersi cura dei propri piccoli è un dovere di ogni genitore, ma per farlo come si deve bisogna essere molto attenti ai piccoli segnali che i pargoli trasmettono per indicare malesseri, disagi o altro. Tra i problemi frequenti che ogni neonato affronta,...
Bambino

Come capire se il neonato ha le coliche

Una colica è un forte dolore che coinvolge l'addome, sede dell'apparato digerente dallo stomaco in giù, al quale sono alternati momenti privi di dolore. Un attacco di coliche è generalmente provocato da ciò che si beve o si mangia, e può colpire...
Bambino

Come capire e calmare la colica del tuo bimbo

Le coliche del lattante sono un fenomeno abbastanza comune durante i primi tre mesi di vita. Spesso, tuttavia, i neo-genitori non sono preparati a questo evento. Per tale ragione, è indispensabile capire come si manifestano le coliche e come intervenire....
Bambino

Come massaggiare la pancia del neonato

Ogni volta che un neonato piange in maniera incessante come se chiedesse aiuto, si potrebbe trattare del fastidioso problema delle coliche gassose. Durante uno di questi attacchi dolorosi, si può intervenire con dei massaggi sulla pancia, in grado di...
Bambino

Cos'è il Riflesso di Moro

Quando nasce un bambino, per poter affrontare al meglio l'entrata in un mondo nuovo con delle protezioni limitate e con numerosi stimoli sensoriali, ha bisogno dei riflessi neonatali. I riflessi neonatali sono delle reazioni involontarie di natura arcaica...
Bambino

Come calmare il pianto di un neonato

Capita spesso, quando ci si prende cura di un neonato, che il piccolo pianga, ma senza che noi sappiamo il perché. Essendo il pianto l'unico modo che hanno i neonati per esprimersi, diventa importante, soprattutto per i neogenitori, riuscire a interpretare...
Bambino

5 modi per provare a calmare un neonato che piange

Il pianto di un neonato può essere provocato da diversi fattori quali ad esempio stanchezza, fame, coliche, pannolino sporco, sete, temperatura troppo bassa oppure eccessivamente elevata e molti altri ancora. Il compito, non sempre facile, di chi si...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.