Brodo di verdure: come conservarlo

tramite: O2O
Difficoltà: facile
16

Introduzione

Il brodo di verdure è un alimento molto salutare che, oltre a poter essere gustato da solo o semplicemente accompagnato con qualche crostino di pane, è alla base di molte ricette. Non a caso è spesso utilizzato per arricchire una grande varietà di primi e secondi piatti. Viene consumato con una certa frequenza soprattutto quando abbiamo in casa un bambino in fase di svezzamento. La preparazione del brodo, però, richiede un lavoro abbastanza lungo per cui può essere problematico prepararlo ogni giorno. Sappiate, a tal proposito, che esistono vari modi per conservarlo ed averlo a portata di mano quando occorre. Vediamo come.

26

Occorrente

  • Brodo di verdure
  • Vasetti di vetro, vaschetta del ghiaccio
36

Freezer

Preparate una cospicua quantità di brodo aggiungendo le verdure che preferite in una pentola piuttosto capiente. Quando il brodo sarà pronto, lasciatelo raffreddare. Prima di conservarlo è molto importante che il brodo venga filtrato in quanto la verdura in pezzi velocizza il deterioramento.
Una volta filtrato dividete il brodo in vasetti che prima avrete sterilizzato facendoli bollire. Usate vasetti non troppo grandi in modo da utilizzarli per intero una volta aperti. Chiudete ermeticamente i contenitori e metteteli in frezeer. Con questo metodo potrete conservare il brodo per alcune settimane.

46

Dadi

Il vostro brodo vegetale può essere conservato trasformandolo in piccoli dadi, simili a quelli che troviamo al supermercato, con la differenza che i vostri saranno più genuini.
Eseguite lo stesso procedimento descritto nel passo uno ma, a differenza dei vasetti, versate il brodo filtrato negli stampi usati per formare i cubetti di ghiaccio. Mettete gli stampi nel freezer posizionandoli in modo che non possano versarsi. Una volta congelati, sformate i cubetti di brodo e trasferiteli in un sacchetto da freezer. Quando vorrete insaporire le vostre pietanze non dovrete far altro che estrarre un cubetto dal congelatore, sistemarlo in una tazzina e lasciarlo a scongelare in frigorifero. Non scongelatelo a temperatura ambiente, questo metodo favorisce la proliferazione di alcuni batteri. Con il metodo dei cubetti potrete conservare il brodo per un periodo che va dalle dodici alle quindici settimane.

Continua la lettura
56

Vasetti

Se non volete filtrare il brodo ma conservarlo con tutte le verdure potete usare il vecchio metodo del vasetto a chiusura ermetica. In questo caso il brodo dovrà bollire più a lungo in modo che tutte le verdure che avete scelto siano cotte alla perfezione. Quando il brodo è ancora ben caldo frullate tutte le verdure fino ad ottenere una consistenza omogenea. Riponetelo nei vasetti senza aspettare che raffreddi, per questo tipo di conservazione il brodo deve essere bollente. Chiudete i vasetti appena riempiti e metteteli a testa in giù in modo che il calore stesso sigilli il coperchio. Con questo metodo potete conservare le verdure per almeno un paio di mesi ma, quando aprite il vasetto, dovrete conservarlo in frigo dove potrà rimanere per una decina di giorni. Se quando aprite il brodo Vi sembra che emani un odore sgradevole non utilizzatelo.

66

Guarda il video

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Segnala il video che ritieni inappropriato
Devi selezionare il video che desideri segnalare
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Famiglia

10 segreti per essere una mamma felice

Essere mamma è un impegno a tempo pieno. Che si scelga di stare a casa ad accudire i propri figli o di rientrare presto al lavoro, il pensiero è costante, prevale su ogni altro. Anche in momenti di massima concentrazione su un impegno importante, all'improvviso,...
Bambino

Consigli per facilitare la suzione del latte da parte del neonato

Per un neonato il latte materno è sicuramente il migliore esistente in natura, specie se somministrato nel primo anno di vita; infatti, non solo riesce a soddisfare il suo fabbisogno giornaliero, ma è da considerarsi un pasto completo, senza quindi...
Bambino

Come preparare gli omogeneizzati di carne in casa

Preparare gli omogeneizzati di carne è possibile anche in casa, così si avrà la certezza di quello che il bimbo inizia a mangiare. Nei primi mesi della vita di un bambino l'allattamento al seno della madre è il modo migliore per aiutarlo a crescere...
Bambino

Cosa mettere nel calendario dell'Avvento

Quando il Natale si avvicina, arriva anche il momento di preparare, per i nostri bambini, un divertente Calendario dell'Avvento. L'Avvento, come dice la parola stessa, è il periodo che precede e prepara al Natale e questi simpatici calendari, nati come...
Bambino

Come preparare omogeneizzati in casa

Per la corretta alimentazione del vostro bambino e per avere sempre la certezza della qualità degli ingredienti utilizzati, è utile dare un'occhiata alla guida di oggi: vedrete come preparare in poche mosse gli omogeneizzati in casa, seguendo semplici...
Bambino

5 idee per bomboniere da Battesimo

Che si tratti di Matrimonio, Battesimo, Cresima o Prima Comunione, il momento della scelta della bomboniera da donare ai propri invitati è sempre un braccio di ferro tra estetica, praticità e prezzo. La tendenza del momento è orientata verso bomboniere...
Bambino

5 ricette per lo svezzamento

Lo svezzamento è una fase importante e delicata nella vita dei neonati e dei loro genitori. I bimbi devono fare i conti con gusti e consistenze diverse da quelle del latte. A volte non è facile far abituare i propri figli a tutto questo, compreso il...
Bambino

Come risparmiare sugli omogeneizzati

Stare attenti all'alimentazione di un bimbo di pochi mesi è importantissimo, ma è anche vero che i prodotti alimentari per neonati sono tutto meno che economici. Questa guida vuole spiegare come realizzare ottimi e genuini pasti fatti in casa a quelle...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.