Ansia da parto: come tranquillizzarsi

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

La donna attraversa uno dei periodi più belli ma anche più difficili della sua vita, quando decide di avere un figlio. Durante la gravidanza le ansie che ogni donna sviluppa nei confronti della gravidanza stessa, del parto e della maternità, sono molteplici e variano da persona a persona. Una delle ansie che coinvolge quasi tutte le neo mamme è sicuramente quella determinata dal momento del parto. La paura del dolore e di qualcosa non ben conosciuto accresce la paura. Alcune donne sono talmente spaventate dal parto e dal travaglio che decidono di optare per il parto cesareo. In realtà ci sono diversi modi per affrontare serenamente il parto. Ansia da parto: come tranquillizzarsi con le tecniche di rilassamento e con l'epidurale.

26

Occorrente

  • Corso di preparazione al parto
  • Training autogeno
  • Anestesia epidurale
36

Preparazione al parto

Per arrivare al parto e alla nascita del proprio bambino ben preparate all'evento e senza farsi assalire da paure ed ansie spesso dovute alla non conoscenza delle varie fasi dell'evento è buona norma frequentare un corso di preparazione al parto. Personale specializzato segue le neo mamme informandole sull'evoluzione del parto e sulle varie tecniche possibili per partorire. Negli ultimi anni si è sempre più diffusa la tecnica del parto in acqua. In questo modo la mamma riesce ad essere più rilassata e con essa i suoi tessuti che rispondono meglio all'evento stesso. Anche per il neonato la nascita in acqua è più naturale e meno violenta.

46

Training autogeno

I corsi pre-parto si svolgono in molte strutture ospedaliere pubbliche e in strutture private. All'interno dei corsi stessi o separatamente da essi, vengono anche offerti dei preziosi corsi di training autogeno che insegnano alla donna a rilassarsi durante il parto e ad attenuare dunque la percezione del dolore attraverso la respirazione e varie tecniche che vengono insegnate in numerose sedute. La donna arriverà al parto preparata e difficilmente si farà assalire dall'ansia. Ma se invece la paura è davvero molta tanto da compromettere la serenità della mamma, è possibile ricorrere a tecniche anestetiche moderne chiedendo consiglio al proprio ginecologo.

Continua la lettura
56

Anestesia epidurale

Nell'ultimo ventennio ha preso piede una tecnica anestetica di tipo locale chiamata epidurale. Attraverso una cannula inserita con un ago negli spazi tra una vertebra e l'altra della colonna vertebrale, viene iniettato l'anestetico. Attraverso l'epidurale la donna vive il periodo del travaglio con serenità. Generalmente durante la fase finale del parto, ossia di spinta, l'anestetico viene diminuito per consentire alla donna di percepire le contrazioni e collaborare spingendo. Attraverso questa tecnica si riesce a partorire senza soffrire o soffrendo poco e solo nella fase finale e ad abbattere dunque l'ansia da parto con successo.

66

Consigli

Non dimenticare mai:
  • Valutare bene quale metodologia sia più adatta in relazione al livello di ansia che si possiede
  • E' consigliato frequentare sempre un corso di preparazione al parto

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come gestire l'arrivo di due gemelli

Quando in una famiglia arriva un bambino, la felicità è davvero tanta. Se poi si tratta di due gemelli, logicamente questo sentimento si raddoppia. Insieme a tanta felicità però, arriva anche un carico doppio di lavoro, di impegno e naturalmente di...
Parto

5 segnali che il parto si avvicina

Quali sono i 5 segnali che ci fanno capire che il parto si sta avvicinando? Alcuni sono più evidenti, altri meno... Ma è importante conoscerli e soprattutto saperli riconoscere al momento opportuno. Ci sono infatti una serie di piccoli accorgimenti,...
Gravidanza

Gravidanza: le posizioni del feto

Per riconoscere la posizione del feto in gravidanza, il ginecologo che segue la donna in stato interessante effettua visite regolari. Il nascituro può assumere tre posizioni principali: cefalica, podalica e trasversale (o obliqua). Vediamo insieme in...
Parto

Esercizi per ridurre la pancia dopo il parto

La gravidanza per qualsiasi donna rappresenta un evento importantissimo della vita che porta a provare diverse sensazioni ed emozioni Una volta avvenuto il parto però, arriva anche il momento in cui bisogna fare i conti con i chili accumulati e riprendere...
Parto

Come sgonfiare la pancia dopo il parto

Dopo una gravidanza i tessuti epidermici del ventre risultano spesso rilassati con la conseguente causa di apportare un antiestetico cuscinetto nel giro vita. Questo è un avvenimento assolutamente naturale che non dovrebbe provocare problematiche importanti...
Bambino

10 cose da fare prima di diventare mamma

Quando si decide di diventare mamma sono tante le cose a cui pensare, anche perché la propria vita cambierà radicalmente. Ecco perché con questa guida vogliamo indicarvi quali sono le prime dieci cose da fare, prima di diventarlo, per cercare di avere...
Bambino

10 modi originali per ricordare la gravidanza

Per una donna la gravidanza rappresenta un periodo della propria vita impegnativo, certo, ma anche ricco di emozioni e sentimenti che spesso non si esauriscono con il momento del parto, ma che rimangono impressi nella mente, anche a distanza di anni....
Gravidanza

Come calcolare la data del concepimento

Una delle prime domande che si pongono le donne in dolce attesa è: "Da quando sono incinta?". Oltre ad essere una semplice curiosità che magari si vuole soddisfare, il conoscere la data del concepimento può anche essere utile al fine di calcolare la...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.