5 motivi per scegliere i pannolini lavabili

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Esistono molteplici ragioni per le quali, almeno nell'ultimo ventennio, si è preferito utilizzare i pannolini usa e getta rispetto ai classici pannolini lavabili. Tra questi vi è senza ombra di dubbio la maggiore praticità, la volontà di non sporcarsi con le feci, l'idea non sempre verificata di una migliore igiene ma soprattutto il minor tempo richiesto per la cura del bambino. Dinanzi a tali motivazioni pare scontato scegliere i pannolini usa e getta, ma questa è solo una faccia della medaglia. Vi sono infatti molteplici aspetti e motivi che vi faranno molto probabilmente protendere verso i classici lavabili, come il notevole risparmio a livello ambientale o la possibilità di mettersi al riparo dalla dermatite da contatto. Nella seguente guida vediamo nello specifico 5 motivi per scegliere i pannolini lavabili.

26

Evitare la dermatite da pannolino

Uno dei principali problemi connessi all'utilizzo dei pannolini usa e getta è lo sviluppo di dermatiti da pannolino. Infatti i materiali con i quali vengono prodotti non sempre sono ben tollerati dalla pelle dei vostri bambini, come cellulosa e fibre sintetiche. Il contatto prolungato con queste sostanze, unito alla presenza delle deiezioni, possono dar luogo a delle chiazze rosse e viola, talvolta pruriginose, che vanno debitamente evitate in quanto complicano la gestione del bambino da parte dei genitori, e non solo a livello economico ovviamente! Impiegando un pannolino classico si evita l'insorgenza di tale problema.

36

Risparmiare denaro

Questo motivo può apparire scontato ma in realtà non lo è affatto. Oggigiorno i pannolini usa e getta hanno raggiunto costi ragguardevoli, specie considerando che non basta un pannolino al giorno ed una volta impiegato va direttamente buttato via. Invece il pannolino classico può essere utilizzato più e più volte, basta semplicemente lavarlo! Il rovescio della medaglia è ovvio, certo, ma il risparmio ne è conseguenza. Il risparmio si aggira sui due terzi dell'importo speso per l'acquisto dei pannolini usa e getta, computando anche le risorse necessarie per lavarli.

Continua la lettura
46

Ridurre l'impatto ambientale

Nella pressoché totalità dei casi, i pannolini usati contengono deiezioni. Conseguenza di ciò è che oltre alla problematica di smaltimento connessa ai materiali impiegati per la realizzazione di un pannolino, bisogna considerare che sono sporchi: è praticamente impossibile riciclarli. L'ambiente, dal canto suo, impiega più di quattrocento anni per degradarli e considerati i vasti volumi in gioco, l'impatto ambientale è tutt'altro che trascurabile. Impiegare i classici pannolini consente di conseguenza di risolvere totalmente questo problema!

56

Consentire il corretto sviluppo delle anche

La conformazione di un pannolino lavabile è tale da permettere al bambino di tenere più a lungo le gambe divaricate. Sebbene tale configurazione non è usuale per l'uomo adulto, lo è invece per un bambino in quanto consente il corretto sviluppo delle anche. L'attitudine di mantenere tale posizione non solo è fisiologica, ma non va contrastata. A differenza di quello usa e getta, il pannolino lavabile la favorisce pertanto utilizzarlo è sicuramente positivo per la salute del bambino.

66

Anticipare l'abbandono del pannolino

Seppur possa apparire sorprendente, ma è esattamente dalla sensazione di bagnato che i bambini iniziano ad avere cognizione delle proprie funzioni corporali. Molto spesso, i produttori di pannolini usa e getta reclamizzano le doti di assorbenza dei loro prodotti. Ciò è in antitesi con quanto precedentemente affermato. Quindi utilizzando gli usa e getta, il bambino svilupperà con maggior ritardo la cognizione delle proprie funzioni corporali e di conseguenza abbandonerà più tardi il pannolino! Ricordate che in tutto ciò si genera un vantaggio solo ed unicamente a favore dei produttori degli usa e getta.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come scegliere il pannolino giusto

Diventare genitori è sicuramente l'esperienza più bella che una donna e un uomo possano vivere. Questo passo così importante della vita comporta, sin da subito, anche molte responsabilità, tra cui quella di fare le scelte giuste per il bene del nostro...
Bambino

Come fissare un pannolino di stoffa

Continua ancora il dibattito su quale tipologia di pannolino sia migliore al mondo. Quelli realizzati in stoffa oppure i pannolini usa e getta? La maggioranza dei genitori italiani preferisce impiegare quelli usa e getta. Questo poiché un pannolino di...
Bambino

Come cambiare i pannolini al neonato

Inizialmente, cambiare i pannolini ad un neonato può sembrare complicato ma in realtà è molto semplice. Bisogna impiegare al massimo qualche minuto, altrimenti il piccolo comincerà ad agitarsi, per cui è necessario avere tutto l'occorrente a portata...
Bambino

Pannolini notturni: quando è momento di eliminarli

Il pannolini notturni sono degli elemento di fondamentale importanza quando si hanno bambini piccoli, in quanto permettono di raccogliere e contenere eventuali fuoriuscite di urine ed evitare che finiscano sulle lenzuola e sul materasso. Tuttavia, però,...
Bambino

Come iniziare a togliere il pannolino al tuo bimbo

Prendersi cura dei propri bambini è molto importante per farli crescere sani e forti, ma affinché ciò avvenga nel modo migliore possibile è bene seguire dei passi fondamentali durante il processo di crescita. Togliere il pannolino ai bambini piccoli,...
Bambino

5 modi per trattare l'eritema da pannolino

La dermatite da pannolino è un problema molto frequente nei neonati. Il lungo contatto con l'urina irrita la delicatissima pelle del bambino, arrossandola e irritandola. Inoltre, il materiale di cui sono composti i pannolini, impedisce quasi sempre alla...
Bambino

5 cose indispensabili per un neonato

L'arrivo di un bebè comporta sempre molte novità e cambiamenti all'interno di una famiglia, specie se si tratta del primo figlio. Oltre ad un radicale cambiamento delle proprie abitudini, i neo genitori dovranno mettere in conto anche alcune spese,...
Bambino

Mantenere un bambino: informazioni e costi

All'interno della guida che andremo a sviluppare nei tre passi che seguiranno a questa brevissima introduzione, andremo a offrirvi delle utili informazioni relative ai costi da sostenere per mantenere un bambino. Incominciamo immediatamente le nostre...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.