5 modi per consolare un bambino

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

I bambini provano sicuramente diverse emozioni in base a ciò che gli accade. Sia i bambini molto piccoli che quelli più grandi, possono anche offendersi o star male per qualcosa ed è quindi necessario sempre provvedere a consolarli nel modo giusto per evitare di farli soffrire. Per darvi qualche consiglio soprattutto se siete poco abituati ad avere un bambino in casa, eccovi 5 modi per consolare un bambino di qualsiasi età.

26

Abbracciarlo forte

Quando i bambini sono molto piccoli o quando hanno un'età infantile dove spesso è difficile fargli capire alcune cose, è Importante consolare ogni bambino abbracciandolo forte. L'abbraccio dona al bambino una grande sicurezza e lo rassicura lasciandogli dimenticare il problema. Soprattutto per una mamma abbracciare il proprio bambino per consolarlo diventa un modo per rassicurarlo al meglio.

36

Parlargli con dolcezza

Un ulteriore modo per poter consolare un bambino da un pianto continuo, è quello di parlargli sempre con dolcezza. Se per esempio l'avete sgridato e il vostro bambino è rimasto offeso dalla vostra ramanzina, potete consolarlo parlandogli sempre con dolcezza e delicatezza.

Continua la lettura
46

Farlo ragionare

Il terzo modo per poter consolare un bambino al meglio, è quello di parlargli e di farlo ragionare. Molto spesso i bambini molto piccoli, hanno sempre bisogno capire determinate cose e determinati motivi per cui non è assolutamente necessario offendersi. I bambini devono capire che non bisogna essere permalosi ma bisogna sempre reagire a determinate cose con coraggio. Cercate quindi di rendere i vostri bambini maturi e di fargli passare ogni cosa aiutandoli a capire.

56

Distrarlo

Un ottimo modo per far dimenticare al bambino qualsiasi cosa e per consolarlo al meglio, è quello di distrarlo completamente da ciò che lo ha fatto stare male. I bambini hanno infatti bisogno di cancellare dalla loro mente ciò che li fa star male e per far questo, è necessario fargli cambiare la loro attenzione verso qualcosa di più interessante. Focalizzate l'attenzione del bambino verso un gioco o verso qualcosa che possa distrarlo completamente da tutto.

66

Farlo ridere

Un ultimo modo per poter consolare al meglio un bambino di qualsiasi età da qualcosa che l'ho fatto stare veramente male o da un vostro rimprovero, è quello di farlo ridere o sorridere per qualcosa. Ridere fa sicuramente bene a tutti e soprattutto ai bambini che possono offendersi più facilmente per piccole cose anche inutili. Cerca di utilizzare la risata come ottimo rimedio consolatorio.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

10 suggerimenti per crescere bimbi felici

Allevare i bambini in un ambiente sano e felice è essenziale per far si che crescano bene. All'interno di questa guida elencheremo per la precisione i dieci suggerimenti per far crescere dei bimbi felici. Se siete dei genitori apprensivi, siete al posto...
Bambino

Come capire i bisogni di un neonato

I primi mesi del neonato sono i più difficili da affrontare. Ovviamente non occorre allettarsi ma cercare di capire i suoi bisogni. Ma non è il caso di cedere all'ansia pensando che il piccolo non stia bene. Infatti, a volte questo è causa di altre...
Bambino

Ciuccio: come sceglierlo

Chi è genitore lo sa, il ciuccio è un alleato fondamentale per tenere a bada i bambini fin dalla più tenera età. L’atto della suzione è un richiamo alla vita, perché da quello dipende la sopravvivenza di un neonato e corrisponde alla fase orale,...
Bambino

Guida ai tipi di ciuccio

Il ciuccio (anche noto come ciucciotto o succhietto) è una tettarella in gomma, plastica, silicone o caucciù. Il ciuccio viene dato ai bambini per conciliare il sonno, per attenuare il senso di solitudine, per consolare o per rilassare attraverso la...
Famiglia

10 segreti per essere una mamma felice

Essere mamma è un impegno a tempo pieno. Che si scelga di stare a casa ad accudire i propri figli o di rientrare presto al lavoro, il pensiero è costante, prevale su ogni altro. Anche in momenti di massima concentrazione su un impegno importante, all'improvviso,...
Bambino

Come abituare un bambino a dormire da solo

La nascita di un bambino all'interno di una coppia porta con se molta felicità e amore. Sfortunatamente non sono tutte rose e fiori. Crescere ed educare un bambino sono compiti di grande responsabilità, che necessitano di grande impegno. Svegliarsi...
Bambino

Cosa fare se il bambino si sveglia spaventato

Se il piccolo si sveglia all'improvviso di notte, piangendo spaventato, come è consigliabile comportarsi? Il genitore dovrà trovare dentro di sé le parole giuste per consolarlo e nel contempo tranquillizzarlo. Queste esperienze, per quanto spiacevoli...
Bambino

10 consigli se il bimbo non vuole mangiare

Quante mamme si sono ritrovate alle prese con l'inappetenza dei propri figli. Il fatto che il proprio bambino non voglia mangiare può diventare un vero incubo per la mamma che è terrorizzata all'idea che se il bambino non mangia, allora non crescerà,...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.