5 modi per coccolare il neonato

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Il contatto fisico per un neonato è estremamente importante e non bisogna pensare che un bambino appena nato voglia stare sempre in braccio semplicemente per un suo capriccio. Del resto, dopo nove mesi trascorsi nel grembo materno è normale che abbia bisogno di sentirsi protetto. Coccolare un neonato non serve solo per dimostrare il nostro affetto ma è anche un modo per dargli quel senso di vicinanza e di protezione di cui il bambino ha bisogno per sentirsi sereno. Con questa piccola guida proponiamo quindi 5 modi per coccolare il neonato, per calmarlo e rassicurarlo.

26

Nella fascia o nel marsupio

Un primo modo per coccolare un neonato è quello di utilizzare una fascia porta bebè o un marsupio. Si tratta di un sistema attualmente molto utilizzato e molto amato dalle neo mamme (ma anche dai neo papà) perché permette di tenere vicino a sé il bambino muovendosi in totale libertà ed in assoluta sicurezza. Mentre il piccolo riposa nella fascia, noi possiamo fare una passeggiata o dedicarci a tutte quelle piccole attività che non potremmo fare se dovessimo tenere il bimbo in braccio. Ai piccoli questo metodo piace molto perché possono restare accoccolati vicino al corpo della mamma (o del papà) sentendosi molto protetti. Le fasce hanno il vantaggio di poter essere utilizzate sin dal nascita, mentre i marsupi vanno scelti con più attenzione perché devono essere ergonomici. Se avete dubbi su cosa scegliere affidatevi ad un consulente, sono molto preparati e sapranno consigliarvi il supporto migliore per le vostre esigenze.

36

A pancia in giù

Un secondo modo per coccolare un neonato è quello di tenerlo a pancia in giù, appoggiato sul nostro braccio. Dovremo quindi girarlo delicatamente e distenderlo sul nostro avambraccio in posizione prona, in maniera tale che riesca ad appoggiare la testa all'altezza del nostro gomito e noi con la mano a tenerlo ben saldo in mezzo alle sue gambe. Una volta sistemato in questa posizione possiamo poi accarezzarlo dolcemente sulla schiena con movimenti circolari, cullandolo e passeggiando lentamente. Questa posizione è particolarmente indicata per alleviare il dolore delle coliche, un fenomeno molto frequente in particolare nei primi tre mesi di vita del neonato che fa soffrire non poco i bambini. Purtroppo non esistono cure immediate per questo problema, ma coccolarli a lungo in questa posizione può aiutare a calmarli un po'.

Continua la lettura
46

Con il massaggio neonatale

Un altro modo molto efficace per coccolare un neonato è quello di praticargli un dolce massaggio. Il massaggio neonatale è una tecnica molto funzionale per calmare il bambino, per intensificare il contatto fisico con lui, per alleviare i dolori delle coliche e per migliorare anche la qualità del sonno. Il massaggio è inoltre un ottimo sistema per aiutare il bimbo a prendere consapevolezza del suo corpo. In ogni caso si tratta sempre di una coccola dunque prima di praticarlo dovremo creare un'atmosfera intima e tranquilla, quindi lontano da rumori forti, in un ambiente caldo perché il bambino andrà spogliato. Procuriamoci anche un olio per massaggio vegetale che sia completamente naturale (perché potrebbe ingerirlo), come l'olio d'oliva o di mandorle. I neonati amano particolarmente i massaggi sulla schiena, praticati con tutto il palmo della mano, dall'alto verso il basso. Spingiamoci poi verso le braccia e le gambe, partendo sempre dal centro del corpo verso la periferia. Molti consultori offrono corsi gratuiti di massaggio neonatale, un'ottima opportunità per apprendere al meglio questa tecnica.

56

Con la musica

I neonati amano la musica, le ninne nanne, le canzoncine cantate piano piano. Già nel grembo materno i bambini imparano ad ascoltare ciò che avviene nel mondo esterno e diversi studi hanno dimostrato che la musica da loro ascoltata durante la gravidanza sarà poi la stessa che aiuterà a calmarli una volta nati. Un ulteriore modo per coccolarli è quindi quello di cullarli sulle note musicali che più preferiscono. Solitamente sono i genitori stessi a cantare per i bambini, le voci di mamma e papà sono infatti le più familiari e sono quindi quelle in grado di rasserenare maggiormente il bambino. Possiamo anche inventare una ninna nanna personale, una canzoncina speciale dedicata solo al nostro bambino, che lui riconoscerà per prima e che avrà il potere di calmarlo e rasserenarlo più delle altre.

66

Con il contatto pelle a pelle

Uno dei modi più efficaci per coccolare il neonato e per farlo sentire sicuro e protetto è quello del contatto pelle a pelle. Come già detto, un bimbo appena nato è ancora abituato al calore del grembo materno ed il contatto fisico è indispensabile per sopperire al grande cambiamento avvenuto subito dopo la nascita. In molti ospedali il contatto pelle a pelle viene praticato subito dopo il parto, lasciando il neonato nudo (ma protetto dal freddo con una copertina) poggiato sul ventre materno anche per qualche ora (lo scopo è anche quello di far sì che il bimbo riesca a trovare il seno materno). Possiamo continuare con questo approccio anche una volta tornati a casa dall'ospedale, tenendo il piccolo a contatto diretto con la nostra pelle in modo che possa avvertire il nostro odore ed il nostro calore. Anche i papà potranno naturalmente coccolare il loro bambino in questo modo, sarà per loro un momento indimenticabile.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Pianto del neonato: 5 consigli per calmarlo

Tutti i neonati piangono, chi più chi meno, ma la maggior parte dei genitori ha, spesso, numerose difficoltà nel calmarli, soprattutto se alla prima esperienza. Calmare il pianto di un bambino, infatti, può rivelarsi un'impresa molto ardua. Per risolvere...
Bambino

Come fare un massaggio rilassante al neonato

Il ventre materno rappresenta per il bambino l'habitat perfetto, nel quale rilassarsi al ritmo del respiro dolce e cadenzato della madre, cullato dal liquido amniotico che attutisce i rumori dell'ambiente esterno. Al momento della nascita, il neonato...
Bambino

Come praticare un massaggio ad un neonato su gambe e piedi

Al momento della nascita, il mondo del neonato viene travolto. Dopo 9 mesi ovattato e protetto nel ventre materno, tutto cambia, suoni, rumori, odori. Per rassicurarlo e rendere meno traumatico questo cambiamento è utilissimo iniziare a toccarlo, per...
Bambino

Motivi per cui un neonato piange

Poiché tutti i bambini non hanno ancora l'uso della parola, l'unico metodo di comunicazione che ha un neonato per farsi capire dai genitori o da chi gli sta intorno è il pianto. Ogni qual volta che sente il bisogno di comunicare qualcosa infatti l'unico...
Bambino

Come stimolare un neonato pigro

L'allattamento al seno di un piccolo neonato è, di certo, una bellissima esperienza per una giovane mamma. Allattare un bambino è una perfetta occasione di intesa, magica ed irripetibile, tra il neonato e la sua preziosa mamma. Alcuni neonati, però,...
Bambino

Consigli pratici sul primo mese del neonato

Quando un bebè arriva in famiglia, la vita di tutti i membri del nucleo famigliare viene stravolta. Nuovi ritmi, nuove abitudini, nuove necessità e, più in generale, nuove cose sopraggiungono! Il neonato porta con sé notti insonni, giornate più piene...
Bambino

5 trucchi per calmare il neonato che piange spesso

Ogni neonato è diverso dall'altro. C'è il bimbo che non piange quasi mai, e quello che, invece, lo fa spesso! Ciò che accomuna tutti, però, è lo scopo del pianto, ovvero: comunicare. Il neonato, infatti, non ha altro modo per far capire che qualcosa...
Bambino

Come calmare un neonato che piange

Avere a che fare con un neonato è una delle gioie più grandi che una mamma possa desiderare di provare, anche perché si tratta di un periodo relativamente breve. Molto spesso, però, questa felicità si può trasformare in un incubo anche per i genitori...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.