5 esperimenti da fare a casa con i bambini

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Passare del tempo con i nostri bambini è una cosa di fondamentale importanza, sono momenti indimenticabili per noi, ma anche per loro, perché i bambini amano passare il tempo con i propri cari e questi momenti restano nella loro mente, indelebili nel tempo. Per questo quando siamo insieme a loro è bene farli divertire, ma anche passare il tempo facendo degli esperimenti che insegnano loro delle cose e che essi sicuramente ricorderanno sempre, anche quando saranno grandi, perché quelle ore passate insieme si fisseranno nei loro ricordi per sempre, soprattutto se hanno imparato qualcosa di importante e si sono divertiti.
Ecco, quindi, 5 esperimenti da fare a casa con i bambini.

26

I miscugli con l'acqua

Questo è un esperimento che piacerà molto ai bambini e che oltre a farli divertire insegnerà loro il concetto di solubile e non solubile. I bambini si divertiranno tantissimo a mescolare l'acqua con lo zucchero e vedere come esso si scioglie bene, la potranno addirittura bere. Oppure potranno mescolare l'acqua con l'olio e verificare di persona che l'olio non si mescola, ma resta a galla. Oppure come l'acqua fredda con il sale grosso sia molto difficile da sciogliere, mentre invece l'acqua calda con il sale fino subito si scioglie.
Questi sono piccoli esperimenti che non hanno bisogno di grossi ingredienti per essere realizzati e che faranno capire il concetto di solubile-non solubile ai vostri bambini.

36

L'arcobaleno

Tutti sappiamo che, la luce bianca che proviene dal sole, quando incontra una goccia d'acqua la trasforma in tutti i colori dell'arcobaleno. Questo però è difficile da spiegare ai bambini, quindi meglio farlo con un esperimento. Basta procurarsi questi semplici occorrenti: pastelli, un cartoncino bianco, una matita, delle forbicine. Disegnate un cerchio, con degli spicchi di diversa grandezza sul cartoncino, poi colorateli con i colori dell'arcobaleno: rosso, arancio, verde, giallo, blu, viola. Tagliate con delle forbicine il cerchio ottenuto dal cartoncino, fate un foro al centro, posizionatelo su una matita, fatelo girare a tutto gas e vedrete che i colori da tanti diventeranno uno solo, il bianco.

Continua la lettura
46

Il palloncino magico

Questo esperimento è molto interessante, quasi magico e stupirà i vostri bambini. Basterà solo un palloncino sgonfio, un po' di aceto e un po' di bicarbonato di sodio.
Riempite una bottiglietta con dell’aceto, prendete un palloncino sgonfio e metteteci dentro un pochino di bicarbonato di sodio, poi mettete il palloncino sulla bottiglietta e fate scivolare nel palloncino l'aceto. Il bicarbonato presente nel palloncino venendo a contatto con l'aceto incomincerà a gonfiarsi. Un esperimento veramente sbalorditivo.

56

Il vortice

Per fare questo esperimento che divertirà molto i vostri bimbi occorre solo una bacinella con dell'acqua, del borotalco e un po' di sapone liquido.
Mettete nella bacinella con l'acqua un po' di borotalco, cospargete il dito del bimbo con un po' di sapone liquido e fategli immergere il dito nella bacinella, subito comparirà uno strano vortice che sbalordirà i vostri bambini.

66

Il bicchiere magico

Questo esperimento è sbalorditivo anche se molto semplice da fare. Basta riempire fino all'orlo un bicchiere con dell'acqua e metterci sopra un cartoncino. Fatto questo dobbiamo tenere ben fermo il cartoncino e capovolgere velocemente il bicchiere. Tirata via la mano dal cartoncino, vedremo che quest'ultimo rimarrà attaccato al bicchiere e l'acqua non cadrà. Questo perché la pressione dell'aria dal basso schiaccia il cartoncino contro il bordo del bicchiere e tiene l'acqua dentro il bicchiere. L'aria, così, non può entrare e l'acqua non può uscire.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come avvicinare i bambini alla musica

Durante la crescita dei nostri figli, ci preoccupiamo molto del loro benessere fisico. Ci preoccupiamo anche di farli felici. Cerchiamo, ove possibile, di esaudire alcuni loro desideri. C'è un aspetto della vita che invece mettiamo in secondo piano....
Bambino

Come sviluppare l'intelligenza emotiva nei bambini

Le emozioni sono un fenomeno di fondamentale importanza nella nostra vita. Il mondo delle emozioni è molto complesso e vario; conoscerlo e saperlo governare aiuta in modo notevole la gestione della nostra vita, i rapporti con gli altri, ma anche e sopratutto...
Bambino

Come invogliare il figlio a studiare

Quando si diventa genitori, si vorrebbe trasmettere ai propri figli, la voglia di studiare che forse, da ragazzi, è mancata anche a noi, molto dipenderà dall'approccio che abbiamo avuto con questa attività. Imparando dai nostri errori, o dagli errori...
Bambino

Come insegnare ad un bambino a soffiare il naso

Soffiarsi il naso è sicuramente una di quelle azioni così semplici da compiere che, in un adulto, diventano tanto automatiche da venire svolte senza pensarci su. Le cose non sono però altrettanto facili se la stessa operazione viene eseguita da un...
Bambino

Come Creare La Pioggia In Casa In Un Barattolo

La pioggia è la forma più comune di precipitazione atmosferica, e si forma quando gocce separate di acqua cadono al suolo dalle nuvole. La pioggia gioca un ruolo importantissimo nel ciclo dell'acqua, nel quale il liquido che evapora dagli Oceani sotto...
Bambino

Come organizzare il salvadanaio dei bambini

Come abbiamo accennato lungo il titolo che accompagna questa guida, ora andremo a occuparci di bambini, e lo faremo in modo molto particolare, in quando proveremo a fornirvi qualche idea su Come organizzare il salvadanaio dei bambini. Questo è un aspetto...
Bambino

Come fare le palline antistress

Le palline antistress (PAS) sono piccoli e morbidi attrezzi utili contro le tensioni muscolari ed il nervosismo quotidiano. Questi simpatici giochini, molto apprezzati dai bambini, si impiegano anche in fisioterapia, per il tunnel carpale. Stringere le...
Bambino

Creare delle decorazioni a tema per 1° compleanno

Il primo compleanno non si scorda mai... Sopratutto per genitori, amici e parenti! Ma anche il piccolo festeggiato potrà, negli anni a venire, rivedere foto e video del suo primo compleanno e l'emozione è assicurata. Molto importante nel giorno del...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.