5 consigli per vestire il bambino in estate

tramite: O2O
Difficoltà: facile
14

Introduzione

I dubbi dei neogenitori alle prese con i figli piccoli sono sempre tanti, soprattutto nei primi anni di vita dei propri bambini. I quesiti che ci si pone riguardano la salute, l'alimentazione, l'educazione. In sostanza, stiamo parlando di tutti quegli aspetti che generano molte perplessità, ed i consigli che si ricevono sono sempre molto diversi, se non addirittura contrastanti. Anche l’abbigliamento dei bambini può diventare una possibile fonte di ansia, in quanto spesso e volentieri non si sa mai come e quanto coprirli, e si tende ad avere sempre il timore che possano prendere freddo ed ammalarsi. È importantissimo scegliere i vestiti dei più piccoli adattandoli alla stagione ed alla situazione specifica in cui ci si trova. In questa guida vi proponiamo 5 consigli, secondo noi utilissimi, per farvi comprendere come vestire il proprio bambino, in particolare durante l’estate.

24

Il primo consiglio che vi diamo, dovrebbe essere universale e quindi valido per qualsiasi stagione dell'anno e/o situazione che si affronta. Nello specifico, consiste nel non basarsi eccessivamente sulle proprie sensazioni di caldo o di freddo. I bambini, infatti, oltre a presentare una temperatura corporea lievemente più alta rispetto a quella degli adulti, possono percepire la temperatura esterna in maniera nettamente differente rispetto ai grandi. Tra l'altro, l’intensità di movimento non è uguale per tutti quanti. Se noi abbiamo caldo, non è detto che anche il nostro figlio avverta lo stesso disagio, e viceversa. Per questo motivo, è sempre consigliabile chiedere direttamente a loro, se già parlano, oppure tentare di comprendere le loro necessità, toccandoli ed osservando attentamente il loro livello di sudorazione. A seconda di questi aspetti, possiamo vestirli di conseguenza.

34

In secondo luogo, è buona norma cercare di evitare quei tessuti sintetici, ed utilizzare gli abiti, preferibilmente in fibre naturali, come il cotone ed il lino, possibilmente non troppo aderenti. Questa è una regola basilare che vale anche per gli adulti e che non dovrebbe essere difficile da ricordare. A tal proposito, sappiamo benissimo quanto una t-shirt in cotone sia più fresca e leggera rispetto ad una realizzata in materiale sintetico. A questo punto, vediamo il terzo consiglio di questa guida. Esso consiste nello scegliere il body, le tutine, le magliette ed i vestitini corti e senza maniche, che lascino il proprio bambino libero e fresco. Tuttavia, nel caso in cui si dovesse uscire di casa, occorre non dimenticarsi mai di spalmargli una buona crema solare a protezione totale, anche se dovesse essere al riparo dal sole nel passeggino. Inoltre, un'altra regola generale è quella di fargli indossare un cappellino e di portare con sé una felpa o un maglioncino, in modo tale da coprirlo in caso di aria condizionata o di eventuale abbassamento della temperatura esterna. Questo discorso è ancora più valido nel caso in cui si resta fuori di casa per la sera.

Continua la lettura
44

Vediamo, dunque, in cosa consiste il nostro quarto consiglio. Se nella vostra abitazione tendete ad utilizzare dell’aria condizionata, il vostro bambino deve essere opportunamente coperto. Per prima cosa, è buona regola non abusarne. Per questa ragione, in presenza di bambini, si deve fare in modo che lo sbalzo termico tra l'interno e l'esterno non superi i 5 gradi centigradi. In ogni caso, è fondamentale non esporre mai i piccoli al getto diretto dell’aria, e fargli indossare una tutina a maniche lunghe, anche se leggera, ed i calzini. Per concludere, un quinto ed ultimo consiglio che vi diamo, riguarda il loro sonno. Coprire eccessivamente i bambini non è mai consigliabile. Infatti, quando è molto caldo, è buona norma selezionare un pigiama come un body in cotone leggero, preferibilmente smanicato. Inoltre, occorre utilizzare un semplice lenzuolino, sempre realizzato in cotone. In alternativa, vi consigliamo di optare per il sacco nanna, sempre in tessuto leggero. Per i bambini più grandi, è consigliato l'utilizzo di un completo spezzato.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come vestire i bambini con i primi freddi

Con i primi freddi è difficile vestire i bambini, in quanto non si sa se vestirli pesanti o un po' più leggeri, il tutto dipende dalla temperatura corporea del piccolo: se il bambino è un tipo che suda non bisogna vestirlo molto pesante, poiché non...
Bambino

Come vestire un neonato

Dopo il parto, giunge il momento di rientrare a casa con il neonato e da questo momento in poi iniziano le vere difficoltà; cominciano le prime paure e i problemi di tutti i giorni, compreso quindi il vestiario. Tutte le mamme vengono investite da mille...
Bambino

Come vestire i bambini per una cerimonia

Per molte mamme potrebbe essere quasi un incubo, per altre un'occasione per sbizzarrire la fantasia. In entrambi i casi cercate di fermarvi un secondo e ragionare. Se anche ci dovessero essere delle patacche sul vestitino nuovo pazienza! Ricordate soprattutto...
Bambino

Come vestire i gemelli

Avere dei gemelli monozigoti, può presentare alcune problematiche nell'abbigliamento. Al riguardo, esistono due diversi pensieri. Alcuni sostengono sia meglio vestirli con gli stessi colori e gli stessi modelli. Altri invece, ritengono più opportuno...
Bambino

Come vestire il bambino per il battesimo

Il Battesimo rappresenta una tappa fondamentale della vita del tuo bambino, ricca di emozioni e di commozione per tutta la famiglia. Oltre all'aspetto religioso, a quello dell'organizzazione dell'evento e del rinfresco, bisogna anche pensare a come vestire...
Bambino

Come vestire un neonato: rapporto caldo freddo

All'interno della presente guida, andremo a occuparci di neonati. Nello specifico, come avete già avuto l'opportunità di cogliere attraverso la lettura del titolo della stessa, ci concentreremo su Come Vestire Un Neonato: Rapporto Caldo Freddo. Esso...
Bambino

Come vestire una bimba per un matrimonio

Come vestire una bimba per un matrimonio? Una domanda che non è così banale come sembra. Sono necessarie, infatti, alcune piccole regole di "bon ton" anche se la piccola non è damigella d'onore o una parente stretta degli sposi. Come ormai ci siamo...
Bambino

Come vestire un neonato per un matrimonio

Certo, non è sempre facile pensare a quale sia l'abbigliamento per un neonato adatto ad una cerimonia, perché devono essere tenute in considerazione non solo l'eleganza per la cerimonia in se, ma anche le condizioni climatiche. Se volete qualche semplice...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.