5 accortezze da tenere quando porti il bebè al mare

tramite: O2O
Difficoltà: media
16

Introduzione

Non manca molto all'estate e la spiaggia resta la meta preferita dalla maggior parte delle persone. Le prime escursioni "marine", tuttavia, possono rivelarsi un vero incubo per i genitori alle prese con un bebè. Il mare deve divertire, non spaventare. Ecco una lista di 5 accortezze da tenere quando porti il bebè a mare. Prendi nota!

26

Spalma al bebè la crema solare protettiva prima di arrivare sulla spiaggia

Il mare può essere un'avventura straordinaria per il bebè. Ma anche pericolosa. La prima cosa da fare, per evitare inutili rischi, è proteggere la pelle del piccolo, particolarmente delicata. L'ideale è spalmare la crema solare protettiva ancora prima di arrivare in spiaggia, per garantire al bambino una protezione completa ed efficace. Per evitare brutte scottature, abbonda soprattutto sulle spalle: è la zona più esposta al sole. Dopo ogni bagnetto, ripeti l' operazione.

36

Porta il bebè mare nelle ore meno calde

L'epidermide del bebè non produce molta melanina. Proprio per questo, devi prestare particolare attenzione nella scelta degli orari. È preferibile andare in spiaggia la mattina presto, intorno alle 9,00, e portare via il bambino verso le 11. Nelle ore più calde, infatti, aumenta la concentrazione dei pericolosi raggi ultravioletti. Via libera anche dopo le 17,00. Una regola che vale per grandi e piccini!

Continua la lettura
46

Fai indossare un cappellino ed una canottiera al bebè

Il suono delle onde che si infrangono crea un suono familiare ai bambini, perché ricorda loro i rumori che ascoltavano nel ventre della mamma. Ma il mare nasconde molti insidie per i nostri piccoli esploratori. Per evitare colpi di calore, non tenere mai il bambino completamente nudo, ma lasciagli sempre una canottiera leggera, possibilmente di puro cotone. Inoltre, questo lo difenderà dai raggi solari, anche nelle ore meno calde. Per lo stesso motivo, non lasciare mai la testolina scoperta: fai sempre indossare al bebè anche un cappellino. Ci sono tantissimi modelli carini in giro!

56

Fai fare il bagnetto a mare al bebè a piccoli passi

Non esistono regole precise per stabilire l'età giusta per far vivere al neonato il suo primo bagno. Sicuramente, una regola d'oro è quella di controllare la temperatura dell'acqua. Occorre che non sia eccessivamente fredda, proprio per evitare di traumatizzare inutilmente il bambino. Se il neonato ha meno tre mesi, è consigliabile evitare il bagno completo, ancora prematuro, e limitarsi, invece, a bagnargli mani e piedi. Qualora il piccolo sia più grande, il bagnetto può essere completo, ma è opportuno evitare un'immersione improvvisa che potrebbe spaventarlo. È consigliabile fargli prendere confidenza con l'acqua poco alla volta, a piccoli passi. Al termine del bagno, che dovrà essere sempre breve, asciuga bene il neonato, controllando che non ci sia acqua nelle orecchie. Non appena arrivati a casa, fai un il bagnetto al piccolo. In questo modo, eliminerai a salsedine dal suo corpicino.

66

Idratare spesso il bebè

Il bimbo, a mare, ha bisogno di continue attenzioni. Una regola fondamentale è quella di idratare spesso il neonato, allattandolo al seno oppure, se il bebè è allattato artificialmente, facendogli bere piccoli sorsi d'acqua, a temperatura ambiente. Ricorda di portare con te il necessario per poter svolgere l'operazione comodamente. A tal proposito esistono cuscini appositi, disponibili in varie forme e colori. Infine, non dimenticare di portare un kit medico per ogni eventualità. Consulta il tuo pediatra di fiducia in merito ai medicinali da includere.

Potrebbe interessarti anche

Naviga con la tastiera
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.

Segnala contenuti non appropriati

Tipo di contenuto
Devi scegliere almeno una delle opzioni
Descrivi il problema
Devi inserire una descrizione del problema
Si è verificato un errore nel sistema. Riprova più tardi.
Verifica la tua identità
Devi verificare la tua identità
chiudi
Grazie per averci aiutato a migliorare la qualità dei nostri contenuti

Guide simili

Bambino

Come preparare il corredo per il bebé

La nascita di un bambino, è un evento atteso da parenti, e sopratutto, dai genitori. I mesi prima della nascita, sono ricchi di ansie, tensioni e paura, sopratutto da parte della donna, ma allo stesso tempo, ricchi di felicità e gioia. Prima della nascita...
Bambino

I principali rituali per la nanna del bebè

I neonati ed i bambini sono molto abitudinari nei loro primi anni di vita, specialmente per quanto riguarda il sonno: molti piccoli hanno bisogno di determinate azioni ripetute, veri e propri rituali per potersi addormentare. Queste azioni devono essere...
Bambino

Come organizzare la casa per l'arrivo del bebè

La nascita di un bebè rappresenta in una famiglia un momento di grande felicità, ma allo stesso tempo pone il problema di come organizzare la casa per l'arrivo del nuovo nato. Bisogna fare in modo che la casa sia sicura e funzionale così che mamma...
Bambino

Come prepararsi alla nascita di un bebè

La nascita di un bebè è sempre un momento bellissimo per una coppia di genitori, ma si porta dietro tantissimi cambiamenti. L'arrivo di un figlio cambia notevolmente la vita di coppia, le abitudini personali dei genitori, lo stile di vita e anche la...
Bambino

Consigli per gestire il pianto del bebè durante la notte

Le prime settimane di vita di un neonato sono un periodo piuttosto difficile da affrontare, in particolare quando si tratta del primo figlio ed i genitori non sono del tutto preparati a questo grande cambiamento. Un neonato non ha orari, può dormire...
Bambino

Cosa regalare ad un neonato

La nascita di un bambino è la gioia più grande che può capitare nella vita. Quando ad amici o parenti nasce un bebè si ha sempre il problema del regalo. Per celebrare la nascita di un bimbo o una bimba occorre essere originali senza cadere nell'eccentricità....
Famiglia

Come organizzare una giornata al mare con il bebè

Siete delle mamme e dovete pianificare la vacanza estiva con il vostro bambino allora questa guida fa proprio al caso vostro. Una località di mare con sole e brezza marina non potrà che fare bene al piccolo, regalando un dolce momento di relax alla...
Bambino

Consigli per la scelta delle tutine da neonato

Con un bebè in arrivo, le tutine si trasformano in un indispensabile capo must have! Che siano un regalo da portare alla neomamma, o nella lista del corredino di chi è in dolce attesa, la tutina è un capo gettonatissimo. Comode e simpaticissime, le...
I presenti contributi sono stati redatti dagli autori ivi menzionati a solo scopo informativo tramite l’utilizzo della piattaforma www.o2o.it e possono essere modificati dagli stessi in qualsiasi momento. Il sito web, www.o2o.it e Arnoldo Mondadori Editore S.p.A. (già Banzai Media S.r.l. fusa per incorporazione in Arnoldo Mondadori Editore S.p.A.), non garantiscono la veridicità, correttezza e completezza di tali contributi e, pertanto, non si assumono alcuna responsabilità in merito all’utilizzo delle informazioni ivi riportate. ATTENZIONE: tali contributi in nessun caso possono costituire la prescrizione di un trattamento o sostituire la visita specialistica o il rapporto diretto con il proprio medico curante. È pertanto necessario consultare SEMPRE il proprio medico curante e/o specialisti. Per maggiori informazioni leggi il “Disclaimer »”.